lunedì 30 gennaio 2017

Recensione: Amore, zucchero e caffè

«Quando una situazione è disastrosa, c'è sempre una buona possibilità che migliori»

Amore, zucchero e caffè
di Daniela Sacerdoti
Newton Compton

Trama
Il matrimonio di Margherita sta andando a rotoli. Rimanere incinta dopo averci provato per tanto tempo è stata una sorpresa favolosa per lei, ma non per il marito. Quando ne ha più bisogno, si rende conto che lui non c’è. E allora Margherita decide di prendersi del tempo per se stessa, per capire dove stia andando il suo matrimonio. Lascia quindi Londra per trascorrere l’estate a Glen Avich, il posto in cui sua madre e il patrigno gestiscono un caffè. Ha bisogno di uno stacco per riallacciare il rapporto con la figlia Lara e dare una svolta alla propria vita. Ma Glen Avich può avere uno strano effetto sulle persone… Quando inizia a lavorare per Torcuil Ramsay, tutto comincia a cambiare. Margherita percepisce che il suo cuore si sta risvegliando, nonostante non lo credesse possibile. Quando finalmente sta cominciando a capire chi è davvero, si trova di fronte a una scelta che potrebbe mettere in discussione tutto. E per prendere la decisione giusta le servirà molto coraggio...




«Ci sono momenti nella vita in cui sembra che cada improvvisamente un velo e vedi finalmente le cose per quello che sono, non per come le hai sempre percepite. Un momento di chiarezza, di profonda comprensione. Quell'istante fu così»

Ci sono momenti della vita che richiedono coraggio: il coraggio di prendere e partire, di allontanarsi, per fare il punto con se stessi sulla propria vita. È quello che fa Margherita, la protagonista di "Amore, zucchero e caffè" di Daniela Sacerdoti, pubblicato da Newton Compton Editori.

Quello della Sacerdoti è un libro che mescola tante cose: crisi familiare e di coppia, difficoltà che si possono incontrare  con i figli, sentimenti e un pizzico di qualcosa che preferisco non svelarvi. È un libro ricco, pieno, che invita a riflettere sulle relazioni umane, sull'approccio che si deve avere con i figli, sul desiderio di averne. 

Amore, zucchero e caffè parte da una lunga crisi, pagine che mostrano il declino di un rapporto, le difficoltà comunicative, i sogni che piano piano - ed inesorabilmente - non sono più condivisi. E poi, si trasforma. A Margherita basta mettere piede in Scozia che il lettore percepisce altre vibrazioni. E l'arrivo  in un luogo nuovo è sempre un ottimo punto di partenza.

«Mentre camminavo per le strade di Glen Avich per un giro di ricognizione, mi sembrava di trovarmi in un luogo surreale. Quel paesino era così diverso da tutto ciò che conoscevo, con i suoi cottage imbiancati e le montagne coperte di pini che lo circondavano come una corona». 

Personaggi concreti e solidi, quasi reali e tangibili; una prosa elegante e ritmata, luoghi dal fascino irresistibile rendono il romanzo di Daniela Sacerdoti un romanzo da gustare e assaporare, per scoprire che alla fine non tutto è ciò che sembra e che dai fallimenti può nascere sempre qualcosa di diverso.

Buona lettura



Nessun commento:

Posta un commento