martedì 20 marzo 2018

Recensione: Il Regno dell'Acqua

«Non devi temere gli eventi. Ciò che ti capita non è un fardello di cui farti carico, ma un'esperienza da cui imparare. Ci si rispecchia in ognuna di esse, ci si può vedere troppo grandi, troppo piccoli, oscuri, capaci, o deformi, non è importante, ciò che conta è il confronto.
Ti permetterà di conoscere una parte ancora ignota di te e, anche se ci sono cose che preferiresti non sapere, rammenta sempre che la conoscenza è potere»

Il Regno dell'Acqua - Le Cronistorie degli elementi #5
Laura Rocca
Selfpublishing

Trama
«I nostri successi spesso passeranno inosservati, ma i nostri errori avranno il potere di distruggerci». --- Appreso il contenuto della prima parte di Profezia, Aidan e Celine possono finalmente prepararsi per la spedizione nel Regno dell’Acqua, ma raggiungere il Castello sembra sempre più difficile. Non esiste spiegazione alle ingerenze improvvise del nemico sul territorio. Le protezioni sembrano attive, ma le Forze del Vuoto riescono a penetrare e a seminare il panico tra gli abitanti del Regno. Tentando di varcare i confini protetti, Celine realizza che il Male annienta le sue capacità e il suo compagno, non avendo ancora recuperato i poteri da Prescelto, non è in grado di fornirle sufficiente supporto. Aidan, intuendo le vere ragioni del nemico, decide che è giunto il momento di agire, di dimostrare al mondo, e a se stesso, che è davvero degno di essere uno dei Prescelti. Tenendo Celine all’oscuro del pericolo al quale ha deciso di esporsi, combatterà una guerra molto più significativa di quella per riconquistare il Regno, ma dovrà valutare con attenzione ogni scelta poiché il peso delle sue azioni ricadrà su tutti, specialmente su colei che ama. Aidan sarà abbastanza forte da mettere a tacere definitivamente quell’anima oscura che lo perseguita? Quale condizione porrà loro lo Spirito dell’Acqua per venire a capo dell’enigma? E che cos’è quella misteriosa Reliquia di cui non avevano mai sentito parlare?

Ci stiamo avvicinando alla fine e il saluto, ad alcuni dei personaggi che mi hanno fatto battere il cuore, sarà decisamente duro. Celine e Aidan, ma anche Mavi e Brian per citare due dei miei preferiti, sono stati un colpo di fulmine sin dal primo libro (QUI la recensione de Il mondo che non vedi, il primo volume) e mi è piaciuto ritrovarli  e conoscere il loro sviluppo in Il regno dell'acqua
In questo penultimo volume dalla saga Le Cronistorie degli Elementi, li ho trovati in difficoltà, alle prese con un nemico sempre più insidioso e potente, liberi (da un certo punto di vista), incatenati alla necessità di fare qualcosa per salvare il mondo, dall'altra.

Celine è una donna e una regina, in questo romanzo la sua fermezza emerge in più di altri. Così come il suo essere scaltra nel tessere i passi successivi da compiere. Aidan nel sesto capitolo della saga, fa - letteralmente -  i conti con se stesso, con le le proprie capacità. È indubbiamente il personaggio che maggiormente emerge da questa storia e quello che dovrà compiere le scelte più difficili e pericolose.

Come di consueto Laura Rocca ci regala l'approfondimento della storia di due personaggi secondari nella narrazione. 
Questa è la volta di Lonn, un talentuoso illusionista, e di quella che un tempo è stata la sua migliore amica, la guerriera Lilias. La loro relazione fatta di amicizia e amore si approfondisce durante il corso degli eventi e come sempre ci regalano un tassello in più sul quale riflettere. In questo caso è il perdono degli errori e l'accettazione totale della propria natura, senza paure.

Lo stile di Laura è ricco, con descrizioni eleganti e accurate, momenti di azione sorprendentemente accattivanti e attimi di emozione intensa. 
I nostri protagonisti dovranno mettere a dura prova loro stessi, insieme al loro rapporto, per uscirne più forti e vincenti. Ma  la battaglia è alle porte e sembra essere più spaventosa e cruenta che mai. Il regno del Vuoto li aspetta, i maligni tramano, i Custodi sono indeboliti dai ripetuti attacchi e Celine e Aidan dovranno affrontare la loro prova più difficile... io non vedo l'ora e voi?
Buona lettura!
Per le altre recensioni: Il Regno dell'Aria (QUI), Il Regno del Fuoco (QUI), Il Regno della Terra (QUI) e lo spinoff dedicato ad Aidan (QUI)



1 commento:

  1. Ciao Virginia,
    grazie per aver letto il mio libro e per la recensione :-)

    RispondiElimina