venerdì 6 gennaio 2017

La parola all'editore #0

Parte oggi il primo appuntamento, che si terrà due volte al mese, della nuova rubrica La parola all'editore: uno spazio tutto a disposizione di Annalisa Panesi, dell'omonima casa editrice.




Ciao a tutti! Sono Annalisa e da oggi, ogni due settimane, cercherò di consigliarvi al meglio su come muovervi nel favoloso mondo dell’editoria. Un mondo entusiasmante e ricco di emozioni… se si sa come affrontarlo!

Nella mia esperienza di editor, prima, e di editore, poi, ho notato alcuni errori comuni che molti autori fanno sia nella stesura della storia sia nel momento in cui la presentano per un’eventuale pubblicazione. Errori grammaticali, di sintassi o dovuti all’inesperienza. A volte mi capita di mettermi le mani tra i capelli per gli strafalcioni che leggo, altre rimango felicemente stupita dalla bellezza (formale e narrativa) di un manoscritto che mi viene proposto.

Spero, con questa rubrica, di aiutarvi almeno un pochino a non fare più alcuni errori banali che possono, però, causare la bocciatura della vostra opera, con tanto di conseguente disperazione e improperi contro noi poveri editori!

Vi aspetto, allora, tra due venerdì con i primi consigli dell’editore!

Bio

Annalisa, classe 1984, clinicamente dipendente da tutto ciò che può essere scritto e letto.
Diplomata al Liceo Scientifico e amante della logica e della matematica, ho finito per laurearmi al Dams e specializzarmi in Editoria. Logico, no?
Mi occupo di editoria (quasi) a 360°. Nel 2014 ho creato la Panesi Edizioni. Qui dentro faccio di tutto e di più: direttore editoriale, editor, redattrice, lettrice, creo e-pub, creo eventi, progetto corsi di formazione e pianifico il lavoro. È la mia creazione e voglio essere presente in ogni suo respiro.

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione