giovedì 14 marzo 2019

Review party: Siamo amici solo il mercoledì di Tania Paxia


Romanticismo e amicizia sono gli ingredienti principali di Siamo amici il mercoledì di Tania Paxia, edito da Newton Compton.
Oggi il review party, pronti a leggere la mia recensione?

Siamo amici solo il mercoledì
Tania Paxia
Newton Compton

Trama
Woden e Carter hanno un segreto: sono amici da sempre, ma non in pubblico. Si incontrano il mercoledì sera a casa di Woden per rispettare l’accordo stretto da bambini: il Woden’s Day. Nonostante impegni e interessi molto diversi, quello è il loro giorno speciale. Woden è una patita della chimica e dell’elettronica, piatta come uno skateboard e deliziosamente ordinaria (tranne per un dente scheggiato per colpa di una caduta). Carter invece è un pilota Nascar e il suo sogno è correre nella Sprint Cup, cosa che, insieme ai suoi bellissimi occhi azzurri, lo rende estremamente popolare nel loro liceo. Praticamente non hanno nulla in comune, sono due mondi agli antipodi e a scuola nessuno potrebbe sospettare della loro amicizia segreta. L’unica cosa che li lega è quella promessa fatta da bambini, senza la quale sarebbero diventati semplicemente due estranei. Ma cosa succederà dopo il diploma? Tra liti, tregue, battibecchi e incomprensioni, dovranno trovare una soluzione. Oppure dire addio alla loro speciale amicizia.


Una storia delicata e divertente: Siamo amici solo il mercoledì di Tania Paxia ci porta a conoscere due personaggi molto diversi ma perfettamente compatibili.
E ci mostra anche l'importanza dell'amicizia.



Si perché Woden e Carter sono amici, sin da piccoli: hanno uno di quei rapporti indistruttibili che riescono a superare la prova del tempo. Nonostante i mille cambiamenti con cui ci mette alla prova la vita, nonostante le strade diverse intraprese, nonostante l'esistenza abbia cercato di avere altri piani per loro.
Ma la loro diversità li porta a decidere di esserlo solo il mercoledì e solo in privato. In pubblico fingono di non conoscersi. In fondo, per loro, è più facile così.
Carter è uno sportivo affascinante, tra i più ammirati e più farfalloni della scuola. Intorno a lui ci sono sempre tantissime donne, non che gli dispiaccia.
Woden, invece, è intelligente e brillante, può capitare di incontrarla vestita da zombie per la classe di teatro o che faccia esperimenti.
Insomma apparentemente sono due mondi lontani, ma nella realtà sono più vicini di quanto loro stessi possano immaginare.


Mi era mancato poterlo abbracciare. E avevo capito che non potevo farne a meno

Tania Paxia firma una storia romantica, un vero inno all'amicizia che va preservata nonostante tutto, ma anche all'amore genuino che può prendere il posto di altri sentimenti.
Siamo amici solo il mercoledì non presenta grandi drammi, ma è uno young adult godibile, capace di trasportarci indietro nel tempo.
Ameno questa è la magia che è riuscito a fare con me.
Durante la lettura mi è sembrato di tornare ai miei 17 anni, a quegli amori che smuovono letteralmente le farfalle nello stomaco da tanto sono capaci di essere intensi e destabilizzanti.
Amori che superano la prova del tempo e restano dei bei ricordi impressi nella memoria. Si cristallizzano a quella età come qualcosa di prezioso e raro.
A rendere la storia perfetta c'è anche lo stile dell'autrice che è scorrevole, spruzzato di ironia. 
Il risultato è che si sorride e si emoziona e queste sono due cose bellissime quando si legge un libro.
Perché leggerlo → Perché Siamo amici solo il mercoledì è una commedia romantica, giovane, fresca che lascia una bellissima sensazione addosso.

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione