venerdì 15 gennaio 2016

Libri al cinematografo: Cinquanta sfumature di grigio

Prima puntata di Libri al cinematografo: in questa rubrica, che verrà caricata saltuariamente il venerdì, parleremo degli adattamenti cinematografici dei libri letti.
E oggi si parte con un no.
Lo scorso fine settimana, infatti, ho obbligato il marito a vedere con me "Cinquanta sfumature di grigio" e la visione del film è stata abbastanza divertente… ma prima vi lascio ai dati della pellicola.

Cinquanta sfumature di grigio
uscito a febbraio 2015
Regia Sam Taylor - Johnson
Con Jamie Dornan
e Dakota Johnson

Trama
Quando Anastasia Steele, studentessa di ventun anni, incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario con problemi comportamentali, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest'uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Christian non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita a uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest'uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere a sé stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Christian è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall'ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili. Nello scoprire l'animo enigmatico di Christian, Anastasia conoscerà per la prima volta le sue perversioni.

***
Partiamo dal presupposto che ho letto il libro, che non lo considero un capolavoro, però ha saputo tenermi compagnia e onestamente dal genere di storia, non mi aspettavo molto di più. Dal film mi aspettavo più o meno la stessa cosa, ma non è andata così, la visione infatti è stata noiosissima.
La storia è stata sforbiciata qua e là, rendendo a mio parere, difficile la comprensione della trama per chi non aveva precedentemente letto il libro, i personaggi non dicono molto di sé, il tenebroso Christian Grey sembra solo un tipo molto silenzioso, un po' strambo e con un passato difficile alle spalle. Mentre Anastasia… se le togliamo la facoltà di pensiero (vi ricordate la dea interiore del libro? Abbastanza divertente, no? Ecco, qui Anastasia sembra non pensare mai quindi addio alla parte divertente!), oltre a quella di parola, resta veramente poco. Certo sembra piuttosto combattiva nel suo atteggiamento nei confronti delle regole, ma non lasciatevi abbindolare: è tutta scena!
Mi dispiace per gli attori, belli entrambi, ma a me sono sembrati piazzati lì.
Le scene erotiche, che tanto hanno fatto scalpitare la stampa, non lo sono: le perversioni sono limitate a due nodi, qualche sculacciata e un frustino. Ammetto di aver riso in molte di quelle parti dove in teoria la tensione erotica sarebbe dovuta essere alle stelle.
Tutti i personaggi di contorno vengono lasciati sullo sfondo, non vengono approfonditi, sembra quasi che servano a fare numero, quindi immaginatevi il risultato finale.
Ma non voglio essere troppo cattiva, per cui ora vi elenco le cose che mi sono piaciute: la casa di Ana e Kate a Vancouver, la casa di Christian a Seattle, i viaggi in elicottero, la gita con l'aliante e la colonna sonora. 
Sappiate che il marito ha sbadigliato per tutto il tempo, un tempo piuttosto lungo dal momento che dura 125 minuti… esatto poco più di due ore, ma a noi sono sembrate anche tre.
E voi lo avete visto? Fatemi sapere!

2 commenti:

  1. Io l'ho visto e sono d'accordo con te perché comunque hanno tagliato moltissime parti rendendolo molto noioso e molto poco erotico. Anastasia nel libro è una che ha molti conflitti interiori ma nel film sembra una ragazza che non ha la più pallida idea di cosa decidere. Però bisogna ammettere che l'attore che interpreta Christian Grey è un gran figo ;)

    RispondiElimina
  2. Visto, davvero terribile XD
    Lui è in grado di rovinare qualsiasi fantasia su Christian Grey, pare un carciofo lesso che è capitato sul set per caso, oltretutto piuttosto banaluccio e anonimo, non mi pare affato super sexy.
    Ho riso per quasi tutta la durata del film, pessima anche l'attrice che fa a migliore amica, sembrava la madre di Anastasia, pareva una 40enne, altro che universitaria, e inoltre questa fantomatica Kate non doveva essere bellissima?
    ORRIBILE la scena quando lei e il fratello di CG stanno trombando e arrivano loro e si stringono la mano, ho riso tipo mezz'ora solo per quello.

    RispondiElimina