martedì 27 novembre 2018

Blogtour: Generazione Bataclan - I personaggi



Oggi parliamo dei personaggi di Generazione Bataclan di Maria Laura Caroniti edito da Mursia, per la mia tappa del blogtour dedicato al romanzo. 

Generazione Bataclan
di Maria Laura Caroniti
Mursia

Trama
«I writers stavano decorando una saracinesca, in alto avevano scritto: "Hanno provato a seppellirci, non sapevano che eravamo semi"». Tre storie, le cui traiettorie si incrociano a Parigi alla vigilia dell'attentato al Bataclan. Sono tre donne che hanno in comune il nome e le origini siciliane. Appartengono a generazioni diverse e stanno facendo i conti con i rimpianti del passato, le disillusioni del presente e le scelte per il futuro, ma tutte verranno investite dalla violenza terroristica che cambia e travolge ogni cosa. Vita e morte si fronteggiano in questo romanzo intimo e delicato dove è l'amore a guidare, in modo imprevedibile, i destini.

GENERAZIONE BATACLAN - I PERSONAGGI

In Generazione Bataclan le protagoniste sono tre donne che appartengono a tre generazioni diverse; in comune hanno il nome, Anna, e l’origine siciliana.

La prima è una studentessa universitaria cresciuta in un paese della Sicilia e va in volo a Parigi, di nascosto alla famiglia, per stare un po’ col fidanzato Gianluca che lì frequenta un dottorato di ricerca.


Il sedile accanto ad Anna è occupato da una donna di origine palermitana che, anni prima, aveva sposato un francese e ora vive a Parigi: si chiama Anna anche lei (anche se la ragazza lo ignora) e ha un figlio di nome Gilles.


L’accoglienza di Gianluca, che abita con altri amici di varie nazionalità – tutti con scintillanti curriculum – in un grande appartamento su Boulevard Voltaire, nell’XI arrondissement, non è però quella che la giovane Anna s’aspettava: lui è molto impegnato, e soprattutto distante. Non più empatici appaiono i giovani coinquilini, indifferenti, ostili o sarcastici. Anna non parla il francese e ciò la fa sentire ancora più a disagio.
Nell’appartamento di fronte a quello di Gianluca un’altra donna di nome Anna vive un po’ accampata: tutti i suoi mobili e i suoi oggetti sono stati imballati per essere trasferiti a Pechino, dove già abita il marito Roberto, un docente molto importante. Anna deve rimanere finché non verrà l’agenzia immobiliare a controllare che tutto sia in ordine: la sua vita è tutta un piegarsi alle esigenze dell’ambizioso Roberto. Almeno finché una notte non potrà tornare a casa...


Tre donne, tre generazioni a confronto, un unico nome: personaggi come le vite da noi sfiorate per un attimo, nel mondo reale.

Spero di avervi incuriositi. Ma c'è di più perché una copia di Generazione Bataclan cerca casa. Come fare per provare a essere il fortunato?
Le possibilità le hai a partire dal 21 novembre 2018 e fino al 5  dicembre 2018. L’autrice sorteggerà il fortunato il giorno 6 dicembre 2018 e il nominativo verrà pubblicato sulla pagina autrice, la quale provvederà  anche a contattarlo via messaggio privato.

→ Per partecipare compilare il form sotto e:

2) Like alle pagine dei blog ospitanti la tappa;
3) Condivisione in modalità pubblica della tappa e tag a due persone 
(opzione facoltativa).


Il blogtour continua, ecco i prossimi appuntamenti:



1 commento:

  1. Grazie per questa tappa. L'autrice ha sicuramente scritto un romanzo coraggioso che non vedo l'ora di leggere. I personaggi mi sembrano già ben delineati e sono curioso di vedere come si evolveranno durante la storia.
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina