domenica 31 dicembre 2017

Il meglio del 2017: Deb&Virgi Awards

Sveglie all'alba, baci, influenze, arrabbiature, gioie, errori... Alla fine di ogni anno è difficile poter racchiudere il meglio in poche righe, perché sintetizzare la vita è un'impresa non da poco. Ma oggi io e Deb di Leggendo Romance (cliccate QUI per passare da lei) ci proviamo con il Meglio del 2017: Deb&Virgi Awards.

Anche lo scorso anno avevamo stilato la nostra lista del 2016, con l'augurio di riuscirci a incontrare di persona, ecco questo desiderio non lo abbiamo ancora realizzato... ma ci stiamo lavorando, vero Deb? (Se siete curiosi QUI trovate la lista 2016).




Il 2017 è stato un anno di scoperte: grazie alle esperienze lavorative ho scoperto che ci sono nuove strade ad attendermi, nuovi percorsi professionali che non vedo l'ora di intraprendere e sui quali ho deciso di investire tempo e denaro. Spero di parlarvene al più presto.

È stato anche l'anno dei sospiri di sollievo, dopo un periodo di paura. Non sto qui a raccontarvi cosa significa prematurità, perché sono solo una mamma prematura e non un'esperta, ma nascere prima non significa solo essere più piccoli, ma tanto altro: organi che devono finire di formarsi, rischi infettivi altissimi... Ecco durante questo 2017 ho iniziato inaspettatamente a essere più serena rispetto alla nascita sprint di Lorenzo. È fortissimo!
Rispetto a questo argomento posso dirvi che è stato anche l'anno del coraggio: perché trovarsi dall'altra parte, vedere una persona alla quale si vuole bene vivere lo stesso percorso, fa paura. Ci vuole coraggio anche per guardare gli altri lottare!

Il 2017 è stato l'anno del mettersi in discussione. Mi sono analizzata, ho capito che Virginia voglio diventare e quale, invece, lasciare al passato. Ma di questo vi parlo dopo.
Il 2017 è stato anche l’anno di nuovi progetti in cui sono stata coinvolta (Smash News), incontri fantastici (#teamunicorno) e amici speciali.

Passiamo a libri (cliccate sui titoli per andare direttamente su Amazon) e musica (rigorosamente in ordine sparso)!

La figlia modello di Karin Slaughter - Harper Collins Italia
Dannate ragazze Robin Wasserman  - Harper Collins Italia
Il giardino delle farfalle Dot Hutchinson - Newton Compton Editori
La ragazza scomparsa Angela Marsons - Newton Compton


Le ragazze Emma Cline - Einaudi
Acqua Passata Valeria Corciolani - Amazon Publishing
Siate ribelli praticate gentilezza Saverio Tommasi - Sperling & Kupfler
La locanda dell'ultima solitudine Alessandro Barbaglia- Mondadori


Caraval Stephanie Garber - Rizzoli
The Winner's Curse Marie Rutkoski - Leggereditore
Wintersong S. Jae-Jones - Newton Compton


Ti amo per caso Brittainy C. Cherry - Newton Compton
Hai cambiato la mia vita Amy Harmon - Newton Compton
Il buio ha il suo odore  - Il buio ha il suo respiro Cinzia La Commare - Self Publishing
L'ultima notte al mondo Bianca Marconero - Newton Compton
Buonanotte a chi non c'è Angela White  - Amazon Publishing

Raccontami di un giorno perfetto di Jennifer Niven - De Agostini
Le due metà del mondo Marta Morotti - Harper Collins
La partita vincente Kristen Calliahn - Always Publishing
Dove vai tu Benedetta Cipriano - Self Publishing


Il cacciatore di sogni  Sara Rattaro - Mondadori
Storie di bambini molto antichi Laura Orvieto - Mondadori






E ora veniamo ai buoni propositi per il 2018:
  • Non rimandare a domani quello che vorresti fare oggi
  • Prendersi cura di se
  • Lavorare sul proprio futuro
  • Miracle Morning

E gli altri li tengo per me!

Buon 2018 a tutti!

2 commenti:

  1. Buon ultimo dell'anno!
    Grazie per aver menzionato il mio libro.
    Di Karin Slaughter ho letto diversi libri ed ero incuriosita da questo, mi sa che lo proverò. I thriller di newton, invece, non fanno per me. Ne ho letti alcuni e non riesco a trovarli veri thriller, credo che "una famiglia quasi perfetta" dal 2015 a oggi mi risulti ancora essere il libro più brutto che ho letto in assoluto, non riesco a dimenticarlo.
    Se non lo hai mai letto ti consiglio "Susan a faccia in giù nella neve" di Carol O'Connell pubblicato da Piemme, (se non ricordo male). In generale tutti i thriller di Carol O'Connell, Maxime Chattam, Cody Mcfadyen e Wulf Dorn.
    Fammi poi sapere se ti è piaciuto qualcosa <3
    Felice 2018!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un piacere leggerlo! Provalo ti potrebbe piacere e ti assicuro che anche gli altri menzionati (sia Harper che Newton) non sono per niente male!
      Grazie per i tuoi consigli :)

      Felice 2018 anche a te. Baci

      Elimina