lunedì 7 ottobre 2019

Review tour: Sempre lei di Valentina Ferraro


Se Sempre lei diventasse un film sarebbe una di quelle pellicole romantiche da consumare con le amiche, perché il libro di Valentina Ferraro è da leggere e da rileggere, per farci ridere, emozionare e sognare un po'. Ecco la mia recensione in occasione del review tour.

Sempre lei
Valentina Ferraro
Self Publishing

Trama
Eva Carter ha una missione: sopravvivere al suo primo anno di college a New York City, mantenere la media alta, impegnarsi anima e corpo nel nuoto per non perdere la sua borsa di studio e rendere, così, orgogliosi i suoi genitori. Theo Steinfield ha un piano preciso: passare a pieni voti l’esame di ammissione per la scuola di Legge, tenersi alla larga dai guai e rimanere monogamo per più di due settimane consecutive.Lei odia le feste. Lui le organizza.Lei è ligia alle regole. Lui le infrange. Tutte.Lei è la ragazza giusta per mettere la testa a posto. Lui è il ragazzo giusto per spezzarle il cuore.E se un segreto ingombrante, un sogno da realizzare a qualunque costo e la buona volontà di mantenere le distanze da quella ragazzina intoccabile non fossero sufficienti? Cosa farà Theo quando si troverà di fronte alla scelta più importante della sua vita: rimarrà con lei o partirà per sempre?


Leggendo Sempre Lei di Valentina Ferraro ho avuto per tutto il tempo la sensazione di avere tra le mani un romance che sarebbe bellissimo vedere sul grande schermo. Sarà per l'ambientazione universitaria che trovo perfetta per fare da scenografia a un film, sarà stato per i due protagonisti strepitosi, ma  dalla prima all'ultima pagina avrei voluto - una volta terminato il romanzo - riviverlo anche al cinema.
Da questa premessa potete capire quanto mi sia piaciuta questa storia che ho trovato appassionante, divertente e molto romantica.

È intelligente. È educato. È protettivo, ma non invadente. E mi fa schizzare il cuore in gola ogni singola volta, anche se si comporta come un idiota e... più mi allontana, più io ci sto male

Eva Carter è una protagonista eccezionale. Intelligente, brillante, con la battuta sempre (quasi) pronta e un gran senso dello humor. A volte è riuscita a farmi ridere in maniera inconsapevole e mi è piaciuta ancora di più.
Poi c'è anche da aggiungere che non è una ragazza che ha paura di dire quello che pensa, anzi ha carattere ed è onesta.
Meno male che Theo Steinfield  sa il fatto suo, perché altrimenti la protagonista femminile avrebbe rischiato di offuscarlo un po'. Ma non succede e questo perché anche lui è capace di ionia, perché non è il classico belloccio sportivo, con un seguito di fan. Theo è protettivo, quasi come un fratello maggiore, e tra i due si instaura una sorta di strana amicizia che ci terrà sulle spine molto a lungo.

Ci sono persone che sono capaci di scombussolarci dalla testa ai piedi ogni volta che le incrociamo, anche se razionalmente sappiamo che non può funzionare. Te le ritrovi davanti e ogni volta il cervello va in pappa, ogni singola volta e contro ogni buon senso

Due personaggi così basterebbero da soli a reggere un romanzo, ma Valentina Ferraro riesce a creare una serie di secondari davvero interessanti, che spiccano per le loro doti e che si fanno spazio nel cuore del lettore. A partire dai genitori che mi sono piaciuti moltissimo, nessuno escluso, agli amici del cuore che ci vedono lungo prima ancora che Eva e Theo riescano a capire cosa fare della loro strana amicizia.
Sempre lei è un romanzo romantico e intenso, una di quelle storie che ci fanno battere il cuore, che ci permettono di immedesimarci, che ci fanno ridere di gusto ed emozionare. Ma soprattutto ci fanno sorridere, perché Theo ed Eva sono simpatici, brillanti, i loro dialoghi sono ricchi di scontri bonari, di frecciatine, ma anche di sentimenti.
A fare da contorno una colonna sonora che vi invito a gustare tutta d'un fiato.
Sono davvero felice di aver scoperto lo stile di scrittura e narrativo di Valentina, che ha una penna  fluida e coinvolgente, di aver scoperto quanta ironia e quanto sentimento riesce a mischiare nelle giuste dosi nella sue storie, creando un romanzo perfettamente bilanciato, con colpi di scena, momenti dolorosi ed altri divertenti in un equilibrio perfetto.
Perché leggerlo → Perché è il libro che fa per voi se vi piacciono le storie d'amore ambientate al college, perché ci aiuta a riflettere sul tema del perdono e degli sbagli.
Buona lettura!

Ecco le altre date del review tour dedicato al romanzo.


1 commento: