martedì 8 maggio 2018

Review Party: Feel Again


Feel Again è il terzo volume della serue new adult firmata da Mona Kasten e portata in Italia da Sperling & Kupfer: oggi review party dedicato a questo nuovo romanzo. 
Ho amato questa serie, ecco le recensioni ai volumi precedenti: Begin Again e Trust Again.

Feel Again - Again #3
Mona Kasten
Sperling & Kupfer

Trama
Sawyer e Isaac non potrebbero essere più diversi tra loro. Lei è tosta, disinibita e, in apparenza, spietata. Lui è timido, impacciato e, con i suoi occhiali da nerd e il suo bizzarro abbigliamento fatto di bretelle e papillon, è letteralmente una frana con le ragazze.
Dalla morte dei genitori, Sawyer se l'è sempre cavata da sola e non ha mai permesso a nessuno di avvicinarsi a lei. Men che meno Isaac Theodore Grant. Anzi, in circostanze normali, non lo avrebbe degnato nemmeno di uno sguardo, ma quando si ritrova nella stessa serata con lui e alcune ragazze lo prendono in giro, lei non può sopportarlo. Così, senza pensarci due volte, lo bacia di fronte a tutti. Il piano sembra funzionare... fin troppo bene, tanto che i due decidono di stringere un patto: Sawyer aiuterà Isaac a liberarsi dalla sua reputazione di nerd trasformandolo in un bad boy, in cambio lei potrà documentare il cambiamento e usarlo per il progetto finale del suo corso di fotografia.
Ma quell'accordo, a prima vista innocuo, stravolgerà completamente il mondo di entrambi. E presto Sawyer tornerà a sentire qualcosa dentro, là dove aveva sperato di aver rinchiuso tutto, là in fondo al cuore.

Quando il terzo libro di una serie è quello che ti piace di più, allora l'autrice ha colto nel segno.
Il perché sta nel fatto di essere riusciti a fidelizzare, ma per farlo bisogna essere stati capaci di creare un "mondo" e dei personaggi che restano impigliati nella mente del lettore. Feel Again è un terzo libro bellissimo. 
E a fare la differenza sono, anche, i suoi protagonisti.  
Nel primo volume scritto da Mona Kasten avreste mai detto che Sawyer ci avrebbe regalato grandi emozioni? Nel secondo quando incontriamo Isaac avete intuito che potesse essere un personaggio così incredibile?
Eppure...
Il grande insegnamento che ci regalano i libri è molto simile a quello della vita: mai fermarsi alle apparenze. Mai farsi fregare dalla prima impressione.
Un bel messaggio, non trovate?

«Non siamo quello che dicono di noi, Sawyer. Non lasciarti persuadere del contrario»

Sawyer ha tanti vuoti, mancanze che le pesano e la portano a non voler più legarsi alle persone. Ma al tempo stesso, scalfita la corazza che si è abilmente costruita interno, è una ragazza generosa e sensibile. Isaac è timido, riservato, capace di immensi slanci e un figo pazzesco. Ok, forse avreste preferito un linguaggio meno colloquiale per descriverlo, ma non ho trovato termini più consoni.
Potenzialmente potrebbero essere un disastro, ma più si li conosce, più si penetra nel loro essere, e più si comprende che insieme non potevano essere più giusti di così.

«Fino a pochi giorni prima avrei potuto descrivere Isaac con una sola parola: nerd. E improvvisamente era diventato molto di più: figlio e fratello. Una persona con un'adolescenza difficile, coraggiosa e determinata, ma che malgrado tutto non aveva dimenticato le proprie origini. Una persona che ammiravo»

Questa coppia è stata in assoluto la mia preferita, sarà stato perché le fragilità che fanno parte di questi personaggi li rende quasi umani, sarà che fra i due si instaura qualcosa di magico, sarà che mi sono affezionata ad entrambi, ma Sawyer e Isaac sono la forza del libro.
C'è lo stile, una storia capace di commuovere profondamente, il confronto fra famiglia e vuoto, c'è il giudizio che ti insegue in qualunque modo tu sia... Ci sono una marea di spunti interessanti, di punti a favore della bellezza di Feel Again. Ma per me a fare l'enorme differenza sono stati i due protagonisti.
Metteteci una scrittura impeccabile, uno stile emozionante, una storia che penetra nelle ossa: ecco Feel Again. 
Buona lettura!

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione