lunedì 28 ottobre 2019

Review party: Il mago di Oz Sebastien Perez & Benjamin Lacombe - Rizzoli


Un classico per bambini e adulti in una versione illustrata bellissima: oggi in occasione del review party vi parlo di Il mago di Oz - Sebastien Perez & Benjamin Lacombe - Rizzoli.

Grazie a I miei magici mondi e Il regno dei libri per avermi coinvolta. e grazie a Rizzoli per la copia cartacea.

Il mago di Oz
Sebastien Perez & Benjamin Lacombe
Rizzoli

Trama
Quando si incontrano nel paese del mago di Oz, a tutti manca qualcosa: Dorothy non riesce a tornare a casa, l'uomo di latta non ha un cuore, al Leone serve il coraggio e lo spaventapasseri, che ci racconta le loro avventure, è senza cervello. Intimoriti dal potere di Oz e delle streghe, troveranno in loro stessi ciò che cercavano altrove. Un nuovo sguardo su un classico intramontabile in cui vibra elogio della differenza e dell'audacia.


Ci sono storie senza tempo, Il mago di Oz è una di queste e oggi possiamo esplorare la versione uscita per Rizzoli con il testo di Sebastien Perez ispirato alla storia e ai personaggi di L. F. Baum e  illustrazioni di  Benjamin Lacombe.
Un romanzo che solo sfogliandolo è una meravigliosa scoperta, grazie alla bellezza di questa edizione che è stata curata nei minimi dettagli e impreziosita da illustrazioni tutte da osservare per scoprirne ogni sfumatura.
Ed è proprio dai disegni che voglio partire per parlarvi di questo libro che è tanto piaciuto anche ai miei bambini, giudici numero uno quando si tratta di scoprire e leggere storie come questa.
Le illustrazioni spaziano dai ritratti dei personaggi citati, alle scene della storia, facendoci fare un percorso visivo in quella che è un'avventura fantastica non solo alla scoperta del mondo di Oz, ma anche un po' di noi stessi e dei nostri valori.


Così iniziamo un viaggio insieme a personaggi incredibili che abbiamo scolpiti nel cuore. 
A partire dallo Spaventapasseri, che non avrà un cervello ma è gentile e ha tanto cuore. Passando per Dorothy che sta cercando il modo di ritornare in Kansas perché "Non c'è posto più bello della propria casa", senza dimenticare l'Uomo di latta alla disperata ricerca di un cuore per ritrovare sentimenti perduti per colpa della Strega dell'Est. E poi il Leone che, pur essendo il re della foresta, è nato privo del coraggio.
Ognuno di loro è alla ricerca di qualcosa e spera di trovare la risposta raggiungendo la Città di Smeraldo e il  grande  e potente mago di Oz.


Tra prove da superare e soluzioni da trovare, scopriamo un po' di noi stessi e delle nostre paure, accompagnati da questo gruppo di personaggi particolari che ci aiutano a capire come  - a volte  - quelli che noi consideriamo limiti possano essere una ricchezza e che le cose che desideriamo possono essere molto più semplici da raggiungere di quanto immaginiamo.
A volte la soluzione sta solo nel capire che bastano un po' di volontà e di speranza.


Essere diversi diventa quindi una ricchezza, perché è nelle varie sfumature dell'animo umano che si possono trovare le risposte e crescere. Al tempo stesso questa storia ci insegna il valore della collaborazione. Questi sono solo due dei messaggi che restano al termine della lettura. Due spunti di riflessione potenti e senza tempo che è bene ribadire a noi stessi  e insegnare alle generazioni future.
Perché leggerlo → Per farci un regalo e per farlo anche ai più piccoli.
Buona lettura!

1 commento:

  1. Troppo, troppo bello questo libro. Le illustrazioni poi sono un tocco di magia in più

    RispondiElimina