giovedì 31 ottobre 2019

Creativity Blogger Week: Che paura


Il periodo più pauroso dell'anno è arrivato: siamo alla fine di ottobre e Halloween è alle porte. Ed io? Ovviamente sono felicissima, perché mi piace davvero molto questa festa, anche se sono una fifona cronica.

Per questa occasione la Creativity Blogger week, quindi, si veste a tema con la traccia mensile: Che paura!

Per l'occasione ho deciso di condividere con voi alcune delle cose che più mi fanno paura: dai libri, al cinema, in un vero e proprio viaggio nei miei incubi peggiori.
Ho selezionato una cosa per ogni categoria.



LIBRI CHE PAURA

Leggere dovrebbe essere un'attività rilassante, ma non quando tra le mani si ha un giallo, un thriller oppure un romanzo horror. Ed è proprio un horror il libro che vi voglio segnalare.
L'ho recensito proprio ieri sul blog si tratta di Slender Man (QUI la mia recensione) ed è un romanzo ispirato alle inquietanti storie e leggende che sono nate intorno a questo personaggio terrificante che ha preso piede sul web.


CINEMA: CHE PAURA

Non è la prima volta che ve lo dico, ma ripetere non fa mai male: sono terrorizzata (ed inevitabilmente attratta) da tutto ciò che è stato fatto dal regista David Lynch. Primo tra tutti, però, resta Twin Peaks e una delle sue anime nere: Bob.
Non solo la serie, ma anche i film mi hanno turbata parecchio, della sua vasta produzione vi cito due titoli: Strade perdute e Mulholland drive.


ANIMALI: CHE PAURA

I topi. Non li posso vedere eppure mi ci imbatto molto spesso. Mi fanno molto più di schifo, la cosa buona è che se ne vedo uno corro più veloce e con maggiore disinvoltura di Usain Bolt.
Mi capita anche di sognarmi e non mi sveglio mai particolarmente rilassata.


FOBIE: CHE PAURA

Di una delle (sì, sono più di una) mie più grandi paure ne ho recentemente parlato in un post su Facebook, ma è giusto che io faccia outing anche qui: sono terrorizzata dalle altezze.
Quando salgo troppo in alto inizio a sentirmi male: mi viene da vomitare, svenire, soccombere e scappare.
Sto provando a superarla.


Ecco quindi alcuni dei miei numerosi punti deboli. Mi fate sapere quali sono i vostri?
Non dimenticatevi di passare anche dalle altre mie compagne di viaggio: sotto il calendario fatto dalla bravissima Federica di On Rainy Days blog, trovate tutti i link.
Grazie come sempre a Deb di Leggendo Romance per avermi coinvolta in questo progetto creativo.





Che paura! - ottobre – Calendario partecipanti

28/10
- I miei magici mondi: https://imieimagicimondi.blogspot.com/- Libri, libretti, libracci: http://librilibrettilibracci.blogspot.com/
29/10
- La nicchia letteraria: http://lanicchialetteraria.altervista.org/- On Rainy Days: https://onrainydaysblog.wordpress.com/
30/10
- Il salotto del gatto libraio: https://ilsalottodelgattolibraio.blogspot.com/- Leggendo Romance…e non solo: https://leggendoromancebooksblog.blogspot.com/- Il regno dei libri: http://ilregnodeilibri.blogspot.com/
31/10
- Romance e altri rimedi: https://romanceealtririmedi.wordpress.com/- Reading at Tiffany’s: http://www.readingattiffanys.it- Le recensioni della libraia: http://lerecensionidellalibraia.blogspot.com/- Scheggia tra le pagine: http://www.scheggiatralepagine.net/

4 commenti:

  1. Oooooh, lo Slender Man *-* Devo assolutamente procurarmi quel libro... Tanti anni fa avevo un giochino riguardo quello strano figuro sul Mac... Avrò avuto un trilione di infarti durante la fase di gaming, giuro ahahah XD

    Comunque, in merito alle mie paure...
    Qualcosa di "concreto": gli insetti che volano e saltano, il vuoto.
    Qualcosa di "astratto": l'insuccesso, il tempo che scorre e io rimango indietro, la morte.

    RispondiElimina
  2. Vedere che non sono l'unica ad avere paura delle cose mi tranquillizza parecchio devo dire, mi sento meno sola ecco

    RispondiElimina
  3. Credo che Bob sia stato l'incubo di moltissime di noi....Lynch è un maestro assoluto nel creare certe atmosfere.

    RispondiElimina
  4. Ciao Virgy!
    Beh mi consola sapere che non sono l'unica ad avere più di una fobia :)
    Per me sono i ragni, nel tangibile, e l'incubo ricorrente di non poter parlare!
    Un abbraccio

    RispondiElimina