venerdì 21 luglio 2017

Recensione: Recessive

«E in quel momento la ragazza capì che anche la sua vita da studente modello della City era esplosa in mille pezzi. Ma non si era distrutta del tutto. 'Nulla si crea e nulla si distrugge' citava un'antica leggenda dei suoi libri di fisica 'tutto si trasforma'. Anche lei era cambiata. Ormai era a tutti gli effetti una ribelle.
E aveva una missione da compiere».


Recessive
di Irene Grazzini
Fanucci Editore

Trama
In un mondo sferzato dal ghiaccio e spezzato dall’odio, tra tempeste di neve, enormi città robotizzate e antiche rovine, continua la travolgente avventura delle sorelle Claire ed Eleanor. Dopo una rocambolesca missione all’interno della Cupola, Eleanor si ritrova ora prigioniera nella City, tra le grinfie di Jordan e del Dominante Gabriel Swan, governatore da oltre quindici anni. Il loro scopo è estorcerle importanti informazioni su dove siano nascosti Claire e i Recessivi, ed Eleanor dovrà dimostrare grande forza d’animo e coraggio. Da parte sua, Claire è determinata a liberarla ed è disposta a tutto pur di riuscirci. Anche a partire con l’ambiguo signor Yan per intraprendere un lungo e avventuroso viaggio che li condurrà alla ricerca dei misteriosi Dragoni di Giada, senza i quali non potrebbe mai portare a termine la sua nuova missione. Ma nel Mondo di Fuori si annidano potenti alleati quanto subdoli nemici. E mentre Claire deve decidere di chi fidarsi, e pagarne a caro prezzo le conseguenze, Eleanor lotta duramente per sopravvivere...



Fuga, resistenza, sentimenti e scoperta: Recessive di Irene Grazzini ci riporta nel gelido mondo che vede contrapposti Dominanti e Recessivi, ci fa conoscere altre terre lontane, nuovi nemici e amici, ci fa conoscere più a fondo alcuni personaggi e ci svela dei segreti che lasciano a bocca aperta e fanno reclamare il seguito.

«Il dolore era stato il suo unico compagno negli utlimi giorni. Non c'era parte del corpo che non le facesse male»

Così come il finale di Dominant ci aveva lasciato con un cliffhanger da manuale, anche Recessive fa la sua parte. Ma in questo caso non è un evento a lasciarci con la tachicardia e l'ansia di avere il seguito, al termine del libro, ma una serie di rivelazioni da cardiopalma. Voglio saperne di più e sono certa che quando lo leggerete questo capiterà anche a voi.


Recessive è un libro che si legge tutto d'un fiato e che ci porta in un mondo fatto di freddo, città diversissime dalle originali, giochi di potere e lotta per la sopravvivenza. Ci saranno lacrime, non poche, battaglie e momenti di grande tensione emotiva.

«Era una bella risata, pensò Eleanor, una scia scintillante ai margini della mente, ma del resto c'erano così poche cose belle là dentro! Il dolore delle torture, il buio, il terrore di sentire di nuovo le odiose registrazioni sparate nella testa, il silenzio assoluto ancora più terrorizzante...»

Lo stile dell'autrice è coinvolgente, emozionante e scorrevole. Tanto che inizi il libro e, solo un attimo dopo, è già terminato. 
Se volete scoprire CINQUE RAGIONI PER LEGGERLO vi rimando al mio post, scritto in occasione del blogtour. 
Buona lettura


Nessun commento:

Lasciami la tua opinione