mercoledì 30 gennaio 2019

Review party: Imperfetti sconosciuti - Cinque motivi per leggerlo


Un romanzo da non perdere, siete pronti a immergervi in Imperfetti sconosciuti di Daniela Volontè - Newton Compton Editori?
Ecco la recensione in occasione del review party insieme a cinque motivi per leggerlo.
review party recensione imperfetti sconosciuti Daniela Volontè
Imperfetti sconosciuti
Daniela Volontè
Newton Compton Editori

Trama
Sabina Villa ha trent'anni, fa due lavori per pagare il mutuo e coltiva una grande passione: la scrittura. I libri che pubblica sono il suo orgoglio. Mette se stessa nelle storie che scrive, perché sa bene quanto le parole abbiano il potere di far emozionare. Un giorno, alla ricerca di informazioni per il suo romanzo, scrive un post sui social in un gruppo di appassionati di moto. L'unico a risponderle è un certo Jacopo, che la contatta in chat privata e si dimostra disponibile ad aiutarla. Con il tempo i messaggi tra i due diventano sempre più assidui, costellati di battibecchi, battute al vetriolo, ma anche di piccole confidenze e consigli. Ma chi è davvero Jacopo? E perché si è lasciato coinvolgere così da una conversazione virtuale cominciata per caso? La curiosità di riuscire finalmente a incontrarsi è forte, ma Sabina sa bene che non basta qualche battuta da dietro a uno schermo a rendere un rapporto sincero. E allora, come è possibile che quando legge quei messaggi le batta così forte il cuore?

Daniela Volontè firma un romanzo capace di raccontare i giorni nostri e di scaldare l'anima. "Imperfetti sconosciuti" fa parte di quel genere di storie che ci fanno emozionare nel profondo perché non sono straordinarie per gli eventi che vengono narrati, quanto per la loro capacità di farci immedesimare.
Non c'è nulla di eccezionale in Sabina e Jacopo, sono due persone come tante, che però non hanno paura di nutrire i propri talenti. Sabina scrive, ama farlo e il successo che ha lo dimostra. Non  si può vivere però di sole storie e allora fa altri due lavori per mantenersi. Jacopo invece fa un lavoro molto importante, ma al momento la sua vita è stand by per ragioni che vi invito a scoprire da soli.

"È più facile blindare il proprio cuore che lasciarsi andare ai sentimenti, perché il rischio di soffrire è minore"

Sono tante le questioni che vengono sottoposte all'attenzione del lettore in questa storia. A partire dagli affetti, quelli solidi che ci portiamo dietro per tutta la vita, fino a quelli labili: fuochi che si spengono con la stessa velocità con la quale si sono accesi. E poi si parla di giustizia, di come possa capitare che una persona si ritrovi suo malgrado invischiata in una situazione difficile. E soprattutto si parla di sentimenti e di come possano nascere anche da una chat.

Due persone si possono innamorare semplicemente scrivendosi? Sì, e questo amore potrà soffrire la fragilità della vita reale, ma sarà profondo e vero come qualunque altro.
Daniela Volontè ha arricchito la storia con le chat tra i due protagonisti che rendono il tutto molto più reale e tangibile. Grazie a questo escamotage si possono conoscere meglio, in maniera più approfondita, vedere come  - piano piano - entrambi riescano a spogliarsi delle armature e della paura per avvicinarsi sempre di più.
Lo stile dell'autrice è profondamente introspettivo, la storia scivola veloce ma lascia traccia e il lettore è in preda a emozioni bellissime.
Perché leggerlo → Perché è una storia che ci parla di noi, perché i suoi protagonisti sono un uomo e una donna che si incontrano per caso nel mondo virtuale e trovano una connessione profonda.

→ CINQUE MOTIVI PER LEGGERLO ←

1. È scritto benissimo. Cosa ti aspetti da un libro? Vi chiederete voi... Non date mai per scontato la qualità! Daniela Volontè sa raccontare bene una storia e lo capirete dalle emozioni che vi farà vivere  con questa lettura.

2. Sabina e Jacopo sono due personaggi talmente coerenti da risultare vividi e reali agli occhi del lettore: potremmo essere noi, potrebbero essere nostri amici.

3. Amore: c'è tantissimo sentimento in questa storia, quello tra due "imperfetti sconosciuti" quello con i propri familiari e quello con gli amici. Tutte emozioni speciali che rendono la vita qualcosa di prezioso e insostituibile.

4. Impegno: nella vita per raggiungere i propri obiettivi ci vuole tanto impegno, tenacia e determinazione. Tutte caratteristiche che non mancano a Sabina e Jacopo e che riescono a darci una spinta a impegnarci di più.

5. Sensazioni: ci sono libri che, quando li terminiamo, ci lasciano una bellissima sensazione addosso: Imperfetti sconosciuti è uno di quei libri.

Buona lettura!





3 commenti:

  1. Completamente daccordo con i tuoi cinque motivi.
    Sono felice che la storia sia piaciuta anche a te

    RispondiElimina
  2. perfettamente in linea con il mio pensiero! brava

    RispondiElimina
  3. Bellissimi i cinque motivi per leggerlo <3 Anzi, posso dirlo tranquillamente... Ora ho voglia di riprenderlo in mano ahah :D <3

    RispondiElimina