giovedì 25 luglio 2019

Review party: Cercasi amore a tempo pieno


Frizzante, leggero, coinvolgente: oggi in occasione del review party ecco la mia recensione di Cercasi amore a tempo pieno di Zara Raheem - Newton Compton Editori.

Cercasi amore a tempo pieno 
Zara Raheem
Newton Compton

Trama
I genitori di Leila Abid sono molto legati alla tradizione. Per loro è inaccettabile che la loro figlia, a quasi trent'anni, non sia ancora sposata con un bravo ragazzo. Ma Leila ha passato la vita a sognare un grande amore come quello dei suoi adorati film di Bollywood. Secondo lei la scintilla dovrebbe scattare prima del matrimonio, e non dopo! Il problema è che del colpo di fulmine ancora non si vede neanche l'ombra e l'insistenza dei suoi genitori comincia a renderla piuttosto nervosa. Possibile che il problema siano le sue aspettative troppo alte sull'amore? Forse è davvero arrivato il momento di guardarsi intorno. E così, stringe un patto con i suoi genitori: avrà tempo fino alla festa del loro anniversario di matrimonio, alla quale mancano tre mesi esatti, per innamorarsi. In caso contrario, accetterà un matrimonio combinato. In una corsa contro il tempo tra appuntamenti al buio, siti di incontri e speed date, Leila dovrà fare del suo meglio per trovare a tutti i costi "l'uomo giusto".


Una scrittura brillante e leggera, tematiche di grande attualità come la ricerca del vero amore e un pizzico di esotico, sono solo alcuni degli elementi che compongono Cercasi amore a tempo pieno di Zara Raheem portato in Italia da Newton Compton Editori.
Una commedia diversa dal solito, che ci fa riflettere sulle tradizioni, inserendole in un contesto frizzante e rendendo alcune usanze maggiormente comprensibili anche per chi non le conosce.
La protagonista di questa storia è Leila, una giovane donna indiana musulmana, cresciuta negli Stati Uniti. Legata alle sue radici, non riesce a concretizzare il desiderio dei genitori di vederla sposata.
Tra lei e il matrimonio ci sono (almeno) 46 punti che descrivono il suo uomo ideale, una serie di appuntamenti andati decisamente male, incontri combinati e tremendamente imbarazzanti e qualche delusione.
E mentre la accompagniamo in ogni sorta di incontro, anche da una sensitiva esperta di matrimoni, vediamo la sua idea di nozze perfette cambiare e modificarsi. Leila cresce nel corso della storia, si rende conto che non esiste la perfezione, capisce che a volte la felicità arriva improvvisamente, mentre in altre occasioni ha bisogno di tempo per maturare. L'unica costante? Essere sempre fedeli a sé stessi e ai propri ideali.

La parte migliore della vita è quando ti rendi conto che non c'è bisogno di conoscere tutte le risposte

Cercasi amore a tempo pieno è un romanzo che parla di sentimenti e di relazioni, soprattutto quella che costruiamo con noi stessi. Ci amiamo abbastanza? Lavoriamo per la nostra felicità? Le nostre aspettative possono essere sacrificate sull'altare delle consuetudini?
A fare da sfondo i consigli. Quelli delle amiche, veramente disparati, quelli della famiglia conditi da aspettative altissime, quelli delle persone incontrate lungo il cammino.
Alla fine noi, come Leila, capiamo tante cose e ne facciamo tesoro.
Un altro tema trattato è quello dello scontro generazionale, che in questa storia è molto rispettoso, ma comunque esiste. Perché Leila non sa proprio come fare per regalare ai suoi genitori il loro sogno (vederla sposata) senza rinnegare i suoi desideri. Al tempo stesso la protagonista esalta le tradizioni della sua cultura, senza però sentirsi pienamente partecipe di ogni loro sfaccettatura.

Come potevo farle capire che io volevo di più - più di quello che lei aveva - senza spezzarle il cuore o farle venire una crisi isterica?

Cercasi amore a tempo pieno ci porta dagli Stati Uniti all'India andata e ritorno dipingendoci un affresco nitido e interessante di una cultura affascinante e di colori e profumi intensi,   mostrandoci un punto di vista molto curioso e intrigante. E facendoci assaporare i gusti e i sapori quasi come se li assaggiassimo noi quei dolci, o bevessimo un tè, oppure se ci sedessimo ad assaporare un chapati.
Uno stile narrativo , veloce, scorrevole fanno il resto.
Perché leggerlo → Perché è un libro leggero, divertente, esotico che ci regala un grande messaggio.

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione