martedì 3 maggio 2016

Citazioni e tazze di tè

Dopo una lunga sosta torna anche la rubrica Citazioni e tazze di tè che condivido con due fantastiche amiche e blogger: Deb di Leggendo Romance e Isa de Il Bosco dei sogni fantastici.
Ogni martedì vi invitiamo  a sorseggiare insieme a noi una tazza di tè e a fare due chiacchiere sui libri riportandovi le nostre citazioni preferite. Ecco quelle di questa settimana


Deb:  «I bambini sono incredibili — il loro intuito, la loro capacità di adattarsi e accettare, crescere e amare. Sono anche potenti. Saremmo tutti davvero nei guai seri [la blogger fa presente che ha usato una "sfumatura" della versione originale :P] se si rendessero mai conto di quanto potere hanno su di noi. Perché il calore, il fremito, il folle orgoglio, il sentimento di totale devozione che mi invade - è indescrivibile. E Raymond l'ha fatto. Mi ha dato questo.» "Sidebarred" di Emma Chase [Tradotto da me] Ho scelto questa frase perché mi ha commosso e mi ha trasmesso tantissimo amore, anche se non sono un genitore credo che descriva meravigliosamente il sentimento che dovrebbero suscitare i figli

Isa: "Vorrei solo che mio figlio assomigliasse un po' di più a suo padre..." [...] "Lo amo più della mia vita, come amo Aethorn e Aeron. Ma ci ha trascinati in questa guerra e non posso fare a meno di domandarmi se le cose sarebbero andate così con Aurelien al suo posto". Il passaggio è tratto dal romanzo fantasy "Il Figlio del Drago" di Stefano Mancini. Chi parla è l'elfa Eleyn, madre di Re Kalanath del popolo dei ryn, mentre si confida con Odhemis, saggio e studioso, sul perché di una guerra voluta fortemente dal Re e che, per oltre un anno, vede impegnati il popolo degli Elfi contro quello dei Nani. Non è facile essere alla guida di un popolo: a volte gli errori per il proprio orgoglio sono pagati anche da coloro che non hanno avuto scelta.
Virgi:  "Libero arbitrio, eh? Bè, è davvero una stronzata". E poi sorrise – sorrise – a me, un sorriso vero, completo di fossette. "Ho perso me stesso nel momento in cui ho trovato te".
Caldo come il fuoco di Jennifer L. Armentrout - Harper Collins. Ho scelto queste parole perché credo che quando ci si innamora di una persona, quello che siamo venga messo da parte, le priorità diventano altre e la nostra individualità - inevitabilmente - si fonde con quella della persona che amiamo.

1 commento: