mercoledì 30 settembre 2015

Liv Forever

"Mi sa che ti stavo aspettando da tutta la vita" 
"Deve essere stata una vita piuttosto noiosa".
"Lo era. Poi ti ho incontrata"

Liv Forever
di Amy Talkington
De Agostini

Trama
La vita di Liv Bloom è sempre stata un disastro. Un continuo susseguirsi di famiglie affidatarie, delusioni e fallimenti. Ecco perché, quando Liv vince una borsa di studio per Wickham Hall, la più prestigiosa accademia d’arte dello stato, è al settimo cielo. L’arte non è solo la sua più grande passione, ma anche l’unica possibile via di fuga da una vita che detesta. E poco importa che l’atmosfera di Wickham Hall sia a dir poco spettrale, che gli antichi edifici abbiano un aspetto sinistro e che ogni angolo della scuola risuoni di misteri e premonizioni. Liv è troppo felice per farci caso. Tanto più che Malcolm, il ragazzo più bello e talentuoso dell’accademia, sembra essersi disperatamente innamorato di lei. Presto, però, l’idillio si infrange. Perché nemmeno l’amore di Liv e Malcolm può ignorare l’antica maledizione che si nasconde tra i corridoi di Wickham Hall. Una maledizione che porta con sé una lunga scia di sangue. E che ora vuole reclamare la felicità di Liv.

***
Una scuola, misteri, eventi strani e un giallo da risolvere: "Liv forever" ha da subito catturato la mia attenzione perché ha tutti gli ingredienti giusti per essere un romanzo che mi piace. E posso assicurare che, a lettura ultimata, le aspettative sono state soddisfatte.
Partiamo dalla trama, la parte romance non ci regala nulla di nuovo: lei vice una borsa di studio, lui è il più figo della scuola e perde la testa proprio per la protagonista. Vi chiederete, cosa c'è di diverso? Nulla, anzi il loro rapporto è incredibilmente veloce, lei cerca di evitarlo, ma non ci riesce a lungo  e sempre. La bellezza di tutto il libro sta nel mistero, nel Colpo di Scena (volutamente maiuscolo), nelle immagini che scorrono una dietro l'altra e hanno tanto il sapore di un film. L'azione diventa preponderante, da un certo punto in poi del romanzo, e i fatti si susseguono in maniera molto ritmata: da quel momento la storia perde quel vago retrogusto di già visto (che però a me è piaciuto) che aveva all'inizio.
I personaggi sono ben delineati. Di Liv, la protagonista, mi è piaciuto il profondo legame che ha con l'arte che la porta a osservare la vita come se fosse un'opera. I riferimenti a grandi pittori si susseguono per tutto il romanzo, rendendo le descrizioni più suggestive e aiutando il lettore a immedesimarsi con lei e con la storia. Per giudicare Malcom, invece, basta leggere con attenzione come lo vede Liv la prima volta: bellissimo, ma con quel sorriso con un piccolo difetto che lo rende perfetto e diverso. Perché Malcom è realmente diverso dietro l'apparenza, ma il come lo lascio scoprire a voi.
Le ambientazioni sono bellissime: siamo negli Stati Uniti, sulla costa est, oltre Salem. In una scuola elitaria che trasuda passato, poesie romantiche e ideali. La natura stessa è un'opera d'arte. Tutto è suggestivo e grida al mistero. Mi sono immaginata alla perfezione Wickham Hall e vi assicuro che non mi dispiacerebbe farci una capatina.
La bravura dell'autrice sta nel farci apprezzare tutto questo facendocelo vedere come se fosse ripreso da una telecamera. "Liv forever" è un libro che potrebbe diventare un bellissimo film, anzi mi auguro che accada.
Mi è piaciuta anche la colonna sonora, i riferimenti a gruppi che amo (Ramones e Radiohead) e il fatto di essere talmente presa dalla storia di non riuscire a smettere di leggere. Copertina da 10 e lode.
Assicurate le lacrime.

E ora vi lascio con una canzone della playlist Liv Forever…

Buona lettura

7 commenti:

  1. Lo voglio! Dovrebbero mettere la tua presentazione sul libro 😘

    RispondiElimina
  2. ecco la mia lista si allunga inesorabilmente, non ce la posso fare XD Baci

    RispondiElimina
  3. Sembra bellissimo!! Mi hai convinta! Da leggere di sicuro! Un bacio ;-)

    RispondiElimina
  4. Ciao cara! Questo libro mi incuriosisce, troverò il tempo per leggerlo!

    RispondiElimina
  5. Devo assolutamente leggere questo libro. Dalla prima volta in cui ne ho sentito parlare, non riesco a togliermelo dalla testa.
    Un bacio! <3

    RispondiElimina
  6. ti confesso che appena ho letto 'scia di sangue' e situato 'oltre Salem', ho pensato alle streghe, di Salem. Chissà se col mistero del libro c'entra o se non c'entra nulla XD

    RispondiElimina