venerdì 5 luglio 2019

Review party: Stars di Kristen Callihan


In occasione del review party oggi sul blog la recensione di Stars, secondo volume della Vip Series di Kristen Callihan portata in Italia dalla Always Publishing. Un romanzo che mi ha fatto innamorare.

Stars - Vip series
Kristen Callihan
Always Publishing

Trama
Gabriel Scott, manager della più grande rock band del mondo, è una vera leggenda vivente: lui è l’uomo capace di forgiare le star. Affascinante come il peccato, ma freddo come il ghiaccio, Scottie è professionale, sicuro di sé, e dedito unicamente al suo lavoro. L’incarnazione vivente del successo. In altre parole, la persona più inaccessibile del pianeta.
Quando, sul volo Londra New York, Sophie Darling viene spostata in prima classe, è felice come se avesse appena vinto alla lotteria. A scoraggiare la spumeggiante, irrefrenabile Sophie non basta neanche un ombroso e scostante vicino di posto. Sophie è chiacchierona e spigliata e decide di divertirsi a trasformare in un inferno le interminabili ore di volo del suo riservato compagno di viaggio che cerca disperatamente di tenere le distanze.
Tra turbolenze, risate e momenti imbarazzanti, nasce un’alchimia inspiegabile tra due passeggeri diversi come il giorno e la notte, opposti come i Tropici e il Polo Nord. Quello che Sophie non sospetta è che anche Scottie ha in serbo dei programmi per lei: una sorpresa incredibile, che potrebbe far decollare la sua carriera di fotografa e trasformare il suo sogno in realtà.
Questo solo se Sophie sarà disposta a seguire quest’uomo incredibile e magnetico... mettendo così a rischio il suo cuore.
E se l’unica donna capace di scaldare il cuore dell’uomo più inaccessibile del pianeta... fossi proprio tu?


Scintille dalla prima all'ultima pagina. Stars di Kristen Callihan è quello che io definisco un libro eccezionale. Le ragioni sono molte, ma la più importante  - a mio giudizio - è la struttura perfetta dei dialoghi.
È proprio in quelli infatti che io giudico la maggior parte dei romanzi. 
I dialoghi sono un po' la mia fissazione, mi piacciono serrati, brillanti, intelligenti e intensi. E l'autrice in Stars supera sé stessa, e ogni mio parametro, per presentarci una storia intensa dove spiccano come vere e proprie perle.

Sapete cosa? Alla fine è inutile girarci intorno.
Stars è un romanzo perfetto. 
E sicuramente molto del lavoro lo fanno i personaggi
Gabriel Scott è un figo. Ma non solo per il suo aspetto. È un uomo di successo, tutto d'un pezzo, protettivo con le persone alle quali vuole bene. È anche un uomo dolce, con un'anima bellissima che ci svela pagina dopo pagina. E ironico, di quell'ironia inaspettata e quindi ancora più divertente. 

Sophie Darling è una boccata d'aria fresca. È la tipica persona capace di stringere legami con tutti, divertente, sempre sul pezzo. 

Mettetela a viaggiare in prima classe, vicino all'uomo più serio e blindato del Paese, ma terrorizzato dai viaggi in aereo, ed ecco a voi le prime divertentissime pagine di Stars, secondo volume della Vip Series.

Io riesco a vederlo, anche se sono piuttosto sicura che lui non vorrebbe. Ho sempre visto la sua solitudine.
Forse perché rispecchia la mia.
Siamo entrambi fin troppo bravi a nascondere il nostro vero io dietro a una maschera per il pubblico. Io sorrido e scherzo. Lui gioca a fare il robot

Se mi chiedessero se questo romanzo ha qualche difetto, risponderei senza alcun dubbio che non ne ha nessuno. La storia è scorrevole, l'attesa ci tiene incatenati alle pagine, i personaggi di contorno sono perfetti per rendere il tutto più intrigante. 
E li abbiamo già incontrati nel primo volume di questa bellissima serie: Idol (QUI la mia recensione), quindi la sensazione che si prova è quella di ritrovare un vecchio gruppo di amici. Molto molto famosi, però. Perché Gabriel Scott (Scottie per tutti, Raggio di sole per Sophie) altri non è che il manager del gruppo rock più famoso al mondo: i Kill John.
Fra concerti, backstage, viaggi i due protagonisti della storia diventeranno sempre più amici e anche qualcosa di più.
Il rapporto tra Gabriel e Sophie è molto realistico: nasce come una scintilla, si evolve in un'amicizia e piano piano diventa evidente che, non solo hanno costruito qualcosa insieme, ma che entrambi hanno trovato nell'altro una risposta.
Scottie riesce a respirare, a vivere, a sbottonarsi. Sophie trova un porto sicuro dove lasciare gli ormeggi.

Gabriel Scott è diventato la priorità numero uno della mia vita. E qualsiasi cosa siamo, qualunque cosa diventeremo, questo non cambierà mai.

La loro relazione non è un fuoco che divampa improvvisamente, ma è quell'acqua cheta capace di cambiare il mondo.
Lo stile della Calliahn è sempre perfetto, ma a mio parere in questo libro riesce ad emergere con tutta la sua penna ironica, arguta e scorrevole. Stars è un libro intelligente, perché ci spinge anche a riflettere oltre a regalarci ore di piacevolissimo svago.
In particolare punta tutta la sua attenzione sull'amicizia e su quanto gli amici veri sappiano esserci anche quando non vogliamo, anche quando costruiamo muri intorno a noi. Ma anche su come da una bella amicizia, possa nascere un amore unico.
È una storia che ci mostra  che anche individui di successo possono avere delle debolezze, e non poche, ma che la persona giusta può scorgere in quelle fragilità emotive la vera bellezza.
Stars è un libro che fa ridere, tantissimo, uno dei migliori esempi di contemporary romance. Lo consiglierei a chi non ha mai provato il genere, perché è il perfetto "battesimo" per il mondo rosa.
Perché leggerlo → Per i suoi protagonisti indimenticabili, per i suoi dialoghi perfetti, per il fatto che ci racconta una bellissima storia di amore e amicizia.

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione