lunedì 16 dicembre 2019

Recensione: Nei tuoi occhi il mio riflesso di Benedetta Cipriano


Ecco che per Natale torna una delle mie autrici del cuore, con una nuova storia capace di toccare l'anima. Iniziamo la settimana con la recensione di Nei tuoi occhi il mio riflesso di Benedetta Cipriano. 

Nei tuoi occhi il mio riflesso
Benedetta Cipriano
Self Publishing

Trama
Lei ha il nome della pioggia.
Di quella pioggia che tranquillizza il mio respiro nelle notti insonni.
Come pioggia silenziosa batte sui vetri della mia anima colmando le crepe con la leggerezza dell’acqua, che tutto riempie, perfino i vuoti.
Si è abbattuta su di me come un temporale in pieno agosto,
mi ha spogliato di ogni sicurezza e ha scavato a fondo alla ricerca di un’anima stanca che preferiva starsene nel silenzio rassicurante di un petto senza battiti.
Con la sua fragilità e il suo cuore andato in pezzi ha distrutto le mie barriere e ha lasciato che il mio dolore si fondesse con il suo.
Mi ha conquistato con la sua malinconia, i suoi fallimenti, le sue ferite e le sue lacrime nascoste negli occhi.
Perché i suoi sono occhi magnetici e distrutti, sono occhi che celano tormenti e storie.
Occhi dai quali non posso fuggire.
Eppure da quegli occhi proverò a nascondermi.
Perché il mio cuore sta andando lentamente in pezzi.
Perché ho al centro del petto una ferita che non potrà rimarginarsi.
Perché la vita mi ha colpito, distrutto, deteriorato.
Perché sto colando a picco verso il centro di un abisso.
Un abisso nel quale non posso trascinarla.
Eppure continuo a desiderarla, perché lei è la luce che illumina il buio pesto della mia anima.
Lei è la pioggia che spegne gli incendi e leviga le ferite.
Lei è il coraggio, la passione, la forza.
L’unica persona alla quale non riesco a resistere.
Perché Amaya Evans è entrata senza bussare e si è presa un posto:
quello al centro del mio cuore.


Capita di leggere un romanzo e trovarci dentro qualcosa di molto intimo e speciale. 
Una scintilla.
E in quella scintilla un pezzetto di cuore dell'autore.
Quando questo accade per il lettore è un fatto straordinario, perché quello sprazzo prende il sopravvento e rende la lettura un'esperienza unica. 
Capita raramente ma quando abbiamo il privilegio di incontrare una storia così profonda e intima, allora sappiamo che lascerà il segno.
Nei tuoi occhi il mio riflesso di Benedetta Cipriano è un romanzo che avvolge il lettore. Durante lo scorrere della storia mi è accaduta una cosa rara e preziosa: il ritmo della narrazione andava di pari passo con quello del mio cuore. Che si riempiva di emozioni, che ne veniva ferito, che le sentiva una ad una.

L'aeroporto è un mondo fatto di volti  che non ricorderai, di anime smarrite o di pensieri lucidi. Ma è un universo temporaneo, una dimensione nella quale i corpi e i cuori passeggiano momentaneamente, mettendo le loro vite in pausa, mentre attendono il proprio volo

Due personaggi come Lucas e Amaya non possono restare solo nelle pagine di un libro. Sono potenti, veri, emozionanti.
Sin dal primo impatto li si percepisce vibrare sulle pagine.
Lucas è un essere meraviglioso con uno sguardo speciale, capace di andare oltre. Vede al di là dei muri che innalza Amaya. Riesce ad essere incredibile nei momenti difficili. Ci regala la forza di guardare le cose da un'altra prospettiva. È un gentiluomo in tutto e per tutto: dai piccoli a gesti a quelli più eclatanti. Amaya, dal canto suo, è una miriade di parole ed emozioni. Sembra fragile, ma ha una capacità di combattere unica e rara, una forza dirompente che viene fuori nel momento del bisogno e che è capace di nutrire e offrire conforto semplicemente con la propria presenza.
Lei scrive e lui vola, entrambi però sono uniti dal filo sottile dei loro silenzi: perché in quello spazio di totale abbandono trovano loro stessi. Uno tra le nuvole, l'altra tra le pagine di carta di un vecchio diario.

Se un giorno trovassi il coraggio di scrivere un romanzo, probabilmente questa parte la chiamerei l'innamoramento. Quel momento in cui due persone si conoscono ancora troppo poco per definirsi innamorate, ma in cui anche il buio sembra fare meno paura. Quell'istante in cui le ombre si diradano e la pioggia smette di battere incessantemente sui vetri mentre due cuori si corteggiano, si inseguono, si infatuano. 
E l'intero universo sparisce.
E quell'istante diviene perfetto
Dannatamente perfetto

Benedetta ancora una volta ci tiene per mano mentre ci fa vivere emozioni potenti e uniche, grazie alla profonda empatia che noi lettori sviluppiamo nei confronti dei personaggi. Emozioni che riesce a catturare ancora una volta con una prosa e uno stile poetico e musicale. Uno stile elegante, scorrevole, raro.
Forse questa volta ci apre più di altre il suo cuore, per questo ho esordito che Nei tuoi occhi il mio riflesso ho trovato quella scintilla unica e intima che rende le storie speciali.
Quella che ci racconta è una storia delicata e dolorosa, di perdita, di ferite brucianti e di prove difficili da superare. Ma è anche un romanzo che ci regala tanta speranza: che le battaglie si possono anche vincere, che un incontro casuale può cambiarci la vita, che noi valiamo a dispetto di tutto ciò che ci è accaduto e anche se le scelte che abbiamo compiuto sono così distanti da quelle che avremmo immaginato per noi.
Il risultato è che Nei tuoi occhi il mio riflesso è una storia di amore. D'amore per la famiglia e di dolore per quando come figli ci dobbiamo confrontare con l'età adulta e con i cambiamenti che comporta lo scorrere del tempo, d'amore per un perfetto sconosciuto capace di entrare nell'anima e di lotta per tenere stretta quella felicità per la quale abbiamo combattuto a lungo.
Perché leggerlo → Perché non esiste un solo libro di Benedetta che non mi abbia regalato emozioni intense, profondi spunti su cui riflettere e personaggi da conservare nel mio cuore.
Se volete scoprirli ecco i titoli, se ci cliccate sopra potrete leggere la mia recensione.
Lacrime in collisione QUI la recensione
Dove vai tu QUI la recensione
Tutti i tuoi respiri QUI la recensione
La luna nell’oceano QUI la recensione
Tu, Il Mio Oceano QUI la recensione
Buona lettura!

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione