lunedì 12 novembre 2018

Review party: Dimentica le nuvole


Esce oggi "Dimentica le nuvole" il nuovo romanzo di Cinzia La Commare ambientato tra le montagne del Trentino, un romanzo pieno di speranza, sentimenti ed ironia.

Dimentica le nuvole
di Cinzia La Commare
Self publishing

Trama
Un paesino tra le Alpi del Trentino.
Una giovane dottoressa arrivata dalla città, un malgaro scontroso e un'antica rivalità mai risolta.
Le leggi dell'amore però non seguono logiche e certe volte non possono essere ignorate...
"Dimentica le nuvole" è cercare di superare le ferite che la vita e gli eventi ci hanno inflitto e decidere di andare avanti, di tornare a sorridere, di tornare a sentire il cuore battere.
"Dimentica le nuvole" di Cinzia La Commare ci racconta, con una buona dose di ironia, come ferite cocenti possano influire sulle scelte che facciamo ogni giorno.
Adelaide, giovane dottoressa arrivata sulle Alpi per una sostituzione, non riesce a essere felice. Il suo grande amore l'ha lasciata e la ferita è ancora bruciante e aperta. È lontana da tutti, si sente lontana da tutti. Hans se possibile è ancora più inaccessibile di lei, confinato nella sua montagna ha ridotto al minimo i rapporti con gli esseri umani.

«Volevo sovrastare il rumore dei pensieri legati a un passato ancora troppo recente, che influenzava ogni mia nuova decisione, e quello delle preoccupazioni per ciò che avrei trovato ad attendermi appena fossi arrivata davanti alla porta dell'ambulatorio»

Sono molto simili Hans e Adelaide, pur in modo diverso infatti cercano di alleviare la sofferenza distaccandosi dalle altre persone.  Adelaide è ironica, divertente, un po' maldestra e ha un problema con le parole. Quando è nervosa, infatti, non riesce a tenerle a freno. Ma tutto questo non la rende una persona cristallina: chiusi a chiave nel suo cuore cela dolori che l'hanno segnata. Hans, invece, è taciturno, scontroso, burbero. L'incontro tra i due? Esilarante.
Esilarante perché questi due personaggi sono capaci di dialoghi sagaci e divertenti e perché in montagna non mancano le potenziali figuracce. 
Ho trovato molto divertente lo stile di scrittura adottato dall'autrice per questo romanzo, l'ironia costante, il linguaggio utilizzato, ma anche il fatto che la protagonista si rivolga spesso ai lettori in maniera diretta.

«Niente è più micidiale del profumo naturale della pelle, quello che si avverte solo se tra due persone c'è chimica»

Se c'è una cosa che mi ha insegnato "Dimentica le nuvole" è che nella vita la felicità si raggiunge se si lascia andare il vecchio, se ci si libera dei ricordi dolorosi, se si prova a voltare pagine e sorridere alla vita.
E poi le location scelte sono incredibili, Cinzia ama questi luoghi e tutto questo viene trasmesso sulla carta, con pennellate di cielo e di montagne, ma anche con il rispetto di quella che è la vita sui monti.

Un piccolo aneddoto: se avete già letto dei suoi romanzi vi farà piacere sapere che tra queste pagine incontrerete qualcuno di veramente speciale
Perché leggerlo → Perché è un libro che ci sprona ad essere felici!
Buona lettura!


Nessun commento:

Lasciami la tua opinione