mercoledì 31 maggio 2017

Anteprima: L'ultima notte al mondo

Ci siamo! È con grandissima gioia che vi comunico che il 29 giugno uscirà il nuovo lavoro di Bianca Marconero: "L'ultima notte al mondo", che in edizione cartacea conterrà anche la novella "Ed ero contentissimo".
Ecco per voi la trama e la copertina


L'ultima notte al mondo
di Bianca Marconero
Newton Compton 

Trama
Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro dove potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano… 

Segnalazione: I figli dell'aurora boreale

Oggi vi segnalo il fantasy "I figli dell'aurora boreale" di Laura Silvestri edito e in uscita oggi per Nativi Digitali.

«Non confondiamo la natura con la consuetudine. In natura si trova tutto e il contrario di tutto»

I Figli dell'Aurora Boreale
Laura Silvestri
Nativi Digitali Edizioni

Trama
In un lontano domani della Terra, un diplomatico è incaricato di comunicare con una sconosciuta civiltà aliena. In un futuro prossimo, una donna dell'alta società londinese segue la terapia cui è sottoposto il marito ed è costretta a prendere una decisione importante. In che modo le due storie sono legate tra di loro, e quale sarà il destino dei protagonisti?
Ne “I Figli dell’Aurora Boreale ”, Laura Silvestri si rifà alla fantascienza sociale degli anni Settanta, elaborando in un contesto originale tematiche di forte attualità: le difficoltà di comprensione tra popoli diversi e la sottile linea che separa la percezione di natura e cultura. I lettori si trovano così coinvolti in un dilemma morale: cosa succede quando ci scopriamo vittime dei nostri stessi pregiudizi?

Segnalazione: Mamma in tre ore

Oggi vi segnalo un libro che mi sta a cuore perché essendoci passata capisco quante domande, dubbi, ma soprattutto quante ansie comporti l'arrivo di un bebè in casa. Quindi facciamo tutte un grande respiro e proviamo a dare un'occhiata a Mamma in tre ore di Giuseppe Ferrari edito da Sonzogno

Mamma in tre ore - Come sopravvivere senza ansie alla nascita del bebè
di Giuseppe Ferrari
Sonzogno

Trama

Le mamme di oggi vengono bombardate da un’infinità di messaggi, pubblicazioni e prodotti che complicano inutilmente quello che è l’atto più naturale e spontaneo nella vita di una donna. Questo eccesso di informazioni, fra l’altro, finisce per creare ansia nei genitori, facendoli sentire non all’altezza del loro compito. Eppure, crescere un bambino è assai più facile di quanto possa sembrare. Con la rassicurante semplicità di un pediatra di lungo corso, Giuseppe Ferrari ha deciso di sgombrare il campo da tutte le raccomandazioni infondate (e costose) – «anche le donne delle caverne sapevano benissimo come fare» – mettendo a disposizione la sua saggezza per insegnare a conoscere i bisogni fondamentali del nuovo arrivato. L’importante è imparare a mettersi in ascolto e cogliere le esigenze e i tempi del piccolo, perché il bebè è il miglior medico di se stesso. Un manuale che bada all’essenziale e che si legge piacevolmente in tre ore: agile e completo, ricco di consigli su come farlo crescere al meglio, senza trascurare gli imprevisti, i piccoli contrattempi, le preoccupazioni (quasi sempre immaginarie). 

Segnalazione: La mia ultima estate

Un libro struggente, ma anche da stimolo per ricordarci di vivere ogni giorno con totalità: La mia ultima estate di Anne Freytag Leggereditore

La mia ultima estate
di Anne Freytag
Leggereditore

Trama
Tessa, diciassette anni, ha atteso a lungo il ragazzo perfetto, il momento perfetto, il bacio perfetto. Pensava di avere ancora molto tempo davanti a sé, prima di scoprire che a causa di un difetto cardiaco le restano poche settimane di vita. Stordita, arrabbiata, disperata, aspetta di morire chiusa nella sua stanza. È un’attesa amara, la sua, perché sa di non aver vissuto a pieno. Pensa a sé stessa come a una “ragazza soprammobile”, che morirà “vergine e senza patente”. Fino a quando non incontra Oskar e tutto sembra di nuovo possibile. Nonostante Tessa cerchi di allontanarlo, convinta che una relazione sarebbe insensata ed egoistica, lui non le lascia scampo. Oskar sa vedere dietro le apparenze, non ha paura e vuole rimanerle accanto. Pur di sorprenderla, di vedere i suoi occhi brillare per l’emozione, organizza un piano per farle vivere un’ultima estate perfetta. Un viaggio in Italia a bordo della sua Volvo sgangherata per ammirare i tesori di Firenze, sedersi sulla scalinata di Piazza di Spagna, mangiare una pizza a Napoli. Un’ultima estate in cui il tempo non ha importanza e ciò che conta sono solo i sentimenti.
Un romanzo che emoziona e fa riflettere, che tra sorrisi e lacrime ci ricorda quanto sia importante vivere il presente.

Segnalazione: La fine del mondo arriva di venerdì

Un romance scritto da un'autrice che apprezzo moltissimo e di cui ho letto i primi volumi della serie "I diari di Isabel", scopriamo di più su "La fine del mondo arriva di venerdì".

