giovedì 16 gennaio 2020

Review party: Per ricominciare guarda tra le pagine di un libro di Berg e Kalus


Ci siamo innamorate di La vita inizia quando trovi il libro giusto di Ali Berg e Michelle Kalus, ora torniamo da queste due autrici con Per ricominciare guarda tra le pagine di un libro - Garzanti (che ringraziamo per la copia).
Ecco la recensione di Annalisa in occasione del review party.

Per ricominciare guarda tra le pagine di un libro 
Ali Berg Michelle Kalus
Garzanti
Link Amazon

Trama
Bea sta per compiere trent'anni. Un'età in cui si fa un bilancio del passato, ma soprattutto si decide su che cosa puntare per il futuro. Lei sa che c'è solo un luogo dove guardare per ricominciare davvero: tra le pagine di un libro. Forse è per questo che, durante una passeggiata nella sua libreria di fiducia, The Little Brunswick Street Bookshop, la sua attenzione viene colpita da un piccolo volume dalle pagine sgualcite. Quel libro sembra aver scelto proprio lei e Bea non avrebbe mai immaginato che potesse custodire un tesoro: una serie di note a margine scritte in un'elegante grafia. Parole che, seppure di uno sconosciuto, sembrano parlarle direttamente. Parole che nessuno le ha mai rivolto, ma che lei ha sempre sognato di leggere. Bea è convinta che sia un segno. Deve capire chi ha scritto quelle righe, ma non può farlo da sola. Ha bisogno dell'aiuto di altri lettori come lei. Per questo lancia una serie di appelli in rete, accompagnandoli sempre con una citazione. Perché gli autori che più ama, da Louisa May Alcott a Lewis Carroll, a Marcel Proust, sanno che cosa è giusto fare. Non è una ricerca facile. Ma un giorno Bea riesce a scovare la persona che ha scritto gli appunti. L'uomo perfetto per lei. Tutto sembra andare come ha sempre desiderato, anche se Bea sa che i libri, dietro una copertina accattivante, possono nascondere un segreto. Bisogna avere pazienza e leggerli fino all'ultima pagina, godendosi il viaggio. Ovunque le parole vogliano portare. Perché solamente tra le pagine di un libro si può trovare la forza di ricominciare.


Le sembrava di conoscerlo già. Le frasi spontanee che punteggiavano le pagine di quel libro le erano arrivate al cuore. Il modo leggero in cui erano scritte e la spensieratezza di curve, anse e inchiostro le erano penetrati sotto la pelle. 

Un libro trovato per caso nella sezione usato della Little Brunswick Street Bookshop (ricordate?), tante annotazioni accanto al testo che creano storie parallele, una vita da ricomporre pezzo per pezzo dall’altra parte dell’Australia e una buona dose di personaggi stravaganti.
Bea ricordava ancora quando aveva posato per la prima volta gli occhi sulla biblioteca di famiglia di Cassandra. Aveva provato una fitta di gelosia, poi di desiderio. Le era venuta una voglia disperata di esplorarne gli imponenti scaffali che ricoprivano ogni parete fino al soffitto altissimo. 

Beatrix Babbage ha quasi trent’anni e si ritrova a dover/voler lasciare la sua vita a Perth per una piccola distrazione durante la festa di matrimonio della sua (ex) migliore amica Cassandra. Si trasferisce a Melbourne dove, tra litri di caffè macchiato, concorsi “25 parole o meno” e furetti, deve rimboccarsi le maniche per poter pagare l’affitto e i libri che tanto ama.

Perché ti importa così tanto trovare il proprietario di questo dannato libro? Si era chiesta più volte. Ma in fondo sapeva perché. 


L’avventura di Bea inizia quando acquista Ti presento Oliver Bennett, un libricino usato ricco di annotazioni a penna: pensieri, numeri di telefono, sentimenti di cui Bea si innamora e che la trascinano tra i parchi e le librerie della città per trovare lo Scrittore Misterioso.

