mercoledì 13 settembre 2017

Recensione: (Non) ti voglio

«Carter, le donne non sono così complicate. Più intelligenti? Sì. Complicate? Non proprio. Vogliamo il progresso, non la perfezione»

(Non) ti voglio
di Christina Lauren
Leggereditore


Trama
Nonostante tutte le probabilità fossero contro di loro, dopo un primo imbarazzante incontro a una festa di Halloween organizzata da un amico comune, Carter e Evie si sono immediatamente piaciuti. Nemmeno il fatto di lavorare per agenzie concorrenti di Hollywood è servito a spegnere il fuoco che è divampato tra i due. Ma quando le loro aziende si fondono, ha inizio una spietatissima competizione per occupare la stessa posizione, e quella che sarebbe potuta diventare una meravigliosa storia d’amore si trasforma in una guerra all’ultimo sabotaggio... Per capire il sadico gioco in cui sono invischiati, come ignare pedine mosse dal loro comune capo, Carter dovrà reprimere la sua indole compiacente e Evie mettere da parte la sua sconfinata ambizione chiedendosi entrambi cosa desiderino davvero dalla vita. Riusciranno a ottenere il loro finale da favola hollywoodiano? Oppure andranno incontro a una dramedy di proporzioni epiche? Un romanzo appassionante, divertente e sincero del duo Christina Lauren al top della sua forma.



Le premesse nella vita possono giocare a nostro favore, ma cosa accade se sentimenti e carriera cozzano? Voi fra amore e lavoro cosa scegliereste?
È questa la domanda che si fanno Carter ed Evie i protagonisti di (Non) ti voglio, la frizzante commedia scritta dal duo Christina Lauren ed edita da Leggereditore.
Conosciamo due personaggi messi alle strette in ambito lavorativo e sentimentale, in una situazione un po' tipica delle commedie americane dove due comuni amici cercano di combinare un incontro tra i due. E la cosa potrebbe funzionare a meraviglia, se non fosse che accade l'impensabile.

«Solo adesso che mi ritrovo davanti un uomo che mi guarda come se fossi l'unica persona nella stanza mi rendo conto di quanto tempo è passato da quando qualcuno mi ha fissata a questo modo»

Un romanzo sexy, divertente, con dialoghi serrati soprattutto conditi dai battibecchi e dalla tensione fra i due: (Non) ti voglio è un libro da leggere tutto d'un fiato, anche per scoprire quale sarà la strada che sceglieranno i nostri due protagonisti. A fare da sfondo il mondo del cinema e dell'editoria, il lavoro protratto fino a tarda notte, la passione per il proprio mestiere, il mobbing, la disparità sessuale e molto altro.
Perché (Non) ti voglio non è solamente un romanzo rosa, ma è anche un romanzo che mostra cosa accade troppo spesso nel mondo del lavoro.

Lo stile è brillante e divertente, l'ironia trasuda dalle pagine, i protagonisti restano nel cuore! Le autrici ci regalano il pov di entrambi e questo rende la lettura un'esperienza ancora più divertente.
Buona lettura

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione