venerdì 25 gennaio 2019

Lifestyle & Book: Ma come fai a leggere tanto?


Ma come fai a leggere tanto? Me lo chiedono spesso, guardandomi con un'aria sospettosa come se mentissi riguardo le mie letture o come se non facessi altro nella vita.
Volete conoscere la verità? Me lo chiedo anche io come faccio a leggere tanto e la riposta che posso darvi è che non lo faccio perché devo ma perché voglio. Io voglio leggere.
Ne sento l'esigenza.
Quando un libro mi piace, mi prende, quella storia mi chiama in continuazione. 
Se siete persone molto sportive e vi viene chiesto: ma come fai a fare tanta attività fisica? A voi cosa verrebbe voglia di rispondere?




La premessa, doverosa, è che sto leggendo meno. Questo per farvi capire che anche io ho dovuto abbandonare i ritmi da tre - quattro libri a settimana. Fattibili se si ha abbastanza tempo a disposizione, impossibili se si deve incastrare la vita tra una pagina e l'altra.
Sto leggendo meno perché ho deciso di leggere meno, perché ho capito di avere la necessità di tornare a fare cose che amavo molto e che negli ultimi anni ho trascurato:

  • Andare in palestra
  • Guardare film e serie tv
  • Cazzeggiare
Ebbene sì, ho deciso che a volte non ho voglia di fare nulla se non cazzeggiare.  E visto che il tempo scarseggia l'ho dovuto ritagliare nel poco spazio libero che ho a mia disposizione la sera, quando i miei bambini sono andati a nanna e la casa è sileziosa.
Quindi sì, mi ritengo comunque una lettrice forte, ma non ho più lo "smalto di un tempo".
Quest'anno ho anche evitato la competizione su Goodreads, tanto so che poi finisce come per il 2018: che non aggiorno le mie letture. Ma se negli anni passati mi ero posta l'obiettivo dei 150 libri (mi pare di essere arrivata a 120 circa nel 2017), per il mio 2019 non ho alcun traguardo da raggiungere se non leggere quello che mi piace.

Come faccio a leggere senza fatica?
  1. Scelgo solo letture che so che non mi deluderanno. Ma se dovesse accadere so anche che  saranno facciate colossali, perché in quell'autore o in una determinata storia avevo posto una fiducia incrollabile.
  2. Ritengo la lettura un rito efficace  per il mio benessere e il mio relax
  3. Mi concedo di mollare un libro che non mi piace, una storia che non mi appassiona, un romanzo che non riesce a entrarmi dentro.
Volete sapere il romanzo qual è il romanzo più famoso che ho abbandonato a una cinquantina di pagine dalla fine? Il Pendolo di Foucault del grande Umberto Eco. Non sono arrivata alla fine perché anche una sola pagina di più mi avrebbe dato l'orticaria. (Di questo magari ve ne parlo un'altra volta).



4 commenti:

  1. Sono dell'idea che ognuno debba leggere quello che vuole, senza dovere dare conto a nessuno. Anche io leggo parecchio, nonostante il lavoro mi riempie gran parte delle mie giornate ☺ ma la maggior parte delle volte preferisco di gran lunga un buon libro, anziché la televisione ☺

    RispondiElimina
  2. Penso che leggere solo cose che ci piacciono, sia uno dei modi per leggere di più in assoluto!

    RispondiElimina
  3. Anche io sento il bisogno di leggere! Al mattino in treno, per iniziare al meglio la giornata, anche solo poche pagine la sera per staccare la testa e rilassarmi. Ci sono periodi in cui leggo moltissimo, altri in cui leggo meno ma non ne faccio un cruccio. D'altronde deve sempre rimanere un piacere...infatti sono d'accordo con te anche sul fatto di leggere solo le cose che piacciono!

    RispondiElimina
  4. Mi trovi molto d'accordo con quello che hai scritto.
    E sai che è un periodo che anch'io, tra un motivo e l'altro, sto leggendo meno,ma leggo sempre qualcosa :)

    RispondiElimina