giovedì 17 gennaio 2019

Recensione: Unpopular


Unpopular di Freya Dakets è un romanzo young adult pubblicato da Leggereditore. Ecco la mia recensione.

Unpopular
Freya Dakets
Leggereditore

Trama
Zoe è una ragazza sarcastica e nerd che ama incasellare le persone in categorie. Per lei esistono i nerd, le cheerleader senza cervello e i giocatori di football che considera degli "scimmioni con un ego smisurato". Quando però si trasferisce in una nuova città, a casa del nuovo compagno della madre, è costretta a cambiare il suo punto di vista. Il suo fratellastro, Kyle, è un giocatore di football che non fa che combinarle scherzi. Zoe passerà gran parte del suo tempo con lui e i suoi migliori amici, nonché compagni di squadra: Logan, Dave e Seth. Dopo l'odio iniziale, grazie a loro capirà che nessuno è come si mostra all'esterno.

Divertente e leggero, anche se non troppo. Sto parlando di Unpopular romanzo di Freya Dakets che è stato pubblicato da Leggereditore. Si tratta di un libro adatto alla fascia dei lettori più giovani essendo un young adult e la premessa è fondamentale per riuscire a comprendere pienamente i temi trattati. 
Che sono quelli dei sentimenti, dell'accettazione di sé e dell'andare al di là delle apparenze.
Leggendo Unpopular troverete diversi spunti di riflessione di questo tipo. E se siete giovani vi faranno riflettere in maniera profonda sulle cose. Se, come me, non lo siete poi così tanto vi daranno da pensare per comprendere una generazione diversa dalla vostra. Ma non così lontana.

«Nessuno è ciò che sembra, questo l'ho capito già da molto tempo. Ma ho capito anche da molto tempo che tutto ha una causa»

Non lontana perché il desiderio che ha Zoe, il più grande di tutti, è quello di costruire qualcosa di solido intorno a lei. Un'aspirazione che indubbiamente ha avuto la maggior parte di noi nel corso della vita. 
Questo suo sentire così intimo lo si capisce leggendo il romanzo. Ma per comprenderlo appieno anche noi lettori dobbiamo fare uno sforzo per andare come lei oltre le apparenze.
Zoe sembra spesso sulle sue, piena di giudizi e al tempo stesso desiderosa di amare. Ma Zoe è anche molto sola, e il rapporto con le amicizie del passato lo dimostra in maniera cristallina.
La saprà costruire una rete intorno a lei?
Questo lo potete comprendere solo leggendo il romanzo.
Quello che vi posso dire è che tutti i personaggi che le girano intorno, in particolare il gruppo del fratellastro Kyle, sono molto interessanti e ricchi di sfaccettature.
Anche gli altri, ma i quattro giocatori di football in particolare mi sono rimasti nel cuore.


Lo stile narrativo è semplice e leggero, si sposa alla perfezione con il genere di romanzo. Unpopular ci racconta una storia di giovinezza, di pregiudizi, di apparenze che vanno scalfite per conoscere profondamente le persone. E parla di amore. È un libro che si legge davvero in fretta e gli eventi sono piuttosto serrati.
Perché leggerlo → Perché è una lettura che ci incita ad andare oltre il primo sguardo e un inno all'amicizia, quella vera.
Buona lettura!

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione