giovedì 19 ottobre 2017

Review Party: la piccola libreria di Venezia


Oggi vi porto in un viaggio alla scoperta dei libri e dell'amore, fra Venezia, Parigi e Firenze, con qualche fuga nelle meravigliose colline del Chianti grazie a La piccola libreria di Venezia di Cinzia Giorgio edito da Newton Compton e al review party dedicato all'uscita del libro.

«I libri erano da sempre la sua vita. Quando tutto sembrava perduto, loro erano sempre stati lì a proteggerla»


La piccola libreria di Venezia
di Cinzia Giorgio
Newton Compton

Trama
Margherita ha un dono: sa consigliare a ogni persona il libro giusto. È per questo che, delusa dalla fine della sua storia d’amore, lascia Parigi e torna a Venezia, con l’intenzione di aprire una libreria nella bottega d’antiquariato appartenuta al padre. Poco prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione, rovistando tra vecchie carte, Margherita trova, incastrata in fondo a un cassetto, una foto che ritrae una giovane donna. “Per Anselmo, il mio grande amore”, recita la dedica sul retro, che riporta anche data e luogo: aprile 1945, Borgo degli Albizi, Firenze. Margherita nota con stupore che la ragazza ha al collo un ciondolo identico a quello che le ha lasciato suo zio Anselmo. Com’è possibile? Quel ciondolo è un pezzo unico, non può trattarsi di una copia. Incuriosita dalla scoperta, decide di indagare e parte per Firenze. La sua piccola ricerca la conduce in una libreria, la cui proprietaria è la figlia di Emma, proprio la donna della foto. Ma in quel luogo Margherita conosce anche qualcun altro: Fulvio, uno scrittore un tempo famoso, che non pubblica da anni e che nasconde un mistero nel suo passato…


Margherita cura con i libri, ha la capacità di offrire le risposte attraverso la letteratura. 
Sarai convalescente a letto per lungo tempo? Ha una lista pronta per te! 
Devi curare il mal d'amore? Sappi che a lei potrei chiedere il libro giusto.
Margherita è giovane, ha chiuso da poco un'importante storia d'amore che l'ha fatta soffrire, è storica dell'arte e ama i libri. Margherita ha un progetto e un futuro
Ma la prima cosa da fare è sistemare l'antica bottega d'antiquariato che gestivano suo padre  e suo zio. È lì che troverà qualcosa che porterà la sua vita a scoperte emozionanti e a conoscere persone nuove e speciali.

«I libri possono cambiarti la vita, a volte possono anche salvartela»

Margherita è la protagonista di La piccola libreria di Venezia di Cinzia Giorgio un romanzo che definirei al femminile, perché sono donne meravigliose quelle che conoscerete durante la lettura. Donne forti, capaci di amare, ma anche di fare scelte non facili e scontate. Donne che lasciano il segno, che sanno essere solidali e darsi man forte nei momenti difficili. Sono tutte diverse e spesso appartengono anche a epoche differenti, ma nel loro piccolo sono rivoluzionarie ed escono fuori dagli schemi. Vanno contro le convenzioni, sono spiriti liberi, amano la figlia di un'altra come se fosse la propria o vivono con una dolcezza e una tranquillità che sono rare a 25 anni.

Un giorno Giacomo Casanova ha chiesto:"Cosa cerchi?" e lui rispose: "cerco un attimo che valga una vita"»

Protagoniste di questo libro anche le città: Parigi da dove Margherita va via con il cuore infranto, Venezia culla di desideri che si realizzano, Firenze città dove incontrare il destino e il passato. Città e luoghi che vengono raccontati con maestria dall'autrice, posti che lasciano il segno nel lettore. Così come lascia il segno la scrittura di Cinzia. Una penna elegante, che non annoia, che sa emozionare e trascinare il lettore all'interno della storia.
Un libro che voglio consigliare  a chi è in cerca di una seconda possibilità! E nelle ultima pagine troverete tutti i consigli letterari di Margherita, provare per credere!
Buona lettura. 




Nessun commento:

Lasciami la tua opinione