venerdì 5 gennaio 2018

Review tour: Tra mille baci d'addio


Tra mille baci d'addio di Vanessa Sobrero è un libro struggente, un romanzo in cui ognuno di noi può trovare un pezzetto di se stesso. Oggi il review tour dedicato all'uscita del romanzo con la casa editrice Les Flaneurs Edizioni approda qui.

«Ero sulle nuvole e sapevo che presto mi sarei sfracellata al suolo: non si può ingannare la gravità, non si può salire così in alto senza il rischio di farsi male»

Tra mille baci d'addio
di Vanessa Sobrero
Les Flaneurs Edizioni

Trama
Milano, una notte come tante altre, la solita discoteca e una folla di infinite persone.
Quando Veronica esce con le sue amiche, ancora non sa che quella serata segnerà l'inizio della storia che sconvolgerà la sua vita. Non sa che quel cambiamento ha un nome: G.
Una sola lettera che diventa una maledizione, un ragazzo dalle mani calde e il cuore di ghiaccio che le fa spazio tra le sue lenzuola ma non nella sua vita.
Veronica lo cerca disperatamente, anche quando sembra irraggiungibile, anche quando fa più male che bene. Non ne può fare a meno, perché in lui vede l'amore che ha sempre desiderato.
Riuscirà G a darle quello di cui ha bisogno, oppure lei dovrà trovare il vero amore dentro se stessa?
Quanti G. ci sono stati nella vostra vita? Uno? Nessuno?
Quanti ragazzi (o ragazze) vi hanno spezzato il cuore? Vi hanno tenuto in sospeso, vi hanno confuso?
Quanti?
Dopo la lettura di Tra mille baci d'addio di Vanessa Sobrero avrei voluto raccontarvi di quando anche io mi sono imbattuta in G, ma poi ho desistito. Perché se c'è una cosa che posso dire con tutta sincerità è che a distanza di anni tutto quel dolore è passato, non lasciando traccia. L'amore ha sistemato le ferite del cuore, la vita ha riempito gli spazi voti. E quel silenzio che era rimasto non c'è più. 
Ma c'è un però. Ed è questo: quando vivi storie come quella raccontata da Vanessa in Tra mille baci d'addio, riconosci subito qualcosa di simile.
Questo mi è successo leggendo Tra mille baci d'addio.
Perché io Veronica l'ho capita. 
Veronica ha bisogno d'amore, un bisogno disperato di emozioni. E anche un semplice incontro, per quanto sia dettato da un'alchimia perfetta, le stordisce la mente.
Basteranno poche attenzioni, un uomo sfuggente e il desiderio di essere amata per soggiogarla.

«Noi che non eravamo nulla e che eravamo un'infinità di cose. Eravamo un errore del destino, un punto di discontinuità unico e irripetibile. Non sapevo dove aggrapparmi ero in mare aperto»

La vittima in questa storia è Veronica, ma l'aguzzino è proprio lei che non riesce a uscire da una spirale di dolore. Che si lascia sedurre dai silenzi, che vive nella speranza che con l'amore G possa fare spazio nella sua vita.
Veronica si denuda in Tra mille baci d'addio, si spoglia totalmente di ogni remora e ci racconta la sua storia d'amore e dolore.
Ma chi è G? G. è un ragazzo che non ha voglia di responsabilità, che non vuole dare spiegazioni, appare e scompare a piacimento, non gli interessa sapere che (forse) sta usando qualcuno di importante.
Capirà G qual è la cosa giusta da fare?
Veronica riuscirà nella sua impresa di farsi amare?
Questo lo scoprirete solamente leggendo il romanzo di Vanessa Sobrero.

«Questa non è una storia d'amore.
Questa storia è un insieme di parole.
Queste parole sono i milioni di pezzi in cui è stato spezzato il mio cuore. E qui io ve li dono, nella loro imperfezione.
Abbiatene cura»

Lo stile dell'autrice è intimo, sembra che ci abbia fatto leggere il diario segreto, un flusso di coscienza che ci fa entrare i sintonia, che ci fa provare empatia.
Da leggere!

Seguite le recensioni del review party, ecco tutte le date:


Nessun commento:

Lasciami la tua opinione