venerdì 15 marzo 2019

Review party: Tu sei musica di Simona Bianchera


Musica, pittura, arte e sentimenti: oggi sul blog vi parlo di Tu sei musica di Sonia Bianchera edito da Panesi edizioni in occasione del review party.

Tu sei musica
Simona Bianchera
Panesi edizioni


Trama
La musica regala emozioni, libertà, gioia, commozione. Ma avete mai pensato che potrebbe anche cambiarvi la vita? Questo è quello sta per succedere ad Alaska e Daniel: grazie alla musica si conosceranno... e niente sarà più come prima. Una rocambolesca storia d’amore, amicizia, avventura, intrisa di arte, di pittura, di fotografia, di poesia e di tanta musica vi aspetta. Tanti spunti sensoriali per vivere le emozioni dei protagonisti. Allacciate le cinture e partite alla scoperta della loro vita colorata. Buona lettura e buon ascolto!


Un viaggio nella musica, nell'arte e nelle emozioni: in Tu sei musica Simona Bianchera con un linguaggio molto emozionale ci accompagna alla scoperta di due personaggi positivi che entrano nella mente del lettore.
Ci accompagna per mano e in punta di penna a conoscere due ragazzi che vivono di sogni ed emozioni, che sanno stupirsi della bellezza delle cose e lasciarsi andare a un sentimento che piano piano cresce dentro di loro nonostante la distanza.
Un'amicizia che nasce per caso, ma che si costruisce piano piano grazie a quelle "affinità elettive" difficili da ignorare.
Alaska e Daniel, per lo meno, non riescono a lasciare perdere, il legame che li unisce come un filo rosso diventa piano piano qualcosa di sempre più tangibile e reale.

Le cose migliori capitano quando meno ce le aspettiamo, quasi per caso

Se dovessi trovare dei termini capaci di sintetizzare questa storia userei: spensieratezza, positività e creatività. Perché è quello che si percepisce leggendolo, perché è quello che resta al termine del romanzo.
Anche i contenuti sono particolari e intriganti: musica che si può ascoltare, quadri che si possono vedere e poesia, per un vero viaggio alla scoperta del mondo creativo dell'autrice.
Se potessi, invece, usare un solo termine per definire i personaggi che popolano Tu sei musica, sceglierei indubbiamente la parola: sognatori.
Perché è solo puntando sempre più in alto l'asticella dei desideri che questi riescono a diventare un po' più reali.

L'arte, in generale, è un tramite per esprimere emozioni, la visione del proprio modo di assaporare ciò che si ha attorno

Certo non mancano momenti difficili, scelte sbagliate, ma la speranza alla fine non viene mai a mancare.
Il registro narrativo scelto dall'autrice è leggero e al tempo stesso intriso di emozioni.
Perché leggerlo → Perché Tu sei musica ci permette di immergerci in un viaggio alla scoperta di emozioni e cose belle con un pizzico di poesia. 

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione