giovedì 14 giugno 2018

Review Party: The Player


Siete pronti a ritrovare un'autrice capace di farci ridere e sognare? Oggi parliamo di The Player di Vi Keeland, in uscita per Sperling & Kupfer.
Approfondimento speciale: una golosa ricetta, che io scelto tipicamente americana.


The Player
Vi Keeland
Sperling & Kupfer

Trama
La prima volta che Delilah incontra il famoso quarterback Brody Easton è in uno spogliatoio maschile, al termine di una partita. È la sua prima intervista come commentatrice sportiva. Un incarico importante e conteso, per il quale sono stati presi in considerazione molti altri giornalisti uomini , ma sui quali Delilah ha avuto la meglio, dopo molta gavetta e molti sacrifici. Figlia di un famoso giocatore di football, Delilah è praticamente cresciuta in questo mondo, una mosca bianca in un universo di testosterone, sa come muoversi e non è facile metterla in un angolo. Eppure, quando Brody Easton già alla prima domanda decide di mettersi a nudo, letteralmente, lasciando cadere l'asciugamano che lo copre, lei non sa proprio che fare. A metterla in difficoltà non è tanto la statuaria bellezza, quanto l'atteggiamento provocatorio e la sfacciataggine dell'atleta che, fin da subito, inizia infatti a flirtare con lei. Ma Delilah non esce con i giocatori. O meglio, non esce con quel tipo di giocatore: di bell'aspetto, forte, arrogante, che vive di vittorie e conquiste, dentro e fuori dal campo. E Brody Easton in questo è un vero giocatore.



Vi Keeland con The Player entra nell'Olimpo delle mie autrici di romance preferite. 
Le ragioni sono molte, ma le posso sintetizzare in risate e romanticismo. 
Risate perché è impossibile resistere ai suoi dialoghi, alle scene che fa vivere ai personaggi e alla comicità che arricchisce anche i momenti più difficili. Romanticismo perché, anche se i suoi personaggi, come Brody, non sono tipi convenzionali, riescono ad avere un fondo di romanticismo piacevolmente inaspettato.

«La pace non consisteva nell'evitare le cose. Consisteva nella scelta di vivere la vita circondati dal caos e, nel mezzo di tutto quanto, avere la calma dentro al cuore»


Vi state chiedendo se anche questa volta mi sono innamorata? In tal caso la risposta è sì. Sì perché Brody Easton non solo è un atleta con tutti gli annessi e connessi (corpo sodo, V indimenticabile, prestanza in ogni settore) ma è anche un uomo che non abbandona e non dimentica. È capace di farsi in quattro per le persone che ama, senza chiedere nulla in cambio. E poi è un lottatore, provate a dirgli di no. 
Delilah è una donna sicura di sé, capace nel suo lavoro, con una propensione alle battute pungenti. Il risultato sono scintille sin da subito e fuoco poco dopo.
Vi Keeland non tralascia argomenti che ci fanno riflettere. A partire dalle dipendenze, sino alla malattia. Non lo fa approfondendo, perché non sarebbe stato appropriato per i toni del romanzo, ma ci si addentra quanto basta per rendere la storia credibile.
I dialoghi come sempre sono il punto forte dei suoi romanzi: riesce a scriverli lunghi, serrati e davvero divertenti. È una dote rara, che io amo in maniera particolare.

Un romanzo da cinque stelline di passione e risate!
Buona lettura!

Ricetta Cheeseburger

I puristi mi guarderanno male perché manca un dettaglio fondamentale (il sesamo sopra il panino) ma ho trovato questo e proviamo a chiudere un occhio!

Per fare il cheeseburger servono: panini col sesamo (o classici), hamburger di manzo, formaggio, lattuga e, per chi le desidera, salse.
La preparazione è semplicissima: dopo aver cotto la carne su una piastra e aver scaldato con la stessa procedura anche il pane bisogna procedere con la composizione: fetta di pane, lattuga, carne e formaggio. 

Il risultato crea dipendenza, così come dipendenza la crea The Player. 

Buon appetito!


Nessun commento:

Lasciami la tua opinione