venerdì 12 gennaio 2018

Recensione: La felicità arriva quando scegli di cambiare vita

«Il segreto della felicità risiede in ciò che siamo, non in ciò che abbiamo»

La felicità arriva quando scegli di cambiare vita
di Raphaëlle Giordano
Garzanti


Trama
Per il manager Maximilien Vogue la giornata è iniziata con il piede sbagliato. Sta di nuovo litigando con la bella Julie che ora, stanca delle continue discussioni, gli porge un volantino con la presentazione di un corso quanto mai insolito. Un corso tenuto da una donna altrettanto stravagante. Si chiama Romane e di professione combatte l’arroganza sempre più diffusa. È convinta che il mondo sarebbe un posto migliore se tutti praticassimo la gentilezza. Lei sa come insegnarla e offre un biglietto di sola andata per la felicità a chi sceglie di mettersi in gioco. Da buon scettico, Maximilien non crede a una sola parola. Ma poi, un po' per gioco un po' per curiosità, decide di iscriversi al corso. Dapprima i consigli di Romane gli sembrano semplici e banali. Eppure, a poco a poco, si accorge che dentro di lui qualcosa sta cambiando. Scopre che basta un piccolo gesto, ogni giorno, per ritrovare il piacere della condivisione e la bellezza della quotidianità: al mattino dedicare almeno un’ora a prendersi cura di un fiore o di un animale domestico; annotare quanti «grazie» riusciamo a dire prima di andare a letto; imparare a riconoscere e accettare gli errori commessi durante la giornata. E si rende conto che non c’è niente di meglio che trascorrere del tempo con gli amici e riprendere la buona vecchia abitudine di stringere la mano per ritrovare rapporti autentici e duraturi. Perché è solo mostrando il nostro lato più sensibile e attento alle esigenze degli altri che possiamo cambiare la nostra vita e raggiungere la felicità. Quella vera che, una volta trovata, non si può più dimenticare.

Da domani cambio vita? Quante volte ci siamo ripetuti questo buon proposito, ma spesso abbiamo dovuto rinunciare. 
Perché? Semplicemente perché cambiare vita non è per nulla semplice e spesso non sappiamo neppure da dove cominciare.
Io ho scelto di provarci e ve ne parlo in un articolo dedicato proprio a questo romanzo (QUI).
Per il manager Maxilien Vogue la strada del cambiamento potrebbe essere semplice, visto che si può affidare all'Accademia gestita da Romane, ma non sempre siamo pronti a fare i conti con noi stessi.
Raphaëlle Giordano in La felicità arriva quando decidi di cambiare vita (Garzanti - pubblicato il 10 gennaio) ci accompagna nel mondo di oggi, un mondo fatto di persone che non ascoltano, che si sentono migliori degli altri, che trattano i sottoposti come nullità o non capiscono le esigenze delle persone alle quali vogliono bene. 
E la ragione di tutto è l'iper arroganza. 
Nel rispondere agli altri, nel confrontarci con loro.

«Iper-arroganza maschile acuta... Era l'espressione che aveva inventato per indicare l'insieme di quei comportamenti più o meno nocivi con i quali quasi tutti si trovano a confrontarsi nella vita di ogni giorno»

L'autrice mette alla prova i suoi personaggi che dovranno analizzarsi, scavare a fondo e fare un'importante lavoro su loro stessi. Al tempo stesso di questi benefici gioisce anche il lettore che si esamina e trae le proprie conclusioni.
La felicità arriva quando scegli di cambiare vita è il libro perfetto per iniziare l'anno con la predisposizione mentale giusta, con la tenacia che spinge a non mollare e la voglia di dare veramente una svolta a noi stessi.
Cosa cambierebbe nella nostra vita se provassimo a essere gentili?
La risposta sarebbe che staremmo meglio, con noi stessi ma anche con gli altri, che magari potremmo ricucire rapporti logorati, che daremmo il via a una piccola rivoluzione fatta con il sorriso e la gentilezza.
La felicità arriva quando scegli di cambiare vita  è un libro pregno di insegnamenti trasmessi con delicatezza, senza sembrare imposizioni, ma spingendoci a riflettere su noi stessi e il nostro ruolo nello scacchiere della vita, anche quella degli altri.
L'autrice ha uno stile di scrittura molto diretto, scorrevole, che ci permette di entrare nella modalità giusta per leggere e capire, nel profondo, il suo messaggio.
Ho trovato un che di rivoluzionario in questo libro, soprattutto in un'epoca come la nostra, in cui sembra che possa andare avanti solo chi ha il pelo sullo stomaco di non interessarsi al contorno.
Io non credo che sia così e trovo che questo libro andrebbe fatto leggere a tante persone.
Buona lettura!

4 commenti: