giovedì 16 gennaio 2020

Review party: Ti amo ma non ti credo di Rachel Van Dyken


Come reagireste di fronte a un tradimento doloroso e inaspettato? Che piega potrebbe prendere la vostra vita dopo? E se vi trovaste invischiati in una situazione potenzialmente pericolosa per il vostro cuore?
Ne parliamo grazie a Ti amo ma non ti credo di Rachel Van Dyken, edito Casa editrice Nord che ringrazio per la copia.
Ecco la mia recensione in occasione del review party.
Ti amo ma non ti credo 
Rachel Van Dyken
Casa editrice Nord

Trama
Quando il suo grande amore, Jessie Beckett, ha preferito la carriera a lei, Blaire ha imparato la lezione: gli uomini ti deludono sempre. Perciò ne ha sposato uno da cui non si aspettava nulla. Un tipo noioso e fedele. O almeno così credeva, prima di trovarlo a letto con la sua migliore amica. È stato allora che ha creato la Dirty Ex, un'agenzia d'investigazione privata che raccoglie prove su quei lupi travestiti da agnelli che si prendono gioco delle donne innamorate. Inutile a dirsi, finora tutti i timori delle clienti si sono rivelati fondati. Ma le cose cambiano non appena le viene richiesto di indagare proprio su Jessie. Blaire stenta a credere che quel ragazzo gentile si sia trasformato in un farabutto, eppure il sospetto sembrerebbe confermato persino dal migliore amico di lui, Colin, che un giorno si presenta alla sua porta e si offre di aiutarla. Colin è sfacciato, manipolatore e arrogante. Tuttavia c'è qualcosa in lui che le impedisce di liquidarlo in malo modo. Sarà per quel suo sguardo magnetico, per la gentilezza nascosta dietro la facciata da sbruffone, per il sorriso capace di abbattere anche le difese più impenetrabili. A poco a poco, Blaire si ritrova in balia di sentimenti che non provava da moltissimi anni e che le fanno mettere in dubbio tutte le sue certezze sugli uomini. Riuscirà a rischiare il tutto per tutto o la paura di soffrire le toglierà l'occasione di essere davvero felice?


Cercate un libro divertente e brillante dalla prima all'ultima pagina? Allora siete nel posto giusto perché Ti amo ma non ti credo di Rachel Van Dyken è un romanzo spassoso ed entusiasmante. 
Mi ha fatto ridere in un treno pieno di persone alle otto del mattino e solo per questo potrebbe meritare un premio. 
Ma c'è di più. 
Perché la forza di questo romanzo sono soprattutto i personaggi. Così veri, intensi, simpatici. 
E i loro dialoghi serrati. 
Intelligenti. 
Divertenti. 
Mi hanno fatto venire voglia di passare una serata in loro compagnia bevendo vino o whisky, facendo battute sciocche, condite di banali doppi sensi. Oppure una serata a fare discorsi intelligenti non perdendo però quell'iroia di fondo che dà tanto sapore alla vita. 

Il passato appare sempre più bello visto con gli occhi chi è rimasto fregato

Blaire è la donna tradita per antoamasia. Quella che non si fida più di niente e di nessuno. Questo però non le impedisce di essere divertente, di vedere il lato comico delle situazioni e di gettarsi a capofitto in qualcosa che urla "pericolo" per il suo cuore. Senza pensare troppo alle conseguenze. Ha un spirito impulsivo e per questo la ammiro molto.
Insieme alla sua amica di "tradimento" Isla ha aperto un'agenzia molto particolare che è il centro di tutta la storia. 

È così che era nato Dirty Exes. Due cuori martoriati si erano conosciuti in un wine bar e avevano deciso di mandare a farsi fottere i tipi che pensavano di avere il diritto di farci sentire insicure

Jessie, l'uomo del passato, è sensuale e intelligente nonostate sia troppo invischiato in qualcosa che lo fa soffrire. Sono certa che lo ritroveremo un'altra storia e ne scopriremo meglio il fascino. 
Colin è il cuore e l'anima del romanzo. Mi ha fatto innamorare di lui a fuoco lento ma è stato impossibile resistere al fascino di un uomo arguto, un po' scapestrato, molto simpatico e bellissimo. 
Anche con quell'aria selvaggia da ragazzo che vive nel "seminterrato dei suoi". 
E come ingannano le apparenze. 
Ingannano spesso e leggendo questa storia ve ne farete un'idea più precisa. 

La vita fa paura, Blaire. È ingiusta. Succedono cose di merda. Edevifarci i coni, prendere delle decisioni. Non bisogna stare seduti i panchina soltanto per paura di essere eliminati. Meglio mancare il colpo che starsene guardare mentre la partita finisce senza di te

Rachel Van Dyken ci regala una commedia sexy, divertente ma anche ricca di spunti su cui vale la pena soffermarsi. In particolare il tradimento. Ma anche le amicizie e quanto possono deludere. Infine sull'amore e sulla speranza di tornare a credere di potersi innamorare un'altra volta. 
L'autrice affronta tutte queste tematiche con una leggerezza che rende il romanzo scorrevole e godibile, pur non cadendo nella banalizzazione delle emozioni. Tutto ci sembra molto reale e intenso.
A tal proposito è necessaria una precisazione: attenzione perché dopo la lettura non guarderete mai più un'altalena con gli stessi occhi. 
Perché leggerlo →Io avevo proprio bisogno di un romanzo divertente e un po' fuori dagli schemi: se lo state cercando anche voi allora Ti amo ma non ti credo è la storia che fa per voi. 




Nessun commento:

Lasciami la tua opinione