Ho la sensazione che tu abbia un vantaggio sleale. Hai letto tutti i miei pensieri più profondi. Stai diventando sempre più curiosa, invece io non so niente di te.


Il passaggio dall’amare il libro all’amare il presunto autore delle annotazioni è breve e quasi scontato per Bea. Zach Harris è un giovane editor di Melbourne. I due ragazzi si conoscono per caso nel bar dove Bea sta festeggiando i suoi trent’anni e, tra una parola e l’altra, il mistero si svela. Zach è bello, intelligente, altamente affascinante e soprattutto è lo Scrittore Misterioso! Ma davvero è stato così semplice trovarlo?

Bea, Zach e Dino si voltarono di scatto [...] e videro entrare nel Nook una donna di mezza età con una lunga gonna stretta [...]. 

Ruth, monarchica, lettrice di romanzi storici e saghe familiari.

Che avventura sarebbe senza dei buoni compagni di viaggio? E allora arriva Dino, Grover Dinopoli, il barista poeta che veste solo usato e ha la sua storia tatuata sulle braccia, che con i suoi cappuccini e le sue poesie rende sopportabili anche le giornate lavorative più tediose e con il quale organizza Capitolo Seguente, una serie di speed date a tema libresco; c’è Sunday, socia di Dino, che con i suoi muffin fa sì che i pantaloni di Bea diventino un po’ più stretti; Martha e le loro chiacchierate nei bagni dell’ufficio, rigorosamente divise dalla paratia tra una tazza e l’altra; Lizzie, la sorella maggiore, partecipante e vincitrice morale della seconda edizione del reality show The Bachelor, un po’ prima donna tutti-gli-uomini-ci-provano-con-me, ma molto attaccata alla sorella minore; e c’è Ruth, la stravagante Ruth, imprenditrice a riposo che, dopo aver venduto la sua ditta milionaria di dolciumi, dedica la vita al furetto Filippo e al culto della Royal Family britannica.

“La storia di Bea Babbage. Vendimela.” [...] 
“Non c’è niente da raccontare.” [...] 
“C’è tutto da raccontare” 
“Sono noiosa, goffa e ridicola.” 
“Sei piuttosto divertente, appassionata e dannatamente coraggiosa.” 

Chi è Bea Babbage? Bea è una ragazza che per un errore, non del tutto suo, decide di cambiare città e vita, mettendosi in discussione su ogni piano: lavorativo e affettivo. È una ragazza che sbaglia, che per paura di rimanere sola chiude gli occhi davanti alla verità. È una ragazza come tante a cui verrebbe voglia di dirne quattro e stappare le orecchie, per la sua cocciutaggine o per la sbadataggine con cui commette certi sbagli. Ma è anche una ragazza che capisce che può rialzarsi da sola, ma che con il sostegno degli altri, quelli giusti, la vita può essere ancora più bella. 

Per ricominciare guarda tra le pagine di un libro è la seconda opera della coppia Berg-Kalus e come la prima, La vita inizia quando trovi in libro giusto QUI la recensione, mette al centro le persone, i loro sentimenti e il rapporto con i libri, che diventano anch’essi protagonisti della storia.

Una storia appassionante che attira il lettore alla scoperta di questo agognato Scrittore Misterioso, tra velati suggerimenti di lettura e una grande dichiarazione d’amore per i libri. Una storia a volte portata all’estremo, come nel personaggio di Ruth e nella social-addicted-life di Lizzie, ma equilibrata e, a suo modo, ricca di suspense.

Un insieme di personaggi imperfetti, con i loro difetti e facili all’errore, ma per questo reali, con i quali è facile armonizzarsi. E poi Capitolo Seguente: uno speed date letterario, ma ve lo immaginate??

Perché leggerlo → Perché sognare, anche se con le storie degli altri, fa sempre bene all’anima.

Non era la Austen che una volta scrisse qualcosa del tipo: ‘I miei sentimenti non saranno repressi’? Non avere paura di soffrire. È l’unico modo per capire di avere vissuto davvero.

- Annalisa - 

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione