venerdì 14 aprile 2017

La parola all'editore: la promozione

#7 La promozione

Abbiamo pubblicato il nostro libro: evviva! Con un editore o in self-publishing, non importa: evviva! E ora? Il libro mica si vende da solo…
Ora inizia la fase della promozione del libro. A prescindere dal canale attraverso il quale si è arrivati alla pubblicazione, è necessario, se non fondamentale, che l’autore sia attivo in questa fase, delicata quanto quella di redazione.

La promozione di un editore piccolo/medio spesso consiste nell’invio a blog letterari e siti di cultura del comunicato stampa con la segnalazione della pubblicazione (o delle pubblicazioni, del mese, della settimana, del trimestre…) e in pubblicità sui canali social (Facebook primo tra tutti, Twitter, Instagram, Google+, ecc.), ed è una fase che dura relativamente poco, non per disinteresse nei confronti del libro, ma perché si ha la necessità di lavorare sulle uscite successive, il tempo è poco, il personale è poco, il lavoro è tanto.



Per questo è importantissimo che l’autore usi le sue conoscenze e le sue capacità per far promozione al proprio libro. Del resto, chi più dell’autore ha desiderio che il libro sia letto?
Ma come fare?
Senza essere troppo insistenti, usiamo il canale su cui passiamo più tempo in tutta la giornata: Facebook! Condividiamo la notizia, magari direttamente dalla pagina o dal sito dell’editore, oppure dalla libreria in cui è in vendita (Amazon, per esempio): inserire il link diretto alla pagina di acquisto è un incentivo per gli internauti un po’ pigri! Può essere utile creare una pagina dedicata alle nostre opere, sulla quale pubblicare recensioni, estratti, offerte. Possiamo anche metterci in contatto direttamente con i tanti bookblogger che popolano il web, proponendo (e mai imponendo!) la lettura del nostro libro per un’eventuale recensione.
Oppure, se proprio non abbiamo tempo, voglia o le conoscenze adatte, possiamo rivolgerci a chi lo fa di mestiere. Possiamo cercare “promozione libri” o “social media marketing” e otterrete diversi indirizzi di agenzie o provati pronti ad offrirci i loro servizi.
Fare promozione non è semplice e necessità di tempo. Ma è un tempo che dedichiamo al nostro libro, perciò mettiamo impegno, buona volontà e, mi raccomando… tanta umiltà! 
Buona promo!


Nessun commento:

Lasciami la tua opinione