martedì 4 aprile 2017

I martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè

Tornano le citazioni della settimana, volete scoprire quali abbiamo scelto per voi?






Deb - Leggendo Romance:  «Etta deglutì, respingendo in gola le parole. Era stanca,
e sentiva le proprie emozioni troppo vicine alla superficie per comportarsi in modo ragionevole. La verità si solidificava dentro di lei, uno sbuffo di speranza che bruciava, riformandosi, diventando infrangibile come un diamante. La folle, stupida verità era irrazionale ed egoista, e lo sapeva bene, ma non le importava. Rispettava e ammirava la sua splendida mente arguta, e allo stesso tempo c’era un cuore gentile nascosto sotto i colori tempestosi dei suoi cambi d’umore, i suoi cambi d’umore, i suoi strati più ruvidi. Non voleva lasciarselo alle spalle; non voleva lasciare alcuna parte di lui, e fingere che non fosse mai successo niente». “Passenger” di Alexandra Bracken – Sperling & Kupfer
Questo passaggio esprime desiderio di qualcosa che si sa non si potrebbe avere, ma mentre la ragione si rende conto di ciò che dovrebbe fare, il cuore prende il sopravvento. L’autrice è stata in grado di trasmettere in semplice paragrafo le sensazioni che prova la protagonista, tutta la frustrazione, ma anche la bellezza che vede attraverso la maschera di indifferenza dell’uomo che ama. Trovo che la descrizione che l’autrice attraverso di lei fa del protagonista maschile del romanzo gli renda perfettamente giustizia, una descrizione poetica e affascinante.




Virgi - Le Recensioni della Libraia: «L'uguaglianza non è essere tutti
uguali, ma venire rispettati nello stesso modo nonostante le diversità»
Dominant di Irene Grazzini - Fanucci
Questa frase credo che sia la sintesi di tutto ciò che penso, di tutto ciò in cui credo. È meraviglioso essere diversi ed è altrettanto stupendo rispettare le caratteristiche di ognuno. Questa frase la si apprezza ancora di più se la si incontra durante la lettura di questo bel distopico made in Italy

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione