lunedì 4 gennaio 2016

Regole d'amore per amici confusi

"Diventa responsabile della tua felicità… Quelle parole erano un insegnamento di vita. Dovevo smettere di chiedermi "e se…" Dovevo fare qualcosa. Qualsiasi cosa".

Regole d'amore per amici confusi
Ellie Cahill
De Agostini

Trama
Il primo anno di università può essere complicato, si sa. Soprattutto quando il tuo fidanzato storico ti molla senza troppi giri di parole. È quello che succede a Joss, e la delusione le lascia davvero l’amaro in bocca. Un sapore da cui fatica a liberarsi, nonostante i corteggiatori non le manchino. Ma tutto cambia quando Joss incontra Matt: lui è bello e gentile, forse non proprio il suo tipo ideale. Eppure tra i due la complicità è immediata. Così, tra una confidenza e un bicchiere di vino, accade che Matt e Joss si ritrovino a elaborare e a verificare una teoria: per far svanire l’amaro in bocca di una delusione amorosa è necessario passare la notte in compagnia di un buon amico. Uno che non chieda niente al risveglio, uno che sia disposto a essere semplicemente un sorbetto per rinfrescare il palato tra una relazione e un’altra. Ed è così che Matt e Joss decidono di diventare amanti di notte
e amici di giorno. Tutte le volte che vogliono, tutte le volte che ne hanno bisogno. Stringono addirittura un patto, un vero e proprio contratto a cui attenersi scrupolosamente per gestire il proprio rapporto. La teoria del sorbetto sembra funzionare alla perfezione per molto tempo. Fino a quando uno dei due non infrange la regola più importante di tutte: non innamorarsi.

***
"Regole d'amore per amici confusi" sarebbe il libro perfetto per diventare una commedia al cinema, uno di quei film alla "Harry ti presento Sally", in cui si intreccia la vita di due persone, assistiamo alle loro vittorie così come alle sconfitte, li vediamo crescere, ci fanno ridere e, qualche volta, anche commuovere. In questo divertente romanzo conosciamo Joss,  Matt e i numerosi fidanzati e fidanzate che avranno nei sette anni che, dal primo giorno di college, li separano da "oggi". Nel libro si  alterna il tempo presente a quello passato, una struttura narrativa che a me intriga sempre molto e che mi spinge a seguire la trama viaggiando insieme ai protagonisti sull'onda dei ricordi. Certo non ci sono misteri, si sa benissimo qual'è l'obiettivo dell'autrice quando si pende in mano il libro, ma quello che interessa al lettore, quello che mi ha fatto venir voglia,  pagina dopo pagina, di andare avanti, è il come succede. E devo dire che non mi ha delusa affatto, anzi mi ha divertita moltissimo.
Ma partiamo come sempre dai personaggi.
Entrambi sono normali (lo avete sentito il mio applauso in sottofondo?!?) niente ragazze bellissime e insicure, o uomini caldi come il fuoco. Sono normali nel senso che potrebbero essere benissimo due persone che conosciamo, due amici o, addirittura, noi stessi. Anche su questo piano il paragone con Harry ti presento Sally mi è venuto spontaneo, perché per quel film non vennero scelti dei belli bellissimi, ma due attori che potevano incarnare gli spettatori. Hanno le loro paure, i loro difetti e i loro momenti no. A Joss capita più volte di incontrare il papabile fidanzato mentre è con gli occhiali, i capelli più simili a un cespuglio e della cancelleria a tenerli a bada… A chi non è successo? Io alzo la mano per le tante volte in cui ero assolutamente inguardabile mentre conoscevo alcuni dei più "bei" rappresentati del genere maschile.
Joss e Matt diventano amici, anzi diventano amici che fanno sesso sorbetto: quello che serve a dimenticare la conclusione di una storia. E lo fanno per sette anni. Così veniamo accompagnati alla scoperta di rappresentati  da manuale del compagno o della compaginata sbagliata: quello malato di gelosia, quella che ti ama troppo per non capire che non è abbastanza (?), la pazza, oppure quello che ha bisogno di "attenzioni speciali" durante i rapporti. Il libro meriterebbe anche solo per questa carrellata di personaggi incredibili che non può far altro che farci sentire meno soli.
Lo stile di scrittura è divertente, incalzante, non ci sono tempi morti e devo dire che in alcune parti ho riso di gusto.
Consigliato se siete alla ricerca dell'uomo o della donna della vostra vita, se non volete avere più nulla a che fare con i sentimenti, se volete passare del tempo leggendo qualcosa di divertente… Insomma consigliato a tutti.
Buona Lettura

3 commenti:

  1. Mi era piaciuto tanto, perchè era riuscitoa divertirmi, intenerirmi e sicuramente a intrattenermi!
    Sarei curiosa di leggere altro dell'autrice!

    RispondiElimina
  2. Ciao! Mi hai incuriosito molto con la tua recensione. Anche per la parte dei protagonisti "normali". XD Terrò presente questo romanzo per quando vorrò staccare dalla routine e divertirmi tra le pagine di un buon libro. Bacii <3

    RispondiElimina
  3. Ho in mente di prendere questo libro dalla prima volta che ne ho sentito parlare.
    Spero di riuscire a procurarmelo presto!
    Un bacio.

    RispondiElimina