La fine del mondo arriva di venerdì
di Isabel C. Alley
Self Publishing

Trama
Può una piccola decisione, apparentemente priva di importanza, cambiare un’intera esistenza? Può l’amore, il sentimento più brillante e puro che esista, risvegliare un cuore assopito e renderlo allo stesso tempo così vulnerabile? Giulia avrebbe potuto ottenere la vita perfetta: una brillante carriera da avvocato, due splendidi bambini, un marito medico elegante e distinto. Invece si ritrova sola, in una mattinata di fine giugno, a boccheggiare per i trenta gradi della sua casa e il post-sbronza del venerdì sera.  Durante il suo viaggio verso una meta solida e sfarzosa, uno strano meccanismo arriva a cambiare la direzione dei binari su cui il treno Giulia si sta muovendo: un meccanismo che porta il nome di Lia.  È la sua nuova coinquilina, romana, con una zazzera enorme di riccioli in testa, a scuotere Giulia dall’apatia che tormenta le sue giornate, portandola con sé nel mondo della rievocazione storica. È là, tra allegri festeggiamenti, danze intorno al fuoco, abiti di lino e radure immerse nei monti che Giulia conosce la libertà, la spensieratezza, l’amore.  È là che conosce Fran.
Fran, capace di portare l’oro dell’estate nel grigio inverno di Giulia. In estate, però, nascono anche le tempeste e non sempre le tempeste si placano. A volte possono lasciare dietro di loro un vuoto oscuro, come se ci si trovasse, tutto a un tratto, alla fine del mondo.
La fine del mondo può arrivare nel momento più inaspettato, prendendo da sola un appuntamento con ognuno di noi. Per Giulia ha scelto il venerdì. 

martedì 30 maggio 2017

Test for bookaholic: il matrimonio libroso dei tuoi sogni

Torna l'appuntamento con i test e si sa maggio è il mese dei matrimoni per eccellenza... Allora vieni a scoprire con il test realizzato da Deb di Leggendo Romance e da me qual è il matrimonio libroso dei tuoi sogni!


IL MATRIMONIO LIBROSO DEI TUOI SOGNI




1. Come potrebbe essere il tuo vestito?


A. Bianco, lungo, aderente e con un bouquet bellissimo
B. Semplice, lineare, senza troppi accessori
C. Tradizionale, bianco, con velo, che non scopra
D. Non lo scelgo io, ma sarò bellissima 
E. La prima cosa che indosso, non è il vestito quello che conta
F. Un abito vintage da sogno



2. Chi vorresti tra gli invitati?

A. I più importanti: la famiglia e gli amici più intimi
B. L’importante siete voi due
C. Genitori, fratelli e sorelle
D. Tutti, insomma io forse nessuno però il mio matrimonio lo organizza tutto un'altra persona
E. Nessuno. Io e lui
F. Ci sposiamo da soli e poi lo comunichiamo a tutti dopo 



3. E il viaggio di nozze?

A. Un’avventura on the road
B. Preferisci non andare in viaggio di nozze, meglio iniziare subito la vita coniugale
C. Un viaggio tra le bellezze dell’ Italia
D. In un'isola romantica soli soletti
E. Non c'è tempo per un viaggi di nozze, si deve combattere
F. Al viaggio di nozze ci penseremo, c'è un impegno mondano a cui presenziare 



4. Come sogni il tuo matrimonio?

A. Romantico e un po’ stravagante
B. Non lo sogni, deciderai quando sarà il momento
C. Tradizionale, cerimonia in chiesa e festa con prelibatezze e dolci a seguire
D. Con la persona che amo e che sia un per sempre
E. Non ci ho mai pensato ma così all'improvviso è bellissimo
F. Forse immaginavo qualcosa di diverso, ma è l'amore che conta 



5. Immagina il tuo futuro all'altare. Com'è?

A. Imponente, con i capelli scuri e corti, magari non troppo loquace ma il tipo di uomo con cui sai sarai sempre al sicuro
B. Alto, scuro di capelli, leale, onesto, dolce, comprensivo
C. Affascinante, con un po’ di pizzetto, passionale
D. Pericoloso, bellissimo e ha occhi solo per me
E. Ironico, sexy e molto poco umano 
F. Misterioso e geniale 



6. Quale location vorresti?

A.Una spiaggia
B. Un matrimonio in comune, niente di religioso
C. Una chiesa addobbata di fiori
D. La casa dei genitori di lui
E. Las Vegas
F. Las Vegas anche noi, ma senza paparazzi

Volete scoprire le risposte? Per A - B e C andate a leggere su Leggendo Romance, per le altre opzioni siete nel posto giusto.

MAGGIORANZA D
Il matrimonio dei tuoi sogni (e un po' anche il mio, ma solo per Robert Pattinson che è wow) è quello romanticissimo fra Edward e Bella in Breaking Dawn.






MAGGIORANZA E
Prendi un alieno, una situazione al limite del pericolo e la possibilità di un matrimonio lampo, ma pieno di ironia, amore e passione... esatto stiamo parlando del mitico Daemon e di Katy e del loro matrimonio in Origin (serie Lux di Jennifer Armentrout)



MAGGIORANZA F
In Infinito +1 accade a un certo punto che i due protagonisti scelgono vestiti vintage e si sposano a Las Vegas, un matrimonio in incognito ma pieno d'amore. Libro fantastico di Amy Harmon. 

