mercoledì 8 febbraio 2017

I martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè

Tre libri diversi, parole che però restano nel cuore. Ecco le citazioni della settimana scelte da Deb di Leggendo Romance, Isa del Bosco dei sogni fantastici e da me.


Deb - Leggendo Romance: «Davo la colpa al destino, ma in fondo, sapevo che era
solo colpa mia»
 “Le due metà del mondo” di Marta Morotti – HarperCollins
Una frase brevissima, ma che mi ha colpito per la realtà che contiene. Quante volte siamo portati a dare la colpa di ciò che ci accade a cause esterne, che siano situazioni, persone o sfortuna? Spesso però ci dimentichiamo (e mi metto in mezzo a questa schiera di persone), che siamo proprio noi con il modo in cui affrontiamo ciò che ci accade, con il nostro essere in grado di agire o meno a decidere del destino che ci si prospetta.




Isa - Bosco dei sogni fantastici: «L'amore non è questo. L'amore non è
costringere chi si ama a restare al proprio fianco, l'amore è scegliere di rinunciare e di lasciare libera la persona a cui si tiene»."Times Infinity" di Francesca Pace, Bakemono LabHo scelto questo passaggio perché credo fortemente in quanto dice l'autrice: non dobbiamo elemosinare l'amore, non dobbiamo forzare i sentimenti degli altri.. ne nascerebbero solo rapporti malati, falsi, montati, contaminati. L'amore, a volte, significa anche lasciare andare nonostante il dolore. Non sempre si deve far funzionare qualcosa che già non ha le basi per poter costruire qualcosa.



Virgi - Le Recensioni della Libraia: «Forse è una cosa positiva, di tanto in
tanto, spiare nelle vite degli altri. Almeno per me in ogni caso; ha il potere di trasformare la mia vita in una cosa piena d'amore»
Shotgun Lovesong di Nickolas Butler - Marsilio
Ho scelto questa frase perché mi ricorda che non sempre l'erba del vicino è più verde. Attenzione, non fraintendetemi. Non dico che gioisco per i guai altrui. Chi mi conosce bene sa che non potrei mai. Semplicemente, a volte, mi rendo conto che quello che ho è eccezionale, anche solo guardando un'altra persona e vedendo che è soddisfatta per cose che a me non mancano, perché sono appagate dalle mie. È un modo come un altro per capire quali sono le nostre priorità.


Nessun commento:

Posta un commento