giovedì 14 dicembre 2017

Test for Bookaholic: Anno nuovo... vita nuova

Come è stato il vostro 2017? 
Il mio è stato un anno di alti e bassi, ma sapete cosa? Sia i bei momenti che quelli difficili mi hanno insegnato tanto!
Ad esempio che spesso un libro ti da la risposta giusta, quando pensavi di non cercarla nemmeno.
Quindi l'ultimo test dell'anno parla di Anno nuovo... Vita nuova! Ci state?

Per le risposte D - E ed F passate a trovare Deb di Leggendo Romance (cliccate sul nome del blog)!



1) Quando la vita è difficile come reagisci?
a) Perdo la fiducia
b) Continuo a credere che migliorerà
c) Mi svuoto e soffro
d) Penso che tutte le sfortune capitino a me
e) Mi lascio trascinare dalla routine convincendomi che va tutto bene
f) Reagisco eliminando le cose che mi fanno stare male

2) Qual è la strada per ritrovare la felicità?
a) Lavorare su stessi
b) Non avere pregiudizi
c) Entrambe le risposte precedenti e aggiungo: non aver paura dell'amore
d) Apprezzare la bellezza delle piccole cose
e) Seguire i segnali che il destino ci invia
f) Seguire sé stessi e ciò che realmente si vuole

3) Come cerchi di lavorare su te stesso?
a) Provo a seguire il destino
b) Cerco di aprire gli occhi
c) Mi abbandono ai sentimenti e non li temo
d) Cerco ogni giorno di trovare qualcosa per cui essere felice e ringraziare
e) Tento di trovare la mia strada, anche se vuole dire lasciare indietro qualcosa
f) Cerco di non dare retta ai giudizi e alle opinioni altrui per ascoltare solo il mio cuore

4) Cosa vorresti dall'anno nuovo?
a) Tanti insegnamenti 
b) Trovare la strada giusta per me
c) Tornare a sorridere
d) Trovare qualcuno con cui dividere la felicità più semplice
e) Ritrovare qualcuno che mi ha fatto provare sensazioni positive
f) Libertà di esprimere me stessa

5) Come passerai l'ultimo giorno dell'anno?
a) Farò una lista di buoni propositi
b) In una baita insieme a ciò che ho di più caro
c) Facendo pace col passato
d) Assieme alle persone più care, con semplicità e apprezzando ogni istante
e) Con una scatola di ricordi e la prospettiva di un nuovo inizio
f) Viaggiando on the road, il viaggio della vita


Vi ricordo che per le altre risposte dovete passare dal blog di Deb Leggendo Romance
Ecco invece i risultati A - B e C

Maggiori risposte A
Per iniziare bene il 2018 prova a leggere Il tuo anno perfetto inizia da qui di Charlotte Lucas -
Garzanti. Ecco la trama: Tutti, almeno una volta, abbiamo iniziato l'anno impugnando una lista di buoni propositi. Ma per Jonathan non è così. Intrappolato in una vita monotona, ha perso la fiducia in un futuro diverso. Fino a quando, il primo gennaio, trova un'agenda piena di appuntamenti già fissati per tutto l'anno. Per uno come lui sono impegni troppo stravaganti, lontani dalla sua solita vita: camminare a piedi nudi sull'erba, dormire sotto le stelle, svegliarsi all'alba per assistere al sorgere del sole. Eppure, senza sapere di chi sia l'agenda, decide di andare al primo appuntamento. E qui, inaspettatamente, riceve una piccola grande lezione: bisogna imparare a dare oltre che ricevere, e mostrarsi sempre grati di quello che si ha. Parole semplici che hanno il potere di smuovere qualcosa nell'ostinato Jonathan. Di incoraggiarlo ad aprire di nuovo il suo cuore e tornare a sperare. Forse era destino che quell'agenda trovasse proprio lui. Forse è arrivato il momento di accettare la sfida del cambiamento e di riscoprire la bellezza delle piccole cose: dal piacere per la lettura allo stupore di un cielo stellato. A poco a poco, appuntamento dopo appuntamento, sorpresa dopo sorpresa, Jonathan torna a gustare sensazioni ed emozioni che credeva non potessero tornare. Ma quell'agenda speciale ha in serbo altri segreti da fargli scoprire. Perché chi l'ha riempita di impegni l'ha fatto per un atto d'amore. Un ultimo regalo alla persona più importante della sua esistenza. Un regalo per ricordare che la vita è il tesoro più prezioso ed è troppo breve per lasciare che, senza che ce ne accorgiamo, ci scivoli tra le dita. Una storia delicata che ci insegna a non rimandare mai, perché oggi è il giorno perfetto per amare e credere che dietro l'angolo ci sia sempre qualcosa per cui stupirsi ancora.

Maggiori risposte B
Il libro che fa per te è Le fragilità del cuore di Susan Elizabeth Phillips - Leggereditore. Ecco la trama: Annie Hewitt è un’attrice con poca fortuna, arrivata a Peregrine Island nel bel mezzo di una violenta tempesta di neve. Avvilita e al verde dopo aver speso tutti i risparmi per esaudire gli ultimi desideri della madre malata, non le rimane altro che una fastidiosa polmonite, due valigie rosse piene di burattini e un vecchio cottage, dove si nasconde una misteriosa eredità che potrebbe risollevare le sue finanze. Ma le giornate a Peregrine saranno tutt’altro che semplici per lei: destreggiandosi tra una vedova solitaria,una bambina muta e degli isolani ficcanaso, Annie scoprirà di essere impreparata ad affrontare la vita su quell’isola così fredda, selvaggia e inospitale. A complicare il tutto, l’inaspettato incontro con Theo Harp, l’uomo che le aveva spezzato il cuore quando entrambi erano solo adolescenti, diventato oggi uno
scrittore solitario di romanzi horror. Ma quell’uomo sarà ancora temibile come lei ricorda o sarà una persona nuova? Intrappolati insieme in un’isola innevata al largo della costa del Maine, Annie non
potrà più scappare dal passato e dovrà decidere se dare ascolto alla sua testa oppure al suo cuore... Ironia, passione e mistero per una storia emozionante e ricca di sorprese.

Maggiori risposte C
Inizia l'anno nuovo leggendo Ti amo per caso di Brittainy C. Cherry - Newton Compton. Ecco la
trama: Hai presente quello spazio che c’è tra un incubo e un bellissimo sogno? Quando il domani non arriva mai e il passato non fa più male? Sì, proprio dove il mio cuore batte allo stesso identico ritmo del tuo, il tempo non esiste ed è facile respirare? È lì che voglio vivere con te».Mi avevano messa in guardia su Tristan Cole.
«Stai lontana da lui», mi diceva la gente. «È crudele». «È freddo».
È semplice giudicare un uomo dal suo passato. Troppo facile guardare Tristan e vedere un mostro. Ma io non potevo farlo. Ho riconosciuto il male che si portava dentro, perché era simile a quello che viveva in me. Eravamo due persone svuotate. Entrambi alla ricerca di qualcosa di diverso. E insieme abbiamo deciso di provare a riunire i frammenti del nostro passato. Poi, forse, avremmo potuto finalmente ricordarci di respirare…


Nessun commento:

Lasciami la tua opinione