lunedì 2 settembre 2019

Segnalazione: Mia suocera è mostro di Valentina Vanzini


È in pre order da oggi Mia suocera è un mostro di Valentina Vanzini, amica, collega e scrittrice dallo stile frizzante e divertente. Il romanzo è un contemporary romance e lo troverete a partire dal 20 settembre sia in formato ebook che cartaceo.
Se volete intanto leggere qualche mia recensione di suoi romanzo eccovi accontentati: 101 modi per dirti ti amo (QUI la recensione) e Se mi ami non vale (QUI la recensione)


Mia suocera è un mostro
Valentina Vanzini

Self Publishing


Trama

Il gay represso, il prete mancato, il bugiardo, il ladro: Lexie Woods è una vera e propria calamita per gli uomini sbagliati. Per questo ora che finalmente ha incontrato il suo Mr Perfect non ha nessuna intenzione di lasciarselo scappare. Così quando lui le chiede di volare da New York in Sicilia, sua terra natale, per incontrare la madre, non se lo fa ripetere due volte. 
Peccato che quella che credeva una tranquilla vecchietta, dolce e generosa, si rivela un vero e proprio mostro. Pronta a tutto per impedirle di sposare il figlio, la suocera trasforma la sua vita in un inferno. Ma Lexie non è disposta a mollare così facilmente. Fra segreti di famiglia da svelare, una ex bellissima e tante disavventure, cercherà di contrastare gli attacchi di sua suocera. Mentre la vicinanza con Vito, il fratello di Mr Perfect, si farà sempre più pericolosa. 

Biografia autrice
Classe 1987, Valentina Vanzini è laureata in Educazione e Sistemi Editoriali all’Università di Tor Vergata. Da anni lavora sul web come editor in chief e copywriter, scrivendo e interessandosi di po’ di tutto. Nel 2016 ha pubblicato il romanzo “Quando l’amore fa scintille” nella collana Youfeel di Rizzoli, in seguito è uscito il romanzo “Mi sa tanto che ti amo” (e. EPub) e “Se mi baci non vale” (e. Butterfly). Scrivere per lei non è solo un passatempo, ma un modo per curare nevrosi e ansie, creando personaggi a metà fra finzione e realtà. Si sente tranquilla solo quando ha il suo pc a portata di mano. I tasti con le lettere sono ormai tutti cancellati: indovinate perché?




Nessun commento:

Lasciami la tua opinione