lunedì 26 agosto 2019

Review tour: La rinascita del marine di Carbone Marrucci


Finalmente vi parlo di La rinascita del marine di Silvia Carbone e Michela Marrucci Quixote Edizioni serie Destini Intrecciati, ecco la mia recensione in occasione del Review Tour.

La rinascita del marine
Silvia Carbone Michela Marrucci
Quixote Edizioni

Trama
Una profonda cicatrice sulla guancia è il ricordo indelebile che i rapitori colombiani hanno lasciato sul corpo di Bree. Nel suo cuore alberga ancora la paura, ma la tenacia non le manca e ora che è di nuovo in pericolo ha una certezza in più: sa che può contare – ancora una volta – su Afsling. O meglio, Travis O'Connely. Sopravvissuto a un tragico incidente, il misterioso Marine, diventato un Navy SEAL e comandante dello squadrone Renegade, ha ormai una sola missione: proteggere Breanna e mantenere il proprio cuore e la propria anima nera al riparo dai ricordi di un passato che ancora lo tormenta. Ma l'amore è più forte di tutto. E chi ama protegge. E proteggere è la più bella voce del verbo amare.

Ho aspettato a lungo l'uscita di La rinascita del marine, perché ho sempre avuto la sensazione che il protagonista del quarto volume della serie avesse molto da dire. E non mi sono sbagliata, perché il personaggio di Afsling è davvero molto complesso, spigoloso, a tratti inafferrabile.
Le due autrici sono state in grado di destreggiarsi alla perfezione in quella che a mio parere è la storia più dura e intensa di tutta la serie, entrambi i protagonisti sono marchiati a fuoco dal loro passato: forti, caparbi, decisi sia Afsling che Breanna, raccontano molto al lettore. Ci spiegano come certe cicatrici, che siano o no visibili, lasciano un segno per sempre nelle persone, ma la differenza stra tra il cercare di andare avanti e affrontare a testa alta le prove durissime che ci presenta la vita, oppure il soccombere alla paura.
Ci insegnano anche quando due temperamenti forti si incontrano la tensione e il fuoco salgono alle stelle. E che a volte bisogna andare incontro ai nostri timori e correre il rischio di essere felici.
È bellissimo conoscerli, tifare per loro, sperare che le paure soccombano dinnanzi alla forza dei sentimenti.

Le cicatrici sono un segno delle battaglie che uno ha affrontato. Alcune risultano visibili all'occhio umano, mentre altre sono incise dentro l'anima. Ma non rappresentano una sconfitta, Bree. Averle significa che abbiamo vinto, che non ci siamo lasciati sopraffare. La tua bellezza non è solo un fattore estetico, perché quella con il passare del tempo si modifica; mentre chi sei resterà per sempre

Afsling è un enigma, lo resta a lungo. Ma da un certo punto in poi  del romanzo riusciamo a capire il perché delle sue tenebre, il dolore che lo attanaglia ogni giorno, quanto sia pesante il fardello che deve trasportare. Breanna è una vittima, ma è forte, coraggiosa e onesta con sé stessa.
In La rinascita del marine di Silvia Carbone e Michela Marrucci il nemico da sconfiggere non è solo un uomo disposto a tutto pur di raggiungere i propri obiettivi, ma sono due. Le autrici infatti ci mostrano anche una dolorosa e struggente lotta tra il desiderio e quello che si ritiene più giusto fare.
In entrambi i casi la battaglia sarà dura, molto psicologica e con un finale incerto.



Lo stile delle due autrici è moto armonioso, una cosa che mi ha sempre colpita moto nelle loro storie, perché non si percepisce in alcun modo il passaggio da una penna all'altra. Riescono ad addentrarsi molto bene nella psiche umana e a mostrarci lati inaspettati dei loro personaggi.
Perché leggerlo → Perché credo che sia il romanzo più intenso di tutta queste serie, perché lo divorerete in un attimo, perché alla fine Afsling e Breanna vi mancheranno.
Buona lettura!

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione