martedì 15 novembre 2016

I martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè

Siete invitati a un tè con me, Deb di Leggendo Romance e Isa de il Bosco dei sogni fantastici. Ovviamente si parla di libri.


Deb - Leggendo Romance«Era uno strano mix di emozioni quello che mi scuoteva in quel
momento, una serie di ingredienti per una ricetta che non conoscevo: un pizzico di rabbia, una grossa dose di imbarazzo e uno spruzzo di sollievo. Era un senso di chiusura? O il capire le sue ragioni era ciò che avrebbe dato inizio all’eliminazione di quel blocco di paura che avevo provato nei suoi confronti?» Tratto da "Quello che non sai" di Anyta Sunday  Ho scelto questa frase perché credo che spesso ognuno di noi si ritrovi in preda a tante emozioni diverse, ci si sente tristi e felici allo stesso tempo, arrabbiati e sollevati, apparentemente sensazioni che dovrebbero essere contraddittorie sembrano convivere dentro di noi e non sappiamo darcene una spiegazione. Proprio come in una ricetta i sentimenti sono ingredienti che a seconda delle dosi utilizzate creano gli attimi che viviamo.

Isa - Bosco dei sogni Fantastici: «Il bagliore che filtra tra i rami crea accattivanti giochi di luce. I
raggi del sole, tiepidi nel calore e nella luminosità, sembrano lame dorate che dal cielo, penetrando il fitto fogliame, trafiggono la terra.Il profilo di ciò che mi circonda e mi avvolge sembra perdersi nello spazio, come se fosse sfumato da un capace pittore il cui scopo è quello di annullare il confine tra realtà e sogno». Tratto da Emma, di Francesca Pace - Dark Zone  Ho scelto questo passaggio, che si legge già nelle prime pagine, perché descrive un'atmosfera meravigliosa, magica, quasi come si stesse guardando il tutto da lontano, come in un sogno.. mi dispiacerebbe si rovinasse il tutto, anzi.. farei molta attenzione a non toccare niente, per lasciare tutto così com'è.

Virgi - Le Recensioni della Libraia«C'era una manciata di momenti della mia vita che avrei
voluto durasse per sempre: un pomeriggio d'autunno in viaggio con mio padre lungo la costa del Maine, il giorno in cui avevo sfornato il mio primo soufflé al cioccolato, la prima volta che Salty mi aveva appoggiato il muso in grembo e aveva sospirato. E ora questo. Avrei dato qualsiasi cosa per poter mettere in pausa lo scorrere del tempo» Tratto da "Ricettario amoroso di una pasticciera in fuga" di Louise Miller - Sonzogno Ho scelto questa frase perché tutti noi abbiamo dei momenti speciali, che vorremmo diventassero eterni: la prima volta che ti sei guardata negli occhi con l'uomo dei tuoi sogni, il primo articolo uscito su un giornale e scritto da me, la volta in cui sei stata chiamata mamma per la prima volta... sono solo alcuni dei miei momenti perfetti. E i vostri?

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione