venerdì 3 luglio 2015

Mezzo vampiro - serie Damned Academy #1

"La notte del ballo l'avrebbe passata a succhiare il sangue degli studenti mortali fino a scoppiare. Ragazze e ragazzi. Si sarebbe ubriacato con il loro sangue, come i comuni mortali facevano con gli alcolici fuori dall'accademia. Sorrise tra sé. Quella era l'unica ragione per cui non vedeva l'ora che arrivasse la notte del Ballo d'Autunno"


Mezzo vampiro - serie Damned Academy
di Belinda Laj

Trama
Julian Laurent non è come gli altri vampiri: lui non ha ricevuto il marchio dal Signore degli Immortali. Per questo motivo la sua permanenza all’interno della Damned Academy non sarà facile; oltre a dover affrontare il disprezzo di vampiri, angeli, demoni e mezzosangue, dovrà vedersela con Mia, una ex ragazza di cui non ricorda nulla. Julian crede che tutti i suoi problemi si riducano a questo, ma presto capirà che in gioco c’è molto di più. I trasformati gli danno la caccia per ucciderlo, e un pericoloso potere che nessuno dovrebbe avere sta crescendo dentro di lui. Grazie a Ray, un altro vampiro, scoprirà cosa è realmente il marchio: uno strumento con cui il loro Signore, Blake, tiene in proprio potere gli immortali. Liberare gli studenti dall’influenza del marchio non sarà affatto semplice, anche perché Julian crede di essere legato a Blake da un filo invisibile, e la realtà è peggio di quanto possa immaginare. 

***
"Caro Julian, sei arrogante, antipatico, spesso immaturo. Durante la lettura di Mezzo vampiro di Belinda Laj in alcuni momenti ti avrei volentieri preso a sberle, mentre tu non facevi altro che  fare l' odioso con tutti. Sì anche con quelle pochissime persone che hanno mostrato un briciolo di supporto nei tuoi confronti.Però, nonostante questo tuo atteggiamento indisponente, resti comunque uno dei vampiri più affascinanti di cui abbia letto. E ora per favore non montarti ulteriormente la testa…"
Ho finito Mezzo Vampiro ieri sera e devo dirvi che mi ha lasciata abbastanza spiazzata e che questo libro è terminato esattamente come speravo io.


"Ora sapeva che la morte era qualcosa che ti sfiorava, senza farti provare niente"

Ma partiamo dai personaggi. Come avrete capito Julian non è proprio un protagonista con cui si possa entrare in empatia, se si esclude l'aspetto fisico affascinante, infatti, è piuttosto antipatico. Bisogna anche ammettere che il ragazzo ha delle attenuanti: non è facile ritrovarsi vampiri avendo solo un paio di ricordi della propria vita precedente. Trovo la scelta dell'autrice interessante, perché Julian o lo si odia o lo si ama. Io ovviamente mi sono schierata nel secondo gruppo. Ma se Julian è antipatico, non è che gli altri personaggi brillino per simpatia: Blake è criptico, forse troppo; Logan è veramente un bulletto, ma io lo promuovo a pieni voti; Audley ed io non abbiamo legato molto, sarà che sembra sempre nel posto giusto al momento sbagliato; Hunter invece  è il buono del gruppo, vede qualcosa in Julian e gli sta vicino, però secondo me sopporta troppo; l'unica ragazza è Mia, che poi del gruppo non è: diciamo che è interessante, ma in questo libro non emerge pienamente,per questo mi aspetto grandi cose da lei in futuro, perché ha lasciato emergere lati caratteriali interessanti.
La storia ti rapisce e non ti molla nemmeno dopo che hai chiuso il libro e, come alcuni di voi sanno, il fatto che sia ambientata in una scuola su di me è un'attrattiva irrsistibile. Quella che Belinda Laj dá del mondo di vampiri, angeli, demoni e mezzosangue è un'interpretazione originale, adatta a chi cerca qualcosa di nuovo. Mi è anche piaciuto che non ci sia nemmeno un pizzico di romanticismo, una scelta che ho trovato coraggiosa di questi tempi. Mezzo vampiro è un libro che parla di amicizia, famiglia, rancori e lo fa con i giusti tempi, regalando al lettore parecchie sorprese.
Il libro, poi, è scritto con uno stile chiaro, scorrevole, ma ricco.
E ora una domandina per l'autrice: "Posso avere un biglietto di ingresso per la Deamin Accademy?"

Pagina autrice e del libro: https://www.facebook.com/mezzovampiro 

8 commenti:

  1. Questo libro mi interessa moltissimo ( da tempo, ad essere sincera XD), solo che poi tra un impegno e un altro non ho ancora trovato tempo per leggerlo!
    La tua recensione è molto accattivante, mi piace l'idea di un protagonista non convenzionale e anche un pò antipatico! Devo leggerlo presto, ho deciso XD

    Baci Virgy <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io lo volevo leggere da tempo e sono contenta di essere finalmente riuscita a farlo! Sono curiosa di conoscere la tua opinione
      Baci a te Simo e grazie di essere passata <3

      Elimina
  2. Ciao! Devo dire che questa recensione mi ha rapito. Interessante la scelta dell'autrice di non inserire la storia d'amore... Aggiunto in wishlist. Baciii <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è stata una scelta un po' fuori dagli schemi, che ho apprezzato tantissimo.
      Aspetto il tuo parere, allora
      Baci e grazie anche a te di essere passata <3

      Elimina
  3. Mi ispira TANTISSIMO!
    Non lo conoscevo ma ora me lo procurero!
    Grazie di averlo segnalato: mi piace il fatto che il protagonista non sia un mostro di simpatia, e soprattutto apprezzo che non ci sia una storia d'amore XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli! Mi fa piacere che ti ispiri, a me è piaciuto molto: finalmente qualcosa di diverso!!!
      Un abbraccio <3

      Elimina
  4. L'ho appena finito di leggere e voglio sapere assolutamente il continuo. Si sa quando ci sarà il seguito?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il momento no, Roberta. Ti consiglio di seguire l'attrice su Facebook per restare aggiornata

      Elimina