mercoledì 27 agosto 2014

Lady Cupido

"Annabelle non era la donna dei suoi sogni. Niente affatto. I suoi sogni erano il prodotto di insicurezza, immaturità e ambizione deviata. No, Annabelle era la donna del suo futuro… la donna della sua felicità".


Lady Cupido
Di Susan Elizabeth Phillips
Leggereditore

Lui è conosciuto come il Pitone, manager sportivo a Chicago, dedito al lavoro, ha la brutta abitudine di voler pianificare al dettaglio la propria vita, compreso il suo matrimonio. Perché per mantenere lo status di uomo affermato ci vuole anche la donna giusta al proprio fianco.
È per questo che Heath conosce Annabelle. Lei ha appena ereditato l'agenzia matrimoniale della nonna, non ha ancora ben chiaro cosa vuole fare da grande, mentre i membri della sua famiglia sprizzano successo da tutti i pori, Il Pitone per lei è un cliente inarrivabile, oltre che il primo. La perfetta pubblicità per lanciare la sua nuova attività.
L'appuntamento, a cui arriverà scarmigliata e in ritardo, lo ha ottenuto grazie all'amica Molly, già incontrata ne "Il lago dei desideri" volume che, come Lady Cupido, fa parte della serie "Chicago Stars".
Così inizia la storia di Heath e Annabelle, due protagonisti che non si potevano immaginare più diversi tra loro, ma che, come scopriranno loro stessi, insieme ai lettori, hanno molti punti di affinità.
Uno dei punti forti del libro sono i dialoghi, veramente divertenti, in particolar modo quelli fra i due protagonisti, perché l'ironia di Annabelle è graffiante.
E poi ci sono gli indimenticabili personaggi secondari come la glaciale Portia (titolare dell'altra agenzia di incontri incaricata da Heath per trovargli una moglie) e l'ex giocatore di football Bodie, e alcuni dei protagonisti degli altri libri della serie "Chicago Stars" che ritroviamo anche qui.
Se lo leggerete preparatevi, è un libro che fa sospirare.
Per il 4 settembre è prevista l'uscita in e-book dell'ultimo capitolo della serie "Seduttore dalla nascita"

Nessun commento:

Posta un commento