lunedì 2 maggio 2016

Prendimi per mano

"All'improvviso, vivere la mia nuova vita sembrava più importante che rimpiangere la vecchia"

Prendimi per mano
di Sarina Bowen
De Agostini

Trama
Corey Callahan non avrebbe mai immaginato di iniziare il college inchiodata su una sedia a rotelle. È bastato un attimo, un maledetto attimo, per infrangere i sogni di una vita e rovinare una promettente carriera sportiva. Corey è convinta che nessuno al mondo possa capire come si senta… Almeno finché non incontra Hartley, il ragazzo che abita nell’appartamento di fronte al suo. Hartley è bello, affascinante e gentile.
E ha smesso di giocare a hockey a causa di una frattura alla gamba che lo costringe a trascorrere i pomeriggi sul divano.
L’amicizia tra Corey e Hartley è immediata, una scintilla che illumina i loro cuori. E così, tra stampelle, confidenze e risate a tarda notte, Corey inizia a sentirsi di nuovo se stessa. Di nuovo felice.
Come se la vita avesse finalmente ricominciato a sorriderle ora che Hartley
è lì insieme a lei. Ma c’è un piccolo problema: lui è fidanzato, con una ragazza assolutamente perfetta. E Corey non vuole compiere un passo sbagliato. Perché questa volta inciampare significherebbe cadere, e non rialzarsi mai più…

***
Una storia delicata, che mostra come si possa andare oltre le apparenze e affrontare di petto la vita e i problemi, ce la racconta Sarina Bowen in "Prendimi per mano" edito da De Agostini.
Un libro che ho trovato diverso, senza i tanti cliché che ultimamente si trovano nei romani young e new adult. 
Sono tantissimi gli elementi che fanno la differenza in questo libro. Intanto i protagonisti, entrambi con carattere, diretti e sinceri. Non girano intorno alle cose, vanno dritti al punto, anche se è difficile, imbarazzante o non convenzionale. L'aspetto esteriore, certo lui é un bello bellissimo, ma è la nostra protagonista a fare la differenza e a dare uno scossone all'intera storia: è una ragazza disabile, che ha perso l'uso delle gambe a causa di un incidente. Una situazione difficile, fonte di sofferenza, ma che lei affronta senza nascondere troppo dei suoi sentimenti, anzi Corey nell'amicizia con Hartley si lascia proprio andare a briglia sciolta non nascondendo praticamente nulla di cosa la fa soffrire, arrabbiare e rendere difficile la sua situazione. Una protagonista vera, con gli attributi, che riesce ad essere profondamente sincera. Il dramma c'è ma non è così preponderante, la parte difficile il lettore non la affronta, se la lascia alle spalle e scopre un modo migliore di vivere la vita insieme ai due protagonisti.

Un romanzo sincero e vero, che riesce a trascinare il lettore con grande bellezza in una storia d'amore reale, un libro raccontato con uno stile semplice ed essenziale, che riesce a strappare un sorriso.

Assolutamente consigliato a chi sa, ma soprattutto a chi non sa, che tutti abbiamo delle montagne da scalare e che affrontarle senza timore è il modo migliore per raggiungere la cima.

Buona lettura

4 commenti:

  1. Mi è piaciuto TANTISSIMO!!!
    Spero davvero che portino anche i successivi della serie <3

    RispondiElimina
  2. Non so se sia propriamente il mio genere, ma mi incuriosisce un sacco!
    Un bacio <3

    RispondiElimina
  3. Virgy <3, penso che questo sia il libro per me, il genere che preferisco, ma ho il timore di ritrovarmi in valle di lacrime 2 xD
    Che dici, vale la pena leggere il romanzo?
    Un abbraccio, R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare: nessuna valle di lacrime :) ti piacerà <3
      Un bacione

      Elimina