martedì 10 dicembre 2019

Review tour: Anima e cuore di Simona La Corte


Dopo Anima e corpo di Simona La Corte di cui vi avevo parlato QUI, oggi è la volta del secondo volume della serie di Simona La Corte: in occasione del review tour vi parlo di Anima e cuore.

Anima e cuore
Simona La Corte
Self Publishing
Link Amazon
Trama
Carla Salemi lascia il lavoro e la Sicilia con l’intenzione di trasferirsi a Londra e dare una svolta alla sua vita. Grazie all'amica Miranda, fidanzata con il frontman dei Black Hearts, ha la possibilità di conoscere la celebre rock band inglese, ma non immagina che l’incontro con Taylor Wood, il sexy e arrogante bassista del gruppo, risveglierà in lei emozioni che non prova da tempo. Carla tenta di opporsi a quella passione travolgente, ma il cuore, si sa, non sempre ascolta la ragione. Taylor la conquista con il suo fascino selvaggio, ma si rende conto di essere lui stesso vittima di qualcosa che non ha mai provato: Carla è riuscita a far breccia nella sua anima ferita, sulla quale grava il peso di un'antica colpa.Una storia appassionante alla scoperta di un sentimento unico e potente, come solo l’amore sa essere


Due cuori feriti, per ragioni diverse, ma comunque ammaccati dalla vita che si incontrano. Cosa può accadere?
Possono provocare scintille, come quelle di Taylor Wood e Carla, che Simona La Corte ci racconta in Anima e Cuore, romance contemporaneo che fa parte del filone di Anima e corpo, pur restando un libro che è possibile leggere autonomamente. 
Taylor e Carla hanno paura. Di soffrire, di lasciare andare le proprie paure, di provare sentimenti intensi e forti. Ma si può fermare il cuore?
Nonostante entrambi, ma soprattutto Carla, ci provino è impossibile mettere a tacere i sentimenti.
Così vedremo una donna scontrosa, ma dal piglio deciso, cercare di frenare la passione e il batticuore che le provoca un bassista sexy e arrogante. Al tempo stesso vedremo lui non riuscire a smettere di provocarla e di starle accanto.
Alla fine queste due descrizioni, però, non rendono giustizia a Carla e Taylor: entrambi sono molto di più, ma lascio che siate voi stessi a scoprirlo leggendo questo romanzo.

Reprimiamo le emozioni, sigillandole in fondo al cuore e impedendo agli altri di accedervi. È il solo modo che conosciamo per proteggerci

Simona La Corte affronta il tema della perdita, affrontata con sfumature diverse, ma comunque va proprio a puntare lo sguardo su ciò che noi umani temiamo di più: perdere qualcuno che amiamo. Un timore potente, capace di togliere il sonno, di rabbuiare un'anima e di far chiudere a doppia mandata i sentimenti.
Ma non solo. L'autrice infatti ci parla di come si possano superare quelle paure, di come ci si possa convincere che la felicità, che tanto abbiamo desiderato, possa essere a portata di mano.
Sta ai protagonisti di questa storia decidere se gettarsi a capofitto verso l'ignoto o rimanere ancorati ai timori.


Lo stile narrativo di Simona è scorrevole e intrigante. Carla e Taylor vengono tratteggiati molto bene e in maniera vivida. Li sentiamo vicini a noi e non solo relegati al loro ruolo di personaggi letterari. Così anche i secondari che fanno da contorno importante alla storia.
Perché leggerlo → Perché è la storia di come si possa conquistare la felicità, nonostante le paure.
Buona lettura!

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione