giovedì 11 maggio 2017

Libri&Cucina con Francesca: maledetta primavera

Visto che la primavera stenta a decollare, l'altra sera ci siamo consolati con un piatto ancora un po' invernale... un risotto al vino rosso con fonduta di parmigiano: una ricetta semplice ma di effetto e molto gustosa! Cucinandolo pensavo alle bottiglie di Fortana che tintinnavano ed esplodevano nel bagaglio dell'Alfa del commissario Soneri durante un inseguimento: il libro abbinato è La casa del comandante di Valerio Varesi.
Buon appetito e buona lettura!


La casa del comandante
di Valerio Varesi
Frassinelli

Trama
Nel paesaggio di acqua e nebbie della Bassa, il commissario Soneri si trova a suo agio. Insieme con gli anziani del posto è tra i pochi a conoscere quel tratto del Po, a sapersi muovere tra gli argini, le golene, i casolari sparsi in una terra che ormai sembra abitata da fantasmi. E dove invece le cose stanno cambiando: slavi che pescano il pesce siluro e forse trafficano con le armi; speculatori che rubano la sabbia dal letto del fiume; ragazzi sbandati senza un futuro; una banda che rapina i bancomat con l'esplosivo... Stavolta però succede anche di peggio: nel giro di un giorno spuntano due cadaveri. Il primo, come presto viene appurato, è di un giovane ungherese. Rinvenuto nel fango con un foro di proiettile in testa. Il secondo è dell'ex comandante partigiano Libero Manotti, morto di vecchiaia, di solitudine, di abbandono nella sua casa isolata in mezzo ai pioppi. Due storie diverse, eppure legate da un filo: Soneri ci mette un po' a trovarlo, avviando un'indagine che lo porta a scavare nel rivolo ambiguo del nuovo terrorismo rosso, ma anche nel passato, al tempo dell'occupazione tedesca.



Risotto al vino rosso con fonduta di parmigiano



INGREDIENTI (per 4 persone):

PER IL RISOTTO:


320 grammi di riso carnaroli
3 cucchiai di olio extra-vergine d'oliva
1 bicchiere di vino rosso corposo
1/2 cipolla
1 noce di burro per mantecare (facoltativa)
900 ml brodo di carne (per il Bimby: 900 ml di acqua calda + 1 cucchiaino di dado Bimby di carne)

PER LA FONDUTA:

160 ml latte
100 grammi di parmigiano reggiano a scaglie
2 cucchiaini di maizena

Con il Bimby:
Nel boccale tritare la cipolla con qualche colpo di turbo, quindi aggiungere l'olio e soffriggere 3 minuti a 100 gradi, velocità 1. Aggiungere il riso e farlo tostare 5 minuti a 100 gradi e velocità spatola antiorario, poi sfumare con il vino rosso per 5 minuti a temperatura Varoma e velocità spatola antiorario. Aggiungere il dado e l'acqua calda e cuocere per il tempo indicato sulla confezione a 100 gradi e velocità spatola antiorario. Mantecare a piacere con il burro.

Per la fonduta:
Versare la maizena, il latte e il parmigiano a scaglie nel boccale e cuocere 4 minuti a 90 gradi e velocità 4 con il misurino.
Impiattare il risotto e porre al centro la fonduta.


Senza il Bimby:
Nella pentola soffriggere la cipolla tritata con l'olio. Aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto e sfumare con il vino rosso. Una volta che tutto il vino sarà evaporato, aggiungere il brodo caldo, poco per volta e portare a cottura per il tempo indicato sulla confezione, Mantecare a piacere con il burro.

Per la fonduta:
Versare la maizena nel latte, quindi scaldarlo in un pentolino fino a farlo diventare bollente; a questo punto aggiungere il parmigiano un po' alla volta, continuando a girare per farlo sciogliere del tutto e fare addensare.
Impiattare il risotto e porre al centro la fonduta.

Nessun commento:

Posta un commento