Recensione: Tre metri sotto un treno

«Vale ha imparato a modulare il tempo dello sconquassamento, il tempo del dolore, il tempo della ripresa. Lo fa fin da piccola, aveva deciso che voleva essere una bambina felice, poi un'adolescente felice e, infine, un'adulta felice. Il suo modo migliore per riuscirci è stato questo. Dedicare tempo al dolore, appunto»


Tre metri sotto un treno
di Giulia Valesi
Piemme

Trama
«Come vorrei trovare un ragazzo come te», sospira Valentina, appoggiando la testa sulla spalla di Giuliano. Sono insieme, come sempre da quando sono bambini, i migliori amici del mondo, ora sono anche coinquilini a Venezia, mentre frequentano l'università, e dividono un appartamento con altre due ragazze. È sempre così che va a finire quando Vale si mette con qualcuno e ne rimane scottata. Questa volta è il turno di Matteo. La conclusione è che Giuliano sarebbe meglio di chiunque altro, ma non conta perché è solo un amico. Valentina e Giuliano si muovono nel continente più affollato del mondo, quello della friendzone. Lui sa benissimo di esserci dentro fino al collo, lei invece no, pensa che sia tutto normale: tra loro non ci sono equivoci, quindi niente friendzone. È vero che lasciano spesso fuori le confidenze di letto, per un certo disagio, e anche qualcosa che assomiglia alla gelosia, ma è normale essere gelosi degli amici, no? Un giorno, però, le cose sembrano precipitare tutte insieme. Vale conosce Gianluca, un ragazzo più grande che sa di futuro e felicità, uno che la attrae di brutto, mentre la relazione con Giuliano si fa complicata, lasciandoli entrambi spiazzati. La comparsa di un misterioso amico virtuale non fa che rendere tutto più difficile. Tira aria di guai da tutti i fronti. Da piccola, Valentina si è fatta la promessa di essere sempre felice, com'è invece che all'improvviso ha il cuore tre metri sotto un treno? Giuliano, Gianluca, Dany: solo uno di loro può tirarla fuori da lì, ma non sa proprio chi.


La friendzone non è mai stata un mio problema, nelle mille sfighe da donna single pre matrimonio non posso annoverare l'innamoramento per qualcuno che mi ha relegato al ruolo di amica. Alleluia! Perché dovete sapere che le mie sfighe sentimentali a. A. (Avanti Ado) sono paragonabili a quelle di una protagonista di un romanzo chick Lit.

Ora che sapete qualcosa di più su di me e vi ho mostrato la sfigataggine amorosa che ha contraddistinto i miei primi 25 anni, veniamo al motivo di tutto ciò: Tre metri sotto un treno.
Questo divertente, ma non solo, new adult in uscita oggi per Piemme e scritto da Giulia Valesi è un vero prontuario per chi è stato friendzonato, ma soprattutto è il libro da cui attingere spunti su cosa fare e, soprattutto, cosa non fare in caso di malaugurato innamoramento nei confronti di un proprio amico.

«Valentina è una cintura nera di colpi di fulmine e di sogni ad occhi aperti con protagonisti sconosciuti»

Abbiamo Valentina, una protagonista che si cerca gli stronzi (passatemi il termine) con il lanternino. Cara Vale anche io ho sofferto (spesso) della tua stessa sindrome, per cui ti capisco e ti sono solidale. Valentina risulta subito simpatica, perché sfido chiunque a non essere un po' lei. Ogni uomo le trasmette la sensazione di essere il grande amore, dice la cosa sbagliata al momento sbagliato, non vede al di là del suo naso...

E il romanzo è arricchito dal contorno: ci sono i maschietti, quelli giusti e quelli proprio sbagliati, una nonna che vuole ancora vivere e una Venezia poco turistica a fare da sfondo.
Siete pronti a scoprire le vicissitudini sentimentali di una ragazza come tante?
Una scrittura ironica, un racconto in presa diretta e un susseguirsi di punti di vista rendono la narrazione scorrevole, ritmica e divertente
Questo libro è fortemente consigliato a chi è stato spesso Tre metri sotto un treno ma non si arrende!

Buona lettura


lunedì 29 maggio 2017

Viaggi da poltrona #77


Partiamo anche questa settimana? Io e Deb di Leggendo Romance vi aspettiamo per un viaggio insieme a noi...
1) Dove eri?
2) Dove sei?
3) Dove andrai?

Deb - Leggendo Romance

1. Ero a Milano con Lizzie e Adrian in “La nostalgia degli altri” di Federica Manzon – Feltrinelli Editore
2. Sono a Endora con Diago e Killian in “Endora. Il tempo degli inganni” di Fernanda Romani – Self publishing
3. Sono in un paese del sud Italia assieme a Michela in “Domani mi alzo presto” di Simona Toma - Sperling & Kupfer


Virgi - Le Recensione della Libraia

1. Ero a Venezia con Valentina e Giuliano di Tre metri sotto un treno di Giulia Valesi - Piemme
2. Sono in Inghilterra con Julia di Dentro l'acqua di Paula Hawkins - Piemme
3. Andrò in una cittadina sulla costa orientale degli Stati Uniti con Keeley di Destiny di Lindsey Summers - Newton Compton

Recensione: Dove vai tu

«C'è sempre un tempo per fare una scelta più giusta, non lasciate che nessuno vi rubi quel tempo»

Dove vai tu
di Benedetta Cipriano
Self publishing

Trama
Keira Sono stata tradita, illusa, umiliata.
Sono scappata.
Sono diventata un’anima, mille anime, mille corpi.
Mi sono confusa tra la gente, ho camuffato il mio dolore.
Sono il buio, sono la notte più nera e senza stelle.
Lui è la mia luce, la mia chiave d’accesso alla libertà.
Ma io non mi lascio ferire.
Io ferisco.
Dave Lei stava scappando.
Io sono stato un complice inconsapevole della sua fuga.
L’ho rinnegata, l’ho detestata, demolita, abbattuta.
Ho provato a dimenticarla.
Ho fallito.
Ma adesso lei è qui, i suoi occhi puntati nei miei.
Mi guarda, mi sorride, mi uccide.
E io lo so, mi ferirà.



«Il suo non era lo sguardo di chi aveva coraggio, ma era quello di chi aveva fallito e, in qualche modo, ricominciava a vivere»

Benedetta con Dove vai tu ha superato se stessa. Ha preso due personaggi pieni di luci e ombre, fallibili e umani e li ha fatti incontrare per caso in un momento molto delicato della vita di entrambi. Li ha messi alla prova con esperienze difficili, con ostacoli giganteschi e lo stesso ha fatto con il lettore. Avete letto bene, mette alla prova anche noi! Lo fa facendoci affezionare a questi due personaggi  e facendoci soffrire insieme a loro, come se fossero nostri amici.

«La vita è fatta di rarissimi momenti di grande intesità e di innumerevoli intervalli. La maggior parte degli uomini, però, non conoscendo i momenti magici, finisce col vivere solo gli intervalli»

Non aspettatevi una storia scontata perché Dove vai tu non lo è. 

È una storia di vita, d'amore, di perdono e di coraggio. Soprattutto quest'ultimo.
Il coraggio di cambiare, di vedere al di là degli schemi che ci siamo imposti, di affrontare l'ignoto tenendosi per mano e guardando in faccia il "mostro".
Leggendo Dove vai tu ho riflettuto molto sul coraggio che impieghiamo ogni giorno nella vita: la affrontiamo con tutto quello che abbiamo a disposizione, oppure a volte lasciamo che le cose vadano per paura di rompere fragili equilibri? Questa è anche una della domande che si fanno Keira e Dave. Lei con tutte le maschere che usa per sfuggire alla realtà, lui che segue un tracciato pre stabilito.

È il secondo libro che leggo di Benedetta Cipriano, il primo era stato Lacrime in collisione (la recensione la trovate qui) e mi accorgo che uno dei suoi talenti di scrittrice è quello di saper capire e raccontare l'animo umano. Benedetta non si limita a raccontare una storia, ma regala spessore ai personaggi, li rende meno perfetti, gli concede la possibilità di essere fallibili e umani.
Lo stile è molto intimo, analitico, ma al tempo stesso fluido.

Buona lettura

Blogtour: Tre metri sotto un treno - Incipit + Playlist



Con molta gioia apro oggi il blogtour dedicato a Tre metri sotto a un treno di Giulia Valesi in uscita per Piemme il 30 maggio. Per entrare nel clima che si respira nel libro potrete leggere l'incipit e godervi una playlist che ho realizzato durante la lettura... pronti?

Tre metri sotto un treno
di Giulia Valesi
Piemme

Trama
Come vorrei trovare un ragazzo come te, sospira Valentina, appoggiando la testa sulla spalla di Giuliano. Sono insieme, come sempre da quando sono bambini, i migliori amici del mondo, ora sono anche coinquilini a Venezia, mentre frequentano l'università, e dividono un appartamento con altre due ragazze. È sempre così che va a finire quando Vale si mette con qualcuno e ne rimane scottata. Questa volta è il turno di Matteo. La conclusione è che Giuliano sarebbe meglio di chiunque altro, ma non conta perché è solo un amico. Valentina e Giuliano si muovono nel continente più affollato del mondo, quello della friendzone. Lui sa benissimo di esserci dentro fino al collo, lei invece no, pensa che sia tutto normale: tra loro non ci sono equivoci, quindi niente friendzone. È vero che lasciano spesso fuori le confidenze di letto, per un certo disagio, e anche qualcosa che assomiglia alla gelosia, ma è normale essere gelosi degli amici, no? Un giorno, però, le cose sembrano precipitare tutte insieme. Vale conosce Gianluca, un ragazzo più grande che sa di futuro e felicità, uno che la attrae di brutto, mentre la relazione con Giuliano si fa complicata, lasciandoli entrambi spiazzati. La comparsa di un misterioso amico virtuale non fa che rendere tutto più difficile. Tira aria di guai da tutti i fronti. Da piccola, Valentina si è fatta la promessa di essere sempre felice, com'è invece che all'improvviso ha il cuore tre metri sotto un treno? Giuliano, Gianluca, Dany: solo uno di loro.

INCIPIT 



«Valentina, ti posso chiedere una cosa?»
Ed eccoci qua, la domanda che dà libero accesso a tutta  una serie di domande, la domanda delle domande, la domanda che, se Valentina potesse scegliere, vorrebbe avere dodici anni e giocare a obbligo o verità (almeno avrebbe potuto decidere per la seconda opzione). Giuliano la guarda implorante; per come si conoscono, e si conoscono benissimo, Valentina sa che la casistica delle domande è vastissima: potrebbe chiederle di quella volta che alle medie è sparita quattro ore durante la gita a Pisa o di come ha avvertito, a impatto emotivo, la morte di Prince. A ogni modo, Valentina ha molta paura delle sue domande ma, com’è ovvio, non lo dà a vedere. 
«Dimmi pure!»
«Cosa ci trovi in quel bestione?»
Il bestione è Matteo, non ha neanche bisogno di accertarsi che parli di lui. In effetti, a guardare bene, Matteo è alto, ha un aspetto piuttosto rude, si discosta notevolmente dalle sue frequentazioni precedenti. Giusto per capirci: sino a due mesi fa usciva con un tizio che somigliava vaga- mente a quello di Twilight, Edward, il protagonista vampiro, non Jacob, il lupo mannaro. Matteo è più lupo mannaro. Non avendo un tipo di uomo canonico, si trova spesso in questo genere di situazioni.
«Io, be’, per prima cosa è appassionato» inventa. Sa benissimo che non si può definire Matteo come appassionato; Giuliano, infatti, le lancia un’occhiata in tralice, lei deglutisce per l’imbarazzo e le viene anche un po’ da ridere ma si trattiene. Avere un migliore amico che ti conosce meglio di quanto tu conosca te stessa, è un’arma a doppio taglio, non smetterà mai di ripeterselo. «Intendevi dire che è passionale?» chiede, il suo tono di voce si è abbassato, Valentina si accorge che è arrossito. Si guarda intorno, il bar è caotico, i tavoli sono tutti occupati da studenti (come loro) che hanno bisogno di scaldarsi e mangiare un panino, il tutto nel più breve tempo possibile, prima che cominci la lezione. Lascia cadere un sospiro nell’aria, prima di farsi forza aiutandosi con l’imbarazzo del suo amico, aumenta il volume della voce: «Ah, no, cioè non lo so. Non siamo ancora stati a letto insieme...». Lascia la frase sospesa nell’aria, come i sospiri; lui, del re- sto, non controbatte. Giuliano sa che Valentina, con Matteo, non andrà a letto, lo sente, ma ha bisogno di chiedere comunque.

Ora che vi ho tentato con questo incipit molto interessante, vi lascio trasportare dalla musica della mia playlist. Se vi va fatemi sapere, dopo che lo avrete letto, se concordate con le canzoni che ho scelto

Buon ascolto





Non dimenticate di seguire tutte le tappe dedicate a Tre metri sotto un treno, ecco qui per voi il calendario



sabato 27 maggio 2017

Blogtour: Il mio segreto - Focus on: l'adozione



Se avete amato La lettera allora siete nel posto giusto, perché oggi affrontiamo una delle questioni che emergono nel nuovo romanzo di Kathryn Huges: l'adozione. Ma prima di entrare nel vivo parlando di questo istituto giuridico, scopriamo di più di Il mio segreto pubblicato i primi di maggio da Casa Editrice Nord.

Il mio segreto
di Kathryn Hughes
Casa Editrice Nord

Trama
Quando si deve smettere di sperare? Beth se lo chiede ogni giorno, guardando suo figlio Jake in un letto di ospedale. Jake avrebbe bisogno di un trapianto, ma né lei né Michael, il marito, sono compatibili. Ma ecco che accade il miracolo: frugando tra alcune vecchie carte, Beth scopre di essere stata adottata. E, oltre lo sconcerto e la tristezza, Beth intravede una possibilità: da qualche parte, vicino a lei, potrebbero esserci parenti biologici compatibili con Jake.
Inseguire quella speranza diventa per Beth un'ancora di salvezza in un oceano di dubbi. Armata solo del proprio coraggio e di pochissime informazioni, Beth inizia a combattere contro un muro di silenzi, reticenze e segreti. Ma non si arrende. Perché sa che l'amore è una luce impossibile da spegnere, e sarà quella luce a mostrarle la via. Perché questa è una battaglia che deve vincere a ogni costo. Perché solo ritrovando il proprio passato potrà salvare il futuro di suo figlio.

venerdì 26 maggio 2017

Parola all'editore #10: Caro congiuntivo



#10 Caro congiuntivo

Tanto tanto tempo fa, quando nel grande calderone della lingua italiana stavano nascendo le parole, ecco che spuntarono i verbi, con i loro modi e i loro tempi. Tra questi, in una notte buia e tempestosa, nacque il congiuntivo!
Chi era costui?, vi starete chiedendo. E a ragione, visto che ormai è diventato sempre più raro incontrarlo per strada! Ripassiamone un po’ l’uso, allora!

Recensione: Love for love

«Nell'istante in cui ti fermi a pensare a tutto ciò che manca nella tua vita, l'universo trova il modo di sbattertelo in faccia»

Love for love - Hearts Series
di Claire Contreras
Newton Compton

Trama
C'è stato un tempo in cui Jensen e Mia erano inseparabili. Poi le cose sono cambiate. Jensen sa che è colpa sua, sa di aver perso Mia. No, non l'ha persa. In realtà l'ha gettata via. Lei era la sua migliore amica, la sua musa ispiratrice, l'unica che credesse in lui Sa di averle spezzato il cuore, ma all'epoca pensava di non aver altra scelta. Ora, a distanza di anni, lui e Mia si sono ritrovati a lavorare insieme e averla davanti ogni giorno gli ricorda il motivo per cui ha perso la testa per lei. Questa volta, però, Jensen non commetterà errori: ha intenzione di fare tutto quello che è in suo potere per non lasciarla andare.

giovedì 25 maggio 2017

Libri & Cucina con Francesca: voglia d'estate



Ciao, questa settimana rubrica in collaborazione con la nota chef Virginia, che ci mette a disposizione la sua insalata di farro "svuotafrigo". E in linea con la voglia d'estate che mi ha suscitato la ricetta, ho ripensato alla morbida estate di Banana Yoshimoto ne "Il coperchio del mare". Buon appetito e buona lettura!

Il coperchio del mare
di Banana Yoshimoto
Rizzoli

Trama
Mari si è appena laureata ed è tornata a vivere nel suo paese natale, dove ha deciso di aprire un piccolo chiosco di granite. Quest'estate sua madre ospita Hajime, la figlia di una cara amica, che sta attraversando un periodo molto difficile a causa della morte della nonna. Mari non è affatto entusiasta: è indaffarata col chiosco appena avviato e pensa di non avere tempo per fare compagnia a una ragazza così piena di problemi. Oltre a brutte cicatrici che le ricoprono il corpo, dopo la morte della nonna Hajime si rifiuta di mangiare e di uscire di casa. Ciononostante le due ragazze a poco a poco diventano amiche e Hajime inizia ad aiutare Mari nel lavoro. Il resto del tempo lo trascorrono tra nuotate in mare, passeggiate sulla spiaggia e lunghe chiacchierate, sempre sullo sfondo di un incantevole paesaggio marino. E il mare sembra essere il vero protagonista del romanzo, con i suoi misteri e le creature che si celano negli abissi, una presenza costante e rassicurante nella vita di Mari, e un balsamo per l'anima ferita di Hajime. Sul finire dell'estate, quando l'acqua diventa di giorno in giorno più fredda e il vento sulla spiaggia solleva i granelli di sabbia nella tiepida luce di settembre, Hajime parte per fare ritorno a casa. Mari è molto triste, ma il ricordo della loro amicizia l'aiuterà a superare anche la solitudine dei lunghi mesi invernali. Forse non è riuscita a risolvere del tutto i problemi dell'amica, ma sicuramente l'ha aiutata a guardare al futuro con maggiore fiducia.

