martedì 25 luglio 2017

Blogtour e Recensione: The Winner's curse - La maledizione + playlist


Seconda tappa del blogtour dedicato a The Winner's Curse - La Maledizione di Marie Rutoski edito da Leggereditore, un romanzo fantastico, travolgente ed emozionante. Oggi troverete la mia recensione e la playlist che mi sono immaginata mentre leggevo il libro.


«Essere felici significa essere liberi, diceva spesso suo padre ed essere liberi significa essere coraggiosi»

The Winner's Curse - La Maledizione 
di Marie Rutoski 
Leggereditore

Trama
In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce i schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell’esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni... Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all’asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l’hanno spinta a seguire il proprio istinto e comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l’amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l’uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare…


Non ci sono volute molte pagine per entrare dentro The Winner's Curse - La maledizione: l'ho iniziato e mi sono ritrovata in un lampo a raggiungere il venti per cento di lettura nel mio kindle. Sapete perché? Perché questo romanzo (il primo di una serie) mescola sentimenti atavici dell'uomo: senso di appartenenza, amore, radici... e li unisce a battaglie, complotti, nemici che si svelano a poco a poco e scelte.
Sono le scelte l'elemento chiave di questo romanzo edito da Leggereditore, perché, come nella vita, anche i protagonisti del libro sono chiamati a decidere. In base alle strade che prenderanno, si dipanerà il loro futuro. 

«Non è a questo che servono le storie, a rendere reali cose finte, e finte quelle reali?»

Capiamo sin dalle primissime pagine che la protagonista Kestrel è una dura, una che non teme i giudizi, una ragazza capace di prendersi cura di se stessa. La vedremo farlo più volte nel corso del libro, anche quando in base alle sue scelte le persone potranno sopravvivere o soccombere. Kestrel mi è piaciuta molto,mi piace sempre leggere di donne forti, che sanno il fatto loro, che non si tirano indietro e che sanno agire in base alla proprie responsabilità senza chiedere la protezione di nessuno. Così come mi è piaciuta l'ambientazione storica, ma al tempo stesso fantastica non basandosi su reali basi storiografiche. L'epoca in cui è ambientato The Winner's Curse è un mix di tante altre e chi ha amato la storia ci potrà trovare tanto di epoche e culture differenti. Menzione d'onore per Arin, misterioso schiavo, con più di una dote a suo vantaggio. Lo amerete, fidatevi di me. 

«Sopravvivere non è sbagliato. Puoi chinare ogni tanto la testa, a patto che ti preservi. Puoi versare del vino come si deve, e guardare un uomo berlo, mentre nel frattempo puoi architettare la tua vendetta»

E poi c'è l'azione, c'è la tensione emotiva, c'è la voglia di riscatto e l'amore per le proprie radici: tutti elementi chiave che segneranno il destino di due popoli. Una lettura che trascina in un vortice emotivo, che stupisce e lascia con la voglia di sapere cosa accadrà. Leggetelo, ne vale la pena.
Lo stile è incalzante, ritmato, ma al tempo stesso si sofferma sulla descrizione delle emozioni e dei pensieri dei protagonisti, creando un mix irresistibile.

Buona lettura!

PLAYLIST

Ho realizzato questa playlist sulla base delle sensazioni che mi ha trasmesso il libro in alcune delle sue parti. Va sottolineato che questo è un romanzo ricco di musica, perché entrambi i  protagonisti sono molto legati agli strumenti e al canto. E quindi godetevi questa mezz'oretta di musica un pizzico triste, ma che secondo me è perfetta per The Winner's Curse




Seguite il blog tour: vi terremo ogni giorno compagnia con recensioni e approfondimenti. Appuntamento a domani con Quotes + Recensione su Leggere Romanticamente




Nessun commento:

Posta un commento