mercoledì 5 dicembre 2018

Review party: L'ultima volta che ti ho vista


"L'ultima volta che ti ho vista" di Alafair Burke è il romanzo di cui vi parlo oggi sul blog con il review party dedicato a questo thriller targato Piemme.
Non dimenticate di passare a leggere le altre recensioni da Regin La Radiosa, Vivere tra le Righe e Voglio essere sommersa dai libri.

L'ultima volta che ti ho vista
Alafair Burke
Piemme

Trama
Metropolitana di New York. Un video sgranato, girato col cellulare da un passante, mostra una donna che salva un ragazzo da una caduta fatale sui binari. Una notizia che fa gola ai giornali locali, perché la donna, subito dopo, scompare senza lasciare traccia. Come i suoi colleghi, anche la giornalista McKenna Jordan è a caccia di storie. D'altra parte, dopo un passato da assistente procuratore distrettuale che non ama ricordare, questa è la sua vita adesso: cercare notizie barcamenandosi tra fonti inaffidabili e scoop passeggeri. Ma quando le capita tra le mani quel video, ciò che vede la lascia senza fiato. In quella donna ancora senza nome, McKenna riconosce qualcuno. Susan Hauptmann. Un nome che appartiene al passato suo e di suo marito Patrick. Una vecchia amica di cui da dieci anni non si hanno più notizie. Se è lei, e se è ricomparsa, vuol dire che forse vuole essere trovata. Per McKenna è arrivato il momento di cercarla davvero, come nessuno ha mai fatto, e di rintracciare il detective Scanlin, che all'epoca aveva velocemente archiviato il caso. Ben presto McKenna si accorgerà, però, che ci sono molte cose che non ha mai saputo di Susan. Perché non sempre sappiamo tutto di quelli che amiamo di più...


Una romanzo intrigante sin dalle prime pagine, che ti cattura e non ti lascia andare più. L'ultima volta che ti ho vista di Alafair Burke è una storia che trascina sin da subito in un'atmosfera che stimola la curiosità. Il romanzo parte con il piede giusto: sta per accadere qualcosa, c'è un inseguimento e avviene un salvataggio. Il tutto condensato in poche pagine che danno immediatamente una scossa d'adrenalina al lettore.
I romanzi che partono col piede giusto, a mio parere, hanno sempre più possibilità di non deludere il lettore e soprattutto di stimolarlo alla lettura, ad andare avanti con il racconto.
E L'ultima volta che ti ho vista ripaga totalmente da questo punto di vista.


La protagonista è una giornalista, e anche questo è un punto a favore della storia, perché condividendo il mestiere non potevo che immedesimarmi in McKenna Jordan e in quella sua voglia di scrivere storie, ma anche in quella consapevolezza che spesso si tratta solo e unicamente di quello: vicende che vivono una propria parabola nell'interesse dei lettori e che, ancora più velocemente di come sono nate, si spengono.
Un altro aspetto che mi ha colpito di lei è la sua tenacia, la sua voglia di arrivare alla verità. McKenna non molla, mai, segue le sue intuizioni e l'istinto per far luce sui tanti misteri che piano piano emergono dal passato. 

Mi piacciono i libri che parlano di persone scomparse che tornano improvvisamente a bussare (metaforicamente) alla porta del presente. Li trovo incredibilmente interessanti e intriganti per quella loro capacità di contenere un pizzico di nostalgia e di mistero, due ingredienti che stuzzicano la curiosità del lettore. Se a tutto questo si aggiungono i segreti, allora ecco che per me la ricetta è perfetta.
E di segreti in questo romanzo c'è ne sono molti, cose taciute a lungo che vengono svelate con colpi di scena continui. La verità diventa così una conquista che si raggiunge piano piano, una pagina dopo l'altra.


Sicuramente L'ultima volta che ti ho vista è un libro che spinge a riflettere e che ci fa osservare le persone che abbiamo intorno da una diversa prospettiva. Sappiamo tutto di loro? Possiamo fidarci? Si tratta di domande che, se abbiamo il coraggio di conoscere la risposta, ci possono portare e verità scomode.
Alafair Burke firma un libro dinamico e scorrevole, scritto con una penna che si lascia leggere senza alcuna difficoltà e che è capace di condurre il lettore nei meandri della storia come se stesse guardando un film.
Perché leggerlo → Perché se vi piacciono i misteri e le indagini L'ultima volta che ti ho vista è il romanzo che fa per voi.
Buona lettura!

1 commento: