sabato 2 novembre 2019

Blog tour: Il mio demone custode di Giulia Nasole - Katy Miller: una brava ragazza


Continua il viaggio alla scoperta di Il mio demone custode di Giulia Nasole edito da Cignonero che ringrazio per la copia. Oggi vi parlo della protagonista Katy Miller: una brava ragazza.

Il mio demone custode 
Giulia Nasole
Cignonero
Trama
Katy Miller ha diciassette anni e neanche un segreto. La sua vita scorre tranquilla: una carriera scolastica senza nessuno scossone, nessuna bugia da raccontare ai genitori, nessun colpo di testa. Almeno fino a quando, per restituire un favore alla sua migliore amica Rylee, Katy si mette nei guai, e quella che doveva essere una serata solo un po' fuori dalle righe, si trasforma in un incubo. Nella palestra dove Rylee l'ha portata, non si organizzano dei semplici match sportivi, ma vere e proprie lotte all'ultimo sangue tra combattenti che non hanno nulla da perdere. E alla fine degli incontri è proprio uno di loro a mettere gli occhi - e le mani - addosso alle due ragazze. Katy e Rylee sembrano non avere alcuna speranza di scappare, ma all'improvviso un altro lottatore interviene in loro aiuto: si fa chiamare Lucifer, è il campione imbattuto di ogni incontro. Combatte indossando una maschera da demone ed è giovane, violento e spietato. Nessuno sa davvero chi sia. Nessuno conosce il suo vero nome. Katy è convinta che non rivedrà mai più il ragazzo misterioso che, dopo averla salvata, è scomparso senza lasciare traccia. Finché una mattina, a scuola, nel banco accanto al suo, compare un nuovo studente. È arrogante e sfrontato, e durante le lezioni si comporta come una tigre in gabbia. Si chiama Caleb Hale. Ha lo stesso identico sguardo che Katy ha visto di sfuggita sotto la maschera di Lucifer. Adesso, anche Katy ha finalmente un segreto. Solo che non sa fino a che punto può essere pericoloso. Il primo volume di una trilogia da settecentomila lettori. Una storia mozzafiato che vi farà rivivere tutte le emozioni assolute del primo amore.
KATY MILLER: UNA BRAVA RAGAZZA

A me il compito di parlarvi della protagonista di Il mio demone custode di Giulia Nasole, ovvero Katy Miller, pronti a conoscerla meglio?

È la tua vita, non puoi passarla a cercare di compiacere gli altri. L'unica cosa davvero importante, è non permettere ma a nessuno di vivere la tua vita, Kitty. Nemmeno a tuo padre.

Katy Miller è una studentessa attenta, una ragazza che non ha una vita sociale particolarmente intensa: alle feste e alle uscite lei predilige una serata film, oppure andare al firmacopie di qualche scrittore. 
Alle prese con l'inizio dell'ultimo anno di scuola superiore non sa che la sua vita sta inesorabilmente per cambiare. 
La sua esistenza infatti, dall'incontro con il tenebroso Caleb Hale, prenderà una china completamente diversa e la vedremo sbocciare e abbandonare i timori e le imposizioni dei genitori, che in lei nutrono alte aspettative, per diventare una giovane donna che si prende dei rischi per le persone che le interessano.
Il grande limite di Katherine è il padre, le cui regole e imposizioni incombono sulla vita della giovane lasciandole poco spazio e respiro. Per questo lei ha bisogno di sentirsi libera, di fare le proprie esperienze e anche di sbagliare.
Resta per tutto il romanzo una brava ragazza, ma quello che cambia in lei è il suo coraggio che la spinge a prendere decisioni anche contro il parere della famiglia.

"Forse le loro stupide leggi cominciano a starmi strette, forse..."
"Forse dovresti imparare a fidarti del tuo istinto. E mi sembra che tu sia abbastanza arrabbiata"

Katy è un personaggio interessante, molto complesso, come difficile è il periodo della vita che sta vivendo: l'adolescenza. È quello infatti il periodo in cui si prendono le distanze dalla famiglia, per definire sé stessi. Katy lo fa, correndo dei rischi e provando dei sentimenti per quello che  - apparentemente - è il ragazzo sbagliato. Ed è proprio a lui, al tenebroso Caleb Hale, che è dedicata la tappa uscita ieri sul blog Aria's Wild.
Continuate a seguire il blog tour di questo romanzo pubblicato da Cignonero, qui sotto le tappe.


Nessun commento:

Lasciami la tua opinione