Recensione: Bad Love

«Ognuno di noi è di più della semplice  somma delle sue parti, Bax»

Bad Love  - Welcome Series
Jay Crownover
Newton Compton

Trama
Sexy, dark, pericoloso, Bax non cammina solo sul binario sbagliato… lui è il binario sbagliato. Criminale, delinquente e attaccabrighe, ha preso un sacco di pessime decisioni, e una di queste lo ha portato in prigione per cinque anni. Ora Bax è fuori e in cerca di risposte, e non gli importa cosa dovrà fare o chi dovrà ferire per trovarle. Ma non ha fatto i conti con Dovie, una ragazza innocente e pura… Dovie Pryce sa bene cosa comporti vivere una vita difficile. Ha sempre cercato di essere buona, di aiutare gli altri, e non si è mai lasciata trascinare giù dalla tristezza. Eppure le cose per lei non hanno fatto che peggiorare. A quanto pare, l’unica persona che può aiutarla è l’ex-detenuto più spaventoso, sexy e complicato che sia mai uscito da The Point. Bax le fa paura, risveglia in lei sentimenti che non avrebbe mai pensato di provare. Ma a Dovie non serve molto per capirlo: certe volte le persone migliori per noi sono proprio quelle che dovremmo evitare…

martedì 23 maggio 2017

Recensione: Storie della buonanotte per bambine ribelli

È importante che le bambine capiscano gli ostacoli  che le aspettano lungo il cammino. Ma è altrettanto importante che sappiano che questi ostacoli non sono insormontabili. Che non solo possono trovare il modo di superarli, ma possono anche rimuovere questi ostacoli per le bambine che verranno dopo di loro, proprio come hanno fatto queste grandi donne.

Storie della buonanotte per bambine ribelli
di Elena Favilli e Francesca Cavallo
Mondadori

Trama
C'era una volta... una principessa? Macché! C'era una volta una bambina che voleva andare su Marte. Ce n'era un'altra che diventò la più forte tennista al mondo e un'altra ancora che scoprì la metamorfosi delle farfalle. Da Serena Williams a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kahlo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e ritratte da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo. Scienziate, pittrici, astronaute, sollevatrici di pesi, musiciste, giudici, chef... esempi di coraggio, determinazione e generosità per chiunque voglia realizzare i propri sogni. Età di lettura: da 8 anni.

Blogtour: Un mistero per Lady Jessica - Recensione


Si chiude qui su Le Recensioni della Libraia il blogtour dedicato a Un mistero per Lady Jessica il romance storico scritto da Laura Rocca. Prima di farvi leggere la mia opinione scopriamo le informazioni sul libro.

Un mistero per Lady Jessica
di Laura Rocca
Self Publishing

Trama
Inghilterra, 1840.
Lady Jessica Baker, figlia del conte di Kerrik, si annoia nel collegio in cui è stata relegata per apprendere le regole della buona società e prepararsi al debutto. Non riesce a sopportare le infinite lezioni sul comportamento da tenere durante i ricevimenti o sull’arte della conversazione. È certa di dover trascorrere altri interminabili mesi in quel lugubre luogo, ma inaspettatamente è richiamata a casa dalla madre.
Dalla lettera, vergata con l’inconfondibile tono gelido della contessa, apprende che la famiglia l’attende per l’incontro con il suo futuro marito e che le nozze sono già state programmate.
Lady Jessica, poco incline alle convenzioni e alla sottomissione, stranamente accetta di buon grado e si prepara al rientro.
La giovane fanciulla è certa di conoscere l’identità dello sposo: chi altri potrebbe essere se non il visconte di Crawford? Michael ‒ figlio dei loro vicini di tenuta e fratello maggiore di lady Abby, la sua migliore amica ‒ è il ragazzo con cui è cresciuta e che occupa il suo cuore fin da bambina.
Il lieto fine sembra assicurato ma lady Jessica, mentre conta i giri di ruota della carrozza che la sta conducendo verso casa, non sa che il destino ha ben altro in serbo per lei. Scoprirà molto presto che, per ottenere davvero il futuro da lei sognato, dovrà tirare fuori tutto l’ingegno e il carattere che gli anni di collegio hanno tentato di reprimere. Non potrà fidarsi di nessuno poiché i nemici si celeranno dietro i volti più impensati.

lunedì 22 maggio 2017

Viaggi da poltrona #76

Partiamo anche questo lunedì per i viaggi alla scoperta di luoghi nuovi e inesplorati, ma anche già conosciuti, grazie al magico potere dei libri.
Partite con i Viaggi da Poltrona con me e Deb di Leggendo Romance.

1) Dove ero?
2) Dove sono?
3) Dove andrò?

