martedì 30 gennaio 2018

Recensione: Unravel me

«Perché è difficilissimo essere gentili con il mondo quando non hai provato altro che odio. Perché è difficilissimo  vedere del bene nel mondo quando non hai conosciuto altro che orrore. E vorrei dirgli qualcosa. qualcosa di profondo e assoluto e memorabile, ma lui sembra capire. Mi rivolge un sorriso strano e incerto che non raggiunge gli occhi, ma che dice tanto»

Unravel me
Tahereh Mafi
Rizzoli


Trama
Juliette è sfuggita alla Restaurazione e al suo leader che intendeva usarla come arma. Da quando vive al Punto Omega è libera di amare Adam, ma non sarà mai libera dal proprio tocco letale, né da Warner, che la desidera più di quanto lei credesse possibile. Tormentata dal passato e incapace di pensare al futuro, Juliette sa che dovrà compiere delle scelte difficili. Accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della resistenza e, soprattutto, allontanare Adam pur amandolo con tutta se stessa.

Ci sono libri che sai che leggerai con il cuore in mano, le emozioni a mille e la voglia di arrivare all'ultima pagina, ma anche il bisogno di goderti ogni singola parola. Unravel me è uno di quei libri. Un romanzo che ho aspettato tanto a leggere perché tanto mi era piaciuto il primo volume della serie scritta da Tahereh Mafi (Shatter me QUI la recensione). Tutta questa aspettativa rendeva il timore della delusione troppo grande. 
Alla fine però il coraggio è arrivato, insieme alla voglia di scoprire cosa sarebbe accaduto a Juliette. Ho lasciato la protagonista fuggita dalla prigionia, innamorata, dentro un covo di ribelli che potenzialmente possono capire e accettare le sue abilità. Juliette infatti è pericolosa, toccarla o essere toccati da lei è letale. Poche (pochissime) persone non corrono pericolo con lei.



Juliette si è fatta voler bene sin dal primo libro, quando raccontava la totale solitudine della prigionia. 
Tahereh Mafi ha lasciato che si raccontasse con un flusso di coscienza fortemente emotivo, con uno stile unico dove le parole cancellate sono più importanti di quelle che leggiamo, con ripetizioni, segni grafici, numeri. 
Juliette attaverso le parole perfette usate dalla sua creatrice si è messa a nudo e lo ha fatto mostrandoci ogni sfaccettatura della sua mente. 
In Unravel Me troviamo Juliette alle prese con l'accettazione di se stessa, con la scoperta d nuovi sconcertanti segreti e con dolori di difficile gestione. 
Adam e Warner sono un tassello fondamentale della sua vita e la troviamo divisa fra sentimenti contrastanti. Sentimenti che la porteranno a fare delle scelte, a sbagliare, a vivere in uno stato di confusione emotiva. 

«L'aria è immobile. 
la mia pelle è spaventata
Perfino i miei pensieri sussurrano.
2
4
6 secondi in cui mi scordo di respirare»

Unravel me è un libro che si legge tutto d'un fiato, ricco d'azione e di colpi di scena, scritto con quella magia che ha caratterizzato anche il primo!
Ora so di non poter più attendere a leggere il terzo che inizierò subito, perché... devo sapere!
Una serie unica, coinvolgente e scritta benissimo!
Buona lettura!

Vi ricordo che questa recensione fa parte del Domino Letterario di gennaio: qua sotto trovate tutte le altre tessere.


16 commenti:

  1. Devo cominciare ancora a leggere i libri della Mafi. Sono veramente curiosa!

    RispondiElimina
  2. Ho questa serie in attesa da un sacco, devo trovare il tempo di iniziarla!!

    RispondiElimina
  3. È da un po'che tengo d'occhio questa serie, ho paura non mi prenda abbastanza, ma questa tua recensione mi ha quasi convinta... :) bella, complimenti!

    RispondiElimina
  4. Ohhh Warnerrr ❤️❤️❤️ Questo libro è il migliore della serie secondo me (ad eccezione della novella Destroy me che è impareggiabile!)

    RispondiElimina
  5. E' da un po' di tempo che guardo questa serie nel kindle sicuramente è uno dei miei buoni propositi dell'anno...devo iniziarla!

    RispondiElimina
  6. Ciao =), è in WL da tempo immemore e non vedo l' ora di leggerlo, ma ahimè ancora non posso leggerlo =(, aspetterò un altro paio di mesi per leggerlo XD!

    RispondiElimina
  7. Sento parlare di questa serie da tempo, ma non mi è ancora venuta voglia di leggerla...non capisco perché. Se dovessi basarmi solo sulla tua bella recensione dovrei correre a comprarla <3

    RispondiElimina
  8. Ce l'ho sullo scaffale e lo sto guardando mentre scrivo! Per evitare sorprese ho letto la tua recensione con un occhio aperto e uno chiuso, ma ho sempre più voglia di leggerlo! Devo solo recuperare il primo (mi hanno regalato questo e il terzo volume, scordandosi Shatter me…)

    RispondiElimina
  9. non è il mio genere... semmai mi decidessi di iniziare, partirei da questa serie!

    RispondiElimina
  10. Continuo a vedere questa serie un po' ovunque, che sia arrivato il momento di cominciarla?

    RispondiElimina
  11. Qualcuno di mia conoscenza mi ha regalato il primo e mi ha fatto cadere nel tunnel della Mafi xD Ora non vedo l'ora di leggere il secondo, perché le giornate non sono fatte di 48 ore??!?!?

    RispondiElimina
  12. Virgi, ho il primo di questa trilogia da ANNI! Devo proprio decidermi, ahahah
    Un bacio <3

    RispondiElimina
  13. Prima o poi mi deciderò a leggerlo, quando mi tornerà la voglia dei fantasy!

    RispondiElimina
  14. Ho letto solo il primo e l'ho adorato! Ho già comprato il secondo e il terzo ma ancora non ho avuto modo di leggerli! Non vedo l'ora!

    RispondiElimina
  15. Ho il primo romanzo in wish list... e sto prendendo coraggio nel leggerlo... nel frattempo metto anche questo, chissà che non sia la volta buona per iniziare il primo... :)

    RispondiElimina