lunedì 22 ottobre 2018

Review party: Cuore Cremisi



Non pensavo di poterlo dire un giorno e, invece, quel giorno è arrivato. Quindi come accade per le occasioni speciali: sedetevi comodi e leggete le mie parole su Cuore cremisi, di Amabile Giusti, il tanti atteso seguito di Cuore nero. 

Cuore cremisi
Amabile Giusti
Self Publishing


Trama
Max è andato via, ma Giulia ricorda poco di lui. Non sa di averlo amato moltissimo, ignora che fosse un vampiro, e gli straordinari eventi vissuti l’estate prima sono scomparsi dalla sua memoria. Perciò, quando si trasferisce a Roma per frequentare l’università, a tutto pensa fuorché all'affascinante mascalzone che le ha fatto battere il cuore. Anche perché all'orizzonte si profila un sentimento inatteso per un nuovo ragazzo non meno attraente e misterioso.
Ma nulla nella sua vita è destinato alla normalità. A un certo punto intorno a lei cominciano ad accadere incomprensibili cose. Qualcuno la osserva, la spia, la pedina. La sua vita è nuovamente in pericolo.
Potrà un nuovo amore rivaleggiare con quello del passato?
E chi vuole farle del male?
Perché si sente come se fosse una preda?
Il mondo oscuro raccontato in "Cuore nero" ritorna in una storia avventurosa, ricca di colpi di scena, piena di tenerezza e passione, con una protagonista caparbia, senza peli sulla lingua, pronta a tutto pur di non permettere più a nessuno di privarla dei ricordi e della speranza.

C'è chi lo attendeva dalla parola fine di Cuore nero, c'era anche chi non desiderava un seguito. Io non potevo inserirmi in nessuna delle due categorie, perché se ho amato Cuore nero l'ho amato anche per come era. Ma ammetto che quando Amabile ha parlato di un seguito sono entrata subito in modalità fan in fibrillazione
Sono stata immensamente felice quando l'ebook di Cuore cremisi è arrivato sul mio Kindle, e ho assaporato ogni singola parola, ho letto con attenzione ogni pagina, ho riletto alcuni passaggi.
Cuore cremisi è stata una lettura intensa, totale, stupenda. Non sapevo dove mi avrebbe portata Amabile Giusti, ma sapevo che avrei amato ogni singolo istante di quel cammino.
E così è stato.
Ho atteso, avuto paura, sono rimasta senza parole (questo è accaduto più e più volte) e ho pianto. Fiumi di lacrime per essere precisi, e non me ne vergogno.
Perché la potenza delle parole è quella di saper arrivare dritte alle emozioni di chi legge e di suscitarne sempre di nuove. E Amabile Giusti conosce la formula segreta per farsi amare sempre dal lettore.

«Sapeva di essere stata la vittima di un amore simile all'acqua. Puro, limpido e in grado di travolgere ogni cosa. Sapeva di avergli donato se stessa, sapeva di aver sofferto e di essere profondamente cambiata...»

Tutta questa premessa per dirvi che Cuore cremisi è molto di più di quello che mi aspettavo. E la cosa mi sconvolge parecchio, perché da questo libro e dalla sua autrice mi aspettavo molto. Ma non pensavo che potesse superare il massimo delle mie aspettative. E invece...
Invece è quello che i personaggi sono riusciti a fare, è quello che la storia ha fatto nuovamente, è quello che lo stile narrativo di Amabile Giusti riesce a fare ogni singola volta.
Vi voglio raccontare un aneddoto su Cuore Nero, perché è stato uno dei primi libri che ho letto di questa autrice. Non ricordo se prima c'è stata Ody o prima è stato il turno di Giulietta, ma so che la forza delle sue storie mi ha fatto venire la voglia di scrivere di libri. Quindi se Le Recensioni della Libraia esiste e continua a parlare di letteratura dopo tutti questi anni è anche un po' merito delle storie di questa straordinaria autrice. E se le Recensioni della Libraia continuerà ad esistere è anche per raccontarvi quanto immensamente sorprendente possa essere la lettura di alcuni libri. Come Cuore cremisi. 

«Perché gli amori non vissuti diventano eterni»

Non voglio svelarvi molto di questo secondo volume, perché ogni parola potrebbe rubarvi un po' di quella magia di cui è fatta la storia. Non voglio svelare neppure una virgola, perché credetemi se vi dico che leggere senza sapere nulla di nulla sarà un'avventura avvincente ed emozionante.
Vi posso parlare di Giulietta, però, di quella tenacia che abbiamo conosciuto in Cuore nero che (se possibile) in Cuore cremisi diventa ancora più importante, più potente. Vi posso dire che Giulietta e la sua mente piena di buchi e con pochissimi ricordi è il vero cuore pulsante di tutta la storia. Perché senza la sua forza, senza il suo non mollare mai, senza la sua sete di vita non potrebbe esistere questo secondo capitolo.
Un po', dentro di me, penso proprio che sia stata lei a dare ad Amabile la forza di scriverlo, di gettarsi un un'avventura che non aveva previsto. E ne sono felice perché è stato un rischio che andava corso. Giulietta non avrebbe voluto diversamente.

«Per loro l'evoluzione era tutto. Per lui era tutto. cambiare, crescere, invecchiare. E riempire di emozioni quella parabola»

Cuore cremisi è un romanzo avvincente, che parla di sentimenti, ma che parla anche e soprattutto di superare i propri limiti. Ci sono le battaglie, perché non potrebbe essere diversamente, ci sono i notturni di una Roma ricca di misteri, ci sono palazzi decadenti e misteri da risolvere. La risposta sarà sempre una, ma quella la dovrete scoprire da soli.
Ora non voglio mettere ansie a nessuno, perché il romanzo si chiude e la parola fine è concreta, ma non mi dispiacerebbe un giorno leggere anche di altri personaggi che si sono fatti inaspettatamente spazio nel mio cuore. Scusate la frase molto sibillina, ma capirete dopo aver letto Cuore cremisi. 
Perché leggerlo → Perché è una delle migliori Amabile Giusti di sempre e questo basta a rendere Cuore cremisi un romanzo da cinque stelline.
Buona lettura!


Non perdetevi le prossime recensioni di Cuore cremisi, ecco il calendario di ogni singola tappa di questo review party.


Nessun commento:

Lasciami la tua opinione