domenica 4 marzo 2018

Recensione: Per sconfiggerti

«Era come una danza. Io facevo un passo avanti e lui indietro. Io ne facevo uno di lato e lui mi seguiva. I suoi occhi erano sempre su di me. Non importava dove fossimo, non importava chi ci fosse. Io guardavo lui, e lui guardava me»

Per sconfiggerti - Bood Bonds #6
Chiara Cilli
Self Publishing

Trama
Ho ucciso la donna che amo.
Ha ucciso il nostro amore.L’ho vista diventare il mio avversario più pericoloso, e non ho fatto niente per impedirlo.
È diventato il mio nemico, e il mio cuore ha già iniziato a sanguinare.Sta venendo per me.
Pagherà per ciò che ha fatto.Vuoi la mia vita, piccola rossa?
Avrò il suo sangue.Vieni a prenderla.

Avete presente quella sensazione di dolore al petto che provate quando sapete che sta per succedere o è successo qualcosa di inevitabile? Perché è esattamente quello che ho provato leggendo Per sconfiggerti sesto volume della Blood Bonds Series di Chiara Cilli
Un libro che si distacca molto da quelli precedenti e, lo dico da fan della serie, era proprio quello che volevo. 
Lo volevo perché sono riuscita a vedere oltre la cortina di ferro che si sono costruiti attorno i personaggi, lo volevo perché sono riuscita a comprenderli di più e ad amarli maggiormente.
Chiara grazie, perché ci hai regalato il romanzo della svolta, in tutti i sensi. E lo hai fatto alla perfezione.
Preparate i fazzoletti perché uscirete dalla lettura di Per sconfiggerti totalmente provati. Non potrà essere altrimenti, perché tanti tasselli si metteranno al loro posto, perché ci sono scene, momenti, che mettono a dura prova la capacità di continuare a respirare.

Per Sconfiggerti è un romanzo corale, dove le voci si susseguono e ci regalano un quadro fatto di amore e guerra
I fratelli Lamaze sono una famiglia e mai come in questo libro è stato evidente l'amore intenso che li lega. 
Andrè è il migliore di loro. Il personaggio che in assoluto resterà inchiodato al mio cuore. È quello dotato di più coraggio, è l'eroe.
Henri è umano! Se mi erano rimaste delle remore sul fatto che potesse guarire dal suo terribile passato, in questo romanzo ho capito che lo farà, ci riuscirà. Me lo sento. 
Armand resta ancora un mistero, ma piano piano la corazza si sta sbriciolando, sappiamo che sta cercando di fare la cosa giusta e che il suo ruolo lo sta anche un po' annientando.

«Eravamo troppo lontani eppure la sua mano si sollevò. Per farmi capire che sapeva che ero lì. Per salutarmi.
Lentissimamente anch'io alzai la mano.
Rimanemmo così, distanti
Più vicini che mai»

E poi ci sono le donne, temibili e pericolose
Nadjia vive in uno stato catatonico e altalenante. Su di lei Chiara ha fatto un lavoro di analisi molto approfondito. È incredibile come sia riuscita ad approfondire così tanto questa donna, che ha un ruolo centrale nella vita dei Lamaze. 
Poi c'è la Regina, che impariamo a conoscere e odiare meglio e di più. Attenzione, però, perché anche lei ci mostra le sue debolezze. 
Infine c'è il grande enigma, ma di lei dovrete leggere da soli.


Per Sconfiggerti è un romanzo  che riempie il cuore, lo spezza, lo fa a brandelli e poi lo ricuce.
Non è un libro facile, Chiara ha fatto delle scelte che sono un salto nel vuoto, ma alla fine tutto torna e anche noi, pur nel dolore, ci rendiamo conto che non poteva essere diverso da così. 
Chiara ci fa star male e lo fa in pompa magna, con scene che resteranno per sempre nel nostro cuore come fra le più struggenti e piene d'amore, mai lette.
Non ci sono parole per descrivere la marea di emozioni che travolge con il susseguirsi degli eventi, si può solo leggere e vivere.
Buona lettura!

1 commento:

  1. Che recensione magnifica, Virginia, grazie di vero cuore! *_* ♥

    RispondiElimina