Deb - Leggendo Romance

1. Ero in viaggio da Los Angeles a New York con Hendrix e Corinne in “La più bella storia d'amore” di Brendan Kiely – Mondadori Chrysalide
2. Sono a Milano con Lizzie e Adrian in “La nostalgia degli altri” di Federica Manzon – Feltrinelli Editore
3. Andò a Endora con Diago e Killian in “Endora. Il tempo degli inganni” di Fernanda Romani – Self publishing

Virgi - Le Recensioni della Libraia

1. Ero nell'Inghilterra dell'Ottocento con Lady Jessica di Laura Rocca - Self publishing
2. Sono con Keira e Dave negli Stati Uniti - Dove vai tu di Benedetta Cipriani - Self publishing
3. Andrò con Michela in un paesino pugliese - Da domani mi alzo presto di Simona Toma - Sperling&Kupfler









sabato 20 maggio 2017

Release Blitz Tander


Partecipo con piacere al release blitz dedicato a Tander di Cristina Vichi, un urban fantasy dalla trama particolare... scopriamo di più assieme?


Tander
di Cristina Vichi
Self Publishing
Link Amazon

Trama
Niki ha diciotto anni e, come tutte le ragazze della sua età, si prepara ad affrontare l’ultimo anno delle superiori, con conseguente esame di maturità.
Da quel primo giorno di scuola, però, di normale nella sua vita rimane ben poco.
È l’arrivo di Erkan, un ragazzo affascinante e pericoloso, a sconvolgere ogni equilibrio e non solo nel suo cuore.
Ben presto Niki si ritrova catapultata al centro di segreti che per millenni hanno governato l’universo, senza che gli umani ne avessero mai saputo nulla.
I Tander e le Dee della Natura sono esseri con doti soprannaturali che vivono sulla terra con leggi e scopi ben precisi. Nelle vene di Erkan scorre l’energia irrefrenabile dei fulmini, e solo quando conosce Niki capisce che la forza dell’amore è ancora più difficile da controllare.

Biografia
Cristina Vichi vive a Riccione, insieme al marito e tre figli.
Ha sempre amato molto inventare storie, ma dopo la stesura del primo romanzo la scrittura diventa una passione vera e propria. L’incontro con la Editor Emanuela Navone è illuminante, perché le permette di sperimentare l’universo della scrittura con maggior consapevolezza e nuovi stimoli.
Quando si conclude un romanzo non conta solo il risultato in sé, ma soprattutto il percorso che l’autore ha compiuto per arrivare a mettere la parola fine alla sua opera.
Di seguito le sue opere:
“Celeste: L’Ardore di una Donna” (Seconda edizione: 24/07/2016). Romance/Avventura autoconclusivo e prequel di “Celeste: La Forza di una Regina”.
“Destini Ingannati” (Seconda edizione: 06/01/2017). Romance/Mistery autoconclusivo.
“Celeste: La Forza di una Regina” (10/08/2016). Romance/Avventura autoconclusivo e sequel di “Celeste: L’Ardore di una Donna”.
“E se poi te ne penti?!” (01/12/2016). Romance/Humor, autoconclusivo.
“Tander: Dentro di noi l’energia dei Fulmini” (20/05/2017). Urban/Fantasy autoconclusivo.

Blog Autore: Cristina Vichi Blog
Pagina Facebook: Cristina Vichi Autrice


Volete saperne di più? Ecco un estratto di Tander

«Niki desiderava stringersi a lui e lasciarsi andare a quelle meravigliose sensazioni. Voleva sentire il profumo della sua pelle. Gli prese il viso fra le mani.
«Ehi, ragazzina, dobbiamo stare attenti», sussurrò Erkan con un filo di voce. Cercava tutta la forza razionale per bloccare le emozioni. «Posso trattenere la rabbia, il dolore, la paura... ma controllare l’amore, la passione, è difficile accanto a te».
Nonostante l’avvertimento, Niki strofinò la guancia contro la sua e, inebriata da quel profumo, sospirò accanto al suo orecchio.
«Ti giuro che mi allontanerò non appena le sensazioni diventeranno troppo forti o anche minimamente dolorose».
Per Erkan la voglia di lasciarsi andare era sempre più forte, eppure resisteva. La strinse a sé, preoccupandosi di dosare bene la forza, e trattenne il respiro per non stimolare sensazioni troppo intense.
Pochi minuti dopo si trovarono stesi l’uno sull’altra. Ogni tanto si rotolavano sull’erba.
Lui reprimeva le emozioni e i suoi gesti erano prudenti, consapevole che ogni movimento produceva scariche elettriche. Non voleva perdere il controllo nemmeno per un istante, non doveva liberare troppa energia. La sua fatica era incalcolabile. Tuttavia, nel momento in cui Niki esplorò il suo orecchio con la lingua, la passione, così a lungo trattenuta, esplose in tutta la sua potenza. E neanche la sua prodigiosa razionalità riuscì più ad arrestarla.
Le loro bocche si cercarono, bramose di un bacio appassionato, e si sentirono appagate solo quando si unirono in un unico respiro. Un urlo straziante squarciò il silenzio della campagna».


I blog che partecipano al RELEASE BLITZ sono oltre 60.
Correte a leggere recensioni in anteprima, interviste, estratti e curiosità su Tander: Dentro di noi l’energia dei fulmini.

