venerdì 5 giugno 2015

30 anno zero

"Sono poche le cose per cui valga davvero la pena vivere, e una di queste è il viaggio. Il viaggio inteso come esperienza".


30 Anno zero
di Marianna Sansone e Antonio Benforte
Nativi digitali edizioni

Trama
Arrivati alla soglia dei trent’anni, Marianna e Antonio si sono chiesti: “Ma è tutto qua?”
Così hanno mollato i loro impieghi a Milano, sono tornati a Napoli. Da lì sono ripartiti, cambiando vita, fondando l’associazione culturale Econote, investendo su se stessi e sulle proprie capacità, e hanno iniziato a coltivare un’idea azzardata, secondo alcuni folle: “E se facessimo il giro del mondo?”.
Nel giugno 2014 sono partiti per Barcellona, San Sebastian e quindi Londra: da lì è iniziato il loro “Round The World”, verso la Florida, la California, l’Australia e la Thailandia. 65 giorni, 10 tappe, oltre 60000 km su svariati mezzi di trasporto a spasso per quattro continenti, contenendo le spese grazie all’ospitalità di amici o di benevoli sconosciuti grazie al Couchsurfing.
Dall’esperienza di Antonio e Marianna è nato un blog, 30annozero, e ora questo diario di viaggio, carico di spunti, suggestioni e consigli utili a tutti coloro che accarezzano il sogno di “mollare tutto e partire” senza investire un capitale. O anche a chi è curioso di “vivere” un giro del mondo attraverso le loro parole e fotografie.

***
Preparatevi, perché se leggerete "30 anno zero", il primo istinto che vi verrà già durante la lettura sarà quello di fare la valigia e partire. Poco importa la meta, perché dentro di voi esploderà la voglia del viaggio inteso come arricchimento
Confesso che Marianna Sansone e Antonio Benforte hanno realizzato un mio sogno: quello di partire per un tempo abbastanza lungo da permettermi di vivere in posti nuovi come se un po' ne facessi parte da sempre.
L'animo zingaro è di casa nella mia famiglia, per anni (ma alcuni ancora adesso) ho avuto familiari sparsi qua e là nel mondo e quindi la voglia di partire pulsa costantemente nel mio animo.
Del libro mi è piaciuto non solo il messaggio che credo possa essere sintetizzato in questa frase

"Ed è lì che è iniziato il viaggio. Perché se ci stai pensando, se desideri metterti in cammino, allora sei già in viaggio. I lacci delle tue scarpe comode si tendono, lo sguardo si amplia, il carrello dell'aereo è pronto a rientrare. E via… Il viaggio è tutto, è una condizione dello spirito, da quando si accende una luce nel cervello a quando lo racconti anni dopo agli amici in un bar"

Ma anche i tanti consigli che vengono offerti al lettore per partire in maniera più consapevole e organizzata, cercando di trarre il maggior beneficio dai posti e dalle persone che si incontrano durante il viaggio. 
E se i soldi scarseggiano esistono metodi che permettono di risparmiare, senza rinunciare a conoscere il mondo. Ad esempio grazie al Couchsurfing, metodo tramite cui si può economizzare e al tempo stesso conoscere nuove persone, un circolo virtuoso che renderà la visita di una città molto più reale se a fare da cicerone sarà una persona che ci vive.
Diversi i suggerimenti elargiti da Marianna e Antonio. Fra questi quello di partire leggeri (c'è proprio un elenco di quante cose possano servire in due mesi: e io sono arrossita pensando che per fare un tratto del Cammino di Santiago avevo uno zaino di 10 Kg… che vergogna), che metodi utilizzare per rimanere in contatto con i familiari, come nutrirsi bene per non incorrere nella "terribile turista", ma anche come tenere in ordine tutti i documenti necessari durante un viaggio così lungo.
Le tappe percorse sono a dir poco fantastiche, io in alcuni casi avrei magari scelto altre città, itinerari diversi per la mia "prima volta", ma i più di 50mila chilometri percorsi dai due autori del libro devono essere stati indimenticabili: Barcellona, San Sebastian, Londra, Florida, San Francisco, San Diego, Los Angeles, Melbourne, Sydney e Bangkok.
Assolutamente consigliato a chi vuole partire, ma anche e soprattutto a chi preferisce la comodità della propria casa alla scoperta del mondo: non c'è lettura migliore per spingervi ad esplorare la terra.

Buon viaggio a tutti



9 commenti:

  1. Okay, ho già la valigia pronta anche io Virgy, posso aggregarmi e partire con te? XD
    Mi piacciono le storie che parlano della tematica del viaggio, grazie per avermi fatto conoscere questo libro che sicuramente è una fonte di arricchimento per chi lo legge! Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, partiamooooooooo :) Un viaggio così prima o poi nella mia vita lo voglio fare! Baci

      Elimina
  2. Che bello! ...è proprio vero, il viaggio è un'esperienza unica, ti arricchisce sempre, in ogni caso. Se fosse per me, viaggerei sempre ma, non potendo, mi affido ai libri! L'unico problema durante i miei viaggi sono le valigie! Sono sempre troppo piene (anche se negli ultimi tempi sono migliorata molto!). Sembra davvero un bell'eBook da gustare in totale relax. Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche le mie, sempre sul punto di esplodere… Sul Cammino di Santiago, poi, ho veramente raggiunto il limite: a piedi per 120 km (ne ho fatto un pezzettino) con libri rilegati nello zaino, phon… 10 kg sulle spalle… dopo qualche giorno avevo dolori pazzeschi: ho preso le cose inutili e le ho spedite con le poste spagnole all'arrivo. Da quell'esperienza un pochino sono migliorata anch'io. Un bacione

      Elimina
  3. Magari aver modo di prendersi tutto quel tempo per un viaggio, sarebbe bellissimo! Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deb un sogno, che prima o poi voglio realizzare Baci a te :)

      Elimina
  4. Posso aggregarmi?
    Questi libri sui viaggi sono proprio nelle mie corde, e la tua recensione me ne ha fatta innamorare
    Dovrò procurarmelo!
    Baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli, è come avere un manuale di consigli utili per fare un viaggio super organizzato e non commettere troppi errori :) e poi visitano delle città meravigliose
      Baci :)

      Elimina
  5. Grazie a tutti dei commenti! Antonio Benforte

    RispondiElimina