Recensioni in anteprima: 
LES FLEURS DU MAL; Capitolo Zero; TantaVogliaDi... Leggere; L'angolo della cultura di Becky; Opinioni librose; LIBRI AL CAFFE; Libri, libretti, libracci; Perché lo dice Krilli; Lo specchio dell'anima; Twins Books Lovers; Esmeralda viaggi e libri; The reading love; Il tempo dei libri; Atelier di una Lettrice Compulsiva

Interviste:
Emanuela Navone Editor; Il Regno dei Libri; Words of books; I romanzi si raccontano; Hook a Book; Libri e Librai

Estratti e curiosità:
Cristina Vichi Blog; bookspedia; La libreria di Luce; La spacciatrice di libri; La casa dei libri di Sara; Le mie ossessioni librose; Pretty in Pink Blog; La biblioteca di Eika; Toglietemi tutto, ma non i miei libri; Peccati di Penna; New Adult Italia; Linda Bertasi Blog; 365 Days Of Books; Se ne dicon di parole; L'incanto dei libri; Briciole di Parole; La Fenice Book; Il Salotto del Gatto Libraio; Nel cuore dei libri; La Cercatrice di Storie; La Tartaruga si Muove; Bookish Girl Blog; Ragazza in rosso; Lo scrigno delle letture; Lady Eiry; Un angelo caduto; Fantasticando sui libri;  Non solo libri; la biblioteca di Mary; Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardiano; Il rumore dei libri; Emozioni di una Musa; Connie Furnari; Storie attorno al fuoco - blogger; Everpop; Il Baule d'inchiostro; Scheggia tra le Pagine;  IL MAGICO MONDO DEI LIBRI; Sweety Reviews; La libreria incantata; La lettrice sulle nuvole; Feeling Reading Le recensioni della libraia; Leggendo Romance



venerdì 19 maggio 2017

Blogtour: Love for love - Cinque ottimi motivi per leggere Love for Love


Oggi parliamo di un bel libro, che mi è piaciuto tanto così come tutta la Hearts Series, si tratta di Love for love di Claire Contreras edito da Newton Compton.
Scopriamo prima insieme il libro e la trama.

Love for love
di Claire Contreras
Newton Compton 

Trama
C'è stato un tempo in cui Jensen e Mia erano inseparabili. Poi le cose sono cambiate. Jensen sa che è colpa sua, sa di aver perso Mia. No, non l'ha persa. In realtà l'ha gettata via. Lei era la sua migliore amica, la sua musa ispiratrice, l'unica che credesse in lui Sa di averle spezzato il cuore, ma all'epoca pensava di non aver altra scelta. Ora, a distanza di anni, lui e Mia si sono ritrovati a lavorare insieme e averla davanti ogni giorno gli ricorda il motivo per cui ha perso la testa per lei. Questa volta, però, Jensen non commetterà errori: ha intenzione di fare tutto quello che è in suo potere per non lasciarla andare.


giovedì 18 maggio 2017

Libri & Cucina con Francesca: sorprendersi

Questa settimana mi viene in aiuto l'amica Silvia, che mi ha preparato una splendida cheesecake salata al salmone presentandola in sfiziosi bicchierini. Ho chiesto a lei di scegliere anche il libro abbinato: il romanzo fantasy Alice nel paese delle vaporità di Francesco Dimitri, il quale ci parla di "un mondo in cui niente è come sembra" che si confà a una cheesacake che ci sorprende per l'essere salata.
Buon appetito e buona lettura!

Alice nel paese della vaporità
di Francesco Dimitri
Salani Editore

Trama
«Magnifico, pensò, davvero magnifico. Devo raggiungere un gruppo di guerriglieri attraverso una terra di tossici, portandomi dietro un mutante ritardato. E c’è un gigantesco coniglio psicopatico che mi dà la caccia».
Ben è un giovane londinese che soffre di allucinazioni. Per lavoro legge manoscritti. Una notte gli arriva un libro che si chiama Alice nel Paese della Vaporità. Noi con lui seguiamo la storia di Alice, un’antropologa che vive in una Londra Vittoriana che non c’è mai stata. Alice viaggia nella Steamland, una terra invasa da un gas che provoca allucinazioni e mutazioni. Una terra in cui la realtà cambia a ogni istante, in cui ‘giusto’ e ‘sbagliato’ sono soltanto parole, e in cui le parole stesse si trasformano in odori e sensazioni. Quella di Alice parte come una ricerca, ma si trasforma subito in una lotta per la vita e per la morte. Alice dovrà sopravvivere in una terra oscura, in cui non c’è differenza tra orrore e meraviglia.
Ben legge la sua storia.
E qualcosa succede anche a lui.

Review Party: Ogni cosa a cui teniamo


Oggi parliamo di un libro bello bellissimo: Ogni cosa a cui teniamo di Kerry Lonsdale edito da Leggereditore. E lo faccio insieme a un gruppo di fantastici blog! Un review party che vi consiglio di seguire per scoprire di più su questo romanzo. Inoltre è in corso il blog tour, avete visto la mia tappa di ieri? La trovate QUI.

Ogni cosa a cui teniamo
di Kerry Lonsdale
Leggereditore

Trama
L’aiuto cuoco Aimee Tierney ha trovato la ricetta per la vita perfetta: sposare il ragazzo che ama fin da quando è una bambina, creare una famiglia e poi chissà, un giorno rilevare il ristorante dei genitori. Il futuro che aveva sognato le passa però davanti in un lampo, come strappato dal vento, quando il suo fidanzato James perde la vita in un incidente in barca. Dal giorno in cui la chiesa che avrebbe dovuto ospitare il loro matrimonio è diventata il triste scenario per il funerale di James, Aimee non ha pace. Sa che per rimettere assieme i pezzi della sua vita deve scendere a patti con il dramma che l’ha colpita e far piena luce sulle circostanze della morte di James. Cos’è realmente accaduto quel giorno maledetto, su quella barca? Aimee scoprirà così un abisso di segreti che metteranno in discussione quanto credeva di aver costruito nella sua vita, perché sotto la superficie della sua esistenza forse si nasconde una verità inattesa, che potrebbe liberarla dalle catene del passato o imprigionarla per sempre. Un romanzo profondo, che con tocco delicato esplora le pieghe dell